Keystone
ISRAELE
09.08.18 - 11:380
Aggiornamento : 13:12

Dalla Striscia 180 razzi su Israele

Questo il bilancio dell'esercito, secondo cui il sistema di difesa antimissili ne ha intercettati oltre 30. La condanna della Francia

TEL AVIVI - Sono stati finora circa 180 i lanci di razzi da Gaza verso il sud di Israele. Questo il bilancio reso noto dall'esercito israeliano secondo cui il sistema di difesa antimissili Iron Dome ne ha intercettati oltre 30, mentre la maggioranza degli altri sono caduti in aree aperte.

In risposta, l'esercito ha colpito oltre 150 obiettivi militari, tra cui "un apparato terroristico sotterraneo". Nel frattempo continuano a suonare le sirene di allarme nelle zone israeliane attorno a Gaza.

L'ambasciata israeliana contro la Bbc: «Non ha parlato dei razzi» - L'ambasciata israeliana a Londra ha scritto una lettera di protesta alla Bbc per i suoi articoli di questa mattina riguardo all'attuale escalation a Gaza.

In particolare, sul primo titolo della giornata, che riportava la notizia dell'uccisione da parte di Israele di una donna palestinese incinta e di sua figlia, non si parlava della salva di razzi lanciati in precedenza da Hamas verso lo Stato ebraico.

Il titolo, dopo una prima forte rimostranza su Twitter del portavoce del ministero degli Affari esteri israeliano Emmanuel Nahshon, è stato modificato introducendo un riferimento ai missili. «I razzi di Hamas - ha scritto tuttavia il portavoce dell'ambasciata a Londra Udi Aviv nella lettera inviata alla Bbc e resa nota dal ministero degli Affari esteri israeliano - hanno colpito Israele prima che questi rispondesse con i raid aerei. Per questo, chiedo che il titolo sia modificato secondo l'ordine degli eventi occorsi».

Inoltre, Aviv ha denunciato che l'account Twitter di Bbc World ha riportato la notizia della palestinese uccisa senza menzionare i razzi.

«L'escalation è finita» - Un alto ufficiale palestinese ha detto ad Al-Jazeera e alla Reuters - ripresi dai media israeliani - che l'attuale fase di combattimenti è finita e che la calma ora dipende da Israele.

«L'attuale escalation a Gaza è finita. La resistenza - ha aggiunto - ha risposto ai crimini del nemico nella Striscia. Il prosieguo della calma a Gaza dipende dal comportamento delle forze d'occupazione».

I media hanno sottolineato che le affermazioni paiono «un tentativo di Hamas di riportare la calma mentre le parti sembrano preparare la guerra».

Parigi deplora l'escalation di violenze - La Francia «deplora l'escalation delle violenze tra Israele e la Striscia di Gaza. Condanna il lancio di razzi verso Israele e auspica che la moderazione prevalga e che il cessate il fuoco venga rispettato da tutte le parti, per evitare nuove vittime civili»: è quanto si legge in una nota diffusa dal ministero degli Esteri di Parigi.

«Questi eventi - si prosegue nel comunicato - sottolineano l'urgenza di lavorare alla ricerca di una soluzione politica sostenibile per Gaza e fornire una risposta efficace alla crisi umanitaria che colpisce il popolo palestinese. Tutto questo passa, in particolare, dalla revoca del blocco, nel rispetto delle preoccupazioni di sicurezza di Israele, e dalla concretizzazione della riconciliazione inter-palestinese nonché il completo ritorno dell'Autorità Palestinese a Gaza. La Francia, insieme ai partner europei, resterà pienamente mobilitata per appoggiare gli sforzi intrapresi in questo senso».


 
 


 
 

1 anno fa Sirene d'allarme risuonano nel sud di Israele
TOP NEWS Dal Mondo
BRASILE
1 ora

Crolla un palazzo residenziale di sette piani a Fortaleza

Almeno una persona ha perso la vita, e altre tre sono state tratte in salvo dalle macerie

GERMANIA
2 ore

Dopo la Germania il Flixtrain punta a Svezia e Francia

«La liberalizzazione del mercato ferroviario ci offre un'occasione unica per continuare ad ampliare la nostra offerta di mobilità»

MONDO
3 ore

Il 33% dei bimbi è denutrito o in sovrappeso

Per aiutare i bambini a crescere in salute l'Unicef lancia un appello ai governi, ai genitori, alle famiglie e alle imprese

AUSTRALIA
5 ore

Si amputa di netto la mano con l'affettatrice

Lawrence Cooper è stato sottoposto a un intervento conclusosi con successo al Mater Private Hospital di Brisbane

GERMANIA
5 ore

Scontri tra manifestanti curdi e turchi, cinque feriti

Una marcia di protesta è degenerata a Herne, nella regione della Ruhr, a 25 chilometri da Dortmund

REGNO UNITO
6 ore

«Renda i bonus»: contestato l'ex Ceo di Thomas Cook

I deputati della commissione industria della Camera dei Comuni britannica hanno messo sotto torchio Peter Fankhauser

VIDEO
IRLANDA
8 ore

L'ultimo scherzo al funerale, il defunto dalla tomba: «Tiratemi fuori! Ma dove diavolo sono finito?»

I figli del veterano delle forze di difesa irlandesi Shay Bradley hanno diffuso il particolare saluto che il padre ha voluto fare ai suoi cari

STATI UNITI
11 ore

Pence andrà in Turchia «per mettere fine alla violenza»

Trump ha firmato un decreto con cui dà il via libera alle sanzioni Usa. Ankara: «Neutralizzati quasi 600 terroristi curdi»

STATI UNITI
12 ore

Le scuole del Maine danno gli avanzi ai porci

Una legge dello Stato lo consente. Il vantaggio è duplice: ridurre gli sprechi alimentari e i costi di smaltimento

VATICANO
20 ore

Il capo-sicurezza del Papa si è dimesso, ecco perché

Sullo sfondo una fuga di notizie, e uno scandalo su alcune operazioni finanziarie sospette

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile