CANADA
12.09.18 - 06:000

Studente cerca la sua misteriosa Nicole: ne trova a decine

Un universitario canadese ha contattato 247 Nicole per rintracciare la sua. Ma sono state loro a scovarla

CALGARY - Carlos Zetina, uno studente dell’università di Calgary, non si è lasciato abbattere quando ha scoperto che la ragazza che aveva conosciuto la sera prima in un bar della zona gli aveva dato un numero di telefono sbagliato. Armato solo del suo nome, “Nicole”, e di un paio di altri dettagli su di lei, ha deciso infatti di scrivere un’email a tutte le Nicole, Nicolette e Nicki dell’ateneo: 247 in tutto, recuperate attraverso la rubrica dell’istituto.

«Ciao, questa è un’email collettiva a tutte le Nicole», cominciava lo scritto. «Se ti chiami Nicole, vieni dall’Olanda e pensi che Nietzsche sia deprimente mandami un messaggio. Sono Carlos, il tipo che ha portato a casa te e il tuo amico l’altra sera», precisava, evidentemente incapace di ritrovare i due setacciando la zona in cui li aveva lasciati.

Una a una, molte delle 247 Nicole - fra le quali c’erano anche delle dipendenti dell’università e delle professoresse - hanno iniziato a scriversi commentando la romantica ricerca dello sfortunato Carlos. «Dovremmo dirgli tutte che siamo la sua Nicole?», scherzavano tra loro come riporta BuzzFeed.

Presto la mailing list “nicoliana” si è trasferita su Facebook, dove è nato un entusiastico gruppo di circa 80 Nicole: “Nicole From Last Night”, “La Nicole dell’altra sera”. L’obiettivo: trovare la “vera” Nicole e condividere la gioia di partecipare, in qualche modo, alla nascita di una (forse) storia d’amore. «Mi sembrava di essere nella favola di Cenerentola... solo che io ero una sorellastra brutta», racconta all'Huffington Post una delle Nicole, Nicole Macmillan. Alcune Nicole si sono incontrate e un bel gruppo di loro si è persino trovato per una cena nell’attesa di portare a termine la loro missione.

Missione che ha dato i suoi frutti. Dopo alcuni giorni la vera “Nicole dell’altra sera” si è finalmente imbattuta nel gruppo Facebook e ha battuto un colpo: «Sono la studentessa dall’Olanda che Carlos ha portato a casa l’altra sera e pensa che Nietzsche sia deprimente! - ha scritto -. Non ho un account email dell’Università di Calgary quindi non ho ricevuto quella bellissima email, ma il potente network delle Nicole mi ha aiutato».


Facebook

Il numero che Nicole aveva dato a Carlos era sbagliato non perché la ragazza non volesse rivederlo, ma perché, avendo solo da poco un numero canadese, non lo aveva ancora memorizzato bene. Pare che i due si vedranno. Le Nicole, dal canto loro, faranno senz’altro lo stesso.   

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Sono contento di scoprire che feisbuck non serve solo ai russi per condizionare milioni di americani ad eleggere il presidente più conveniente a Putin ma risolve anche celle situazioni intricate come questa.... :-))))))
dino 1 anno fa su tio
Ecco una bella storia ??
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Tutto è bene ciò che finisce bene... :-)))))
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile