Immobili
Veicoli
FRANCIA / ITALIA
23.08.18 - 10:360
Aggiornamento : 13:15

Crollo del ponte Morandi: macabra ironia sulla copertina di Charlie Hebdo

«Costruito dagli italiani... pulito dai migranti», scrive il periodico satirico accostando la tragedia di Genova all'immigrazione

PARIGI / GENOVA - Macabra ironia del periodico satirico francese Charlie Hebdo sul crollo del ponte Morandi a Genova.

È una copertina che non mancherà di far discutere quella dell'ultima edizione del settimanale, la numero 1361 firmata dal vignettista Riss, che accosta il tema della tragedia di Genova con quello dell'immigrazione.

L'immagine mostra il ponte spezzato in alto a sinistra mentre a terra, tra le macerie e un'auto appena precipitata, c'è un immigrato di colore che spazza il suolo con una scopa: «Costruito dagli italiani... pulito dai migranti», è il commento di Charlie Hebdo.

Charlie Hebdo aveva suscitato particolare indignazione in Italia nel 2016 quando, in seguito al terremoto nel Centro Italia che aveva fatto quasi 300 morti, aveva pubblicato una copertina in cui paragonava le vittime a dei tipi di pasta:  "Penne al pomodoro", "Penne gratinate" e "Lasagne" si leggeva sopra le rappresentazioni di persone ferite o completamente straziate dai crolli. "Terremoto all'italiana" era il titolo.

Il Comune di Amatrice, devastato dal sisma, aveva fatto causa al periodico. Quest'ultimo aveva difeso le proprie scelte: «La morte rimane un tabù, ma a volte bisogna pur trasgredire», aveva dichiarato a France Inter proprio Riss sostenendo l'operato del collega Félix. «Per noi è un disegno dall'umorismo nero come ne abbiamo già fatti in passato, non è niente di straordinario», aveva aggiunto.

Nel 2017 Charlie Hebdo non aveva mancato nemmeno di dedicare, se così si può dire, una vignetta alla valanga di Rigopiano, in Abruzzo, in cui erano morte 29 persone. Nella stessa si vedeva la rappresentazione della Morte con gli sci ai piedi mentre cavalcava la valanga: "La neve è arrivata", si leggeva nell'illustrazione satirica. "Non ce ne sarà per tutti", chiosava la sinistra protagonista del disegno.

Già alcuni giorni fa, poco dopo il crollo di Genova, era circolata sui social una falsa copertina del settimanale dedicata alla tragedia. La finta vignetta sotto accusa era stata ripresa, con alcune modifiche, da una disegnata dal vignettista italiano Ghisberto. Essa mostrava un pezzo di strada del ponte obliquo tra un pilone del viadotto, con le auto che cadevano al suolo dall'estremità inferiore e tre grossi sacchi di denaro sull'estremità superiore a fare da contrappeso: la bandiera italiana sventolava in cima al pilone.

L'immagine era stata condivisa su Facebook, WhatsApp e Twitter ma ben presto era emerso che la copertina era un falso.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
moma 3 anni fa su tio
Tutto quanto serve ad accusare, deridere, ricordare e quant'altro chi ha ucciso gratuitamente 43 persone, deve essere sottolineato.
BRA_Zio 3 anni fa su tio
L hanno fatta su loro stessi? Quando li hanno fatti scoppiare?
lo spiaggiato 3 anni fa su tio
Boh, una vignetta insipida che non dice niente... non capisco questo clamore...
centauro 3 anni fa su tio
@lo spiaggiato Il clamore sta nel fatto che il crollo del ponte non centra nulla cogli immigrati che devono pulire, anche a me sembra insipida ma anche molto stupida!
Arciere 3 anni fa su tio
Boh, io non la trovo scioccante né spiritosa né niente. Non capisco nemmeno cos'è lo scopo.
centauro 3 anni fa su tio
@Arciere Appunto perché non ha uno scopo poteva essere evitata!
siska 3 anni fa su tio
Provo solo ad immaginarmi di essere la madre, la figlia, il padre, il fratello o la sorella...mi vengono un po' i brividi. Per il resto se esiste la satira si dovrebbe sapere che la satira va anche interpretata in quella parte più difficile....ma non vuol dire che i giornalisti non abbiano dei sentimenti molto probabilmente hanno voluto a tutti i costi "prendersela" con la politica italiana fatta di attori che nulla interessa gonfiarsi il pancione, ecco questi personaggi fanno ribrezzo, sapevano ma rimandavano:((()
limortaccituoi 3 anni fa su tio
La satira per sua definizione non può essere politicamente corretta.
chiodone50 3 anni fa su tio
ma che bassezza, altro che grandeur
Bacaude 3 anni fa su tio
Personalmente non sono mai stato a favore della satira di questo giornale (che però come dice qc qui sotto è senz'altro libero da condizionamenti). Il punto dunque è (ed è sempre stato) questo: o si censura sempre, qualunque tema prenda in giro (anche quelli che in occidente fanno ridere e da qualche altra parte un pò meno) o non si censura mai.
dorothy 3 anni fa su tio
@Bacaude Sui morti CENSURA sempre! Che facciano pure le loro vignette su tutti gli altri argomenti... ma sulle vittime proprio no!
rexlex 3 anni fa su tio
@dorothy CVD: Questo dimostra il tabù sulla morte!
dorothy 3 anni fa su tio
@rexlex E allora? Tu ci scherzi sui tuoi morti?
centauro 3 anni fa su tio
@rexlex Finché è la morte degli altri si potrebbe ironizzare, ma prova tu a subirla se tra i morti ci sono i tuoi stretti famigliari!!!
Tato50 3 anni fa su tio
@dorothy Non può farlo; non aveva parenti sul ponte ;-((
ToMaTe_81 3 anni fa su tio
In quanti hanno pensato la stessa cosa "Costruito dagli Italiani" allora è tutto normale. Onestamente non mi meraviglio di quanto accaduto, dove sia successo e i retroscena che sono subito balzati agli onori della cronaca.
centauro 3 anni fa su tio
@ToMaTe_81 43 MORTI!!!!!!!
castigamatti 3 anni fa su tio
questa non è satira... non sui morti... per favore
Biagio 3 anni fa su tio
Beh, sono sempre francesi.
Jerry_Seinfeld 3 anni fa su tio
chiaramente, tralasciando la pessima e non umana satira di Charlie Hebdò questa volta...
clay 3 anni fa su tio
e poi si lamentano se li prendono di mira !!.......weee francesi...pensate ai macron vostri e lasciate la satira nella poubelle
Verbania 3 anni fa su tio
@clay Perché te la prendi con i francesi o la Francia? Charlie Hebdo è il loro giornale ufficiale? No, allora se vuoi prendertela con qualcuno prenditela con i disegnatori di Charlie-Hebdo.
clay 3 anni fa su tio
@Verbania perchè...il giornale e la redazione sono a timbuctù,....scusa non lo sapevo, ne avrebbero da dire sui macron loro senza impicciarsi in una disgrazia così grande
dorothy 3 anni fa su tio
La satira non è ammissibile sulla pelle dei morti e delle famiglie che hanno perso i propri cari!
Jerry_Seinfeld 3 anni fa su tio
certo che...hanno fegato questi qua di Charlie Hebdo, che manca un po' in questa società moderna… hanno tutti un po' paura e non usano nemmeno più il proprio pensiero, ma lo leggono sui giornali o in tv...
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
4 ore
«Sto per sparare in una scuola elementare»
I messaggi su Facebook del 18enne di Uvalde. Nella strage sono morti 19 bambini e due insegnanti
STATI UNITI
9 ore
Strage in Texas, una bambina tentò di chiamare la polizia
Cominciano ad emergere i primi nomi e le prime storie delle vittime della sparatoria di Uvalde
REGNO UNITO
11 ore
«Partygate, molti comportamenti lasciano sgomenti»
Johnson si è assunto la «piena responsabilità», ma si è detto anche «sorpreso e deluso»
RUSSIA / SVIZZERA
14 ore
«Temo per la mia vita»
Boris Bondarev aveva rassegnato le sue dimissioni in segno di protesta contro l'aggressione all'Ucraina voluta da Putin.
SEGUI IL LIVE
UCRAINA
LIVE
Kuleba al WEF: «La Nato non fa letteralmente nulla»
«Bisogna uccidere la politica dell'export della Russia» ha aggiunto il ministro degli Esteri ucraino.
STATI UNITI
18 ore
Sparatoria alle elementari: almeno 19 i bambini morti
Si contano inoltre anche due vittime adulte. Il killer, il 18enne Salvador Ramos, era un ex allievo.
RUSSIA
18 ore
La sorte di chi ha deluso Putin
Spariti, silurati, arrestati: sono diversi i comandanti e politici al fianco dello "zar" che non si sono più visti
UNIONE EUROPEA
19 ore
Sempre più pesticidi pericolosi nella frutta europea
La denuncia arriva da un rapporto del Pesticide Action Network che ha analizzato quasi 100'000 campioni
STATI UNITI
1 gior
Sparatoria alle elementari: morti 14 bambini
School shooting in Texas. La strage è tra le più gravi nella storia recente degli Stati Uniti
SVIZZERA/MONDO
1 gior
«Parlare con Putin? Non vale la pena discutere con un malato»
Il sindaco di Kiev era ospite in remoto del Wef: «Ogni euro dato alla Russia è sporco di sangue ucraino»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile