Immobili
Veicoli
Keystone
STATI UNITI
12.06.18 - 10:460
Aggiornamento : 22:19

La Nasa si prepara a un ritorno dell'uomo sulla Luna

Ma prima ci andranno i robot, forse già l'anno prossimo

NEW YORK - La Nasa prepara il ritorno dell'uomo sulla Luna nel prossimo decennio, le nuove missioni umane saranno precedute da quelle robotiche commerciali attese per il 2019. Serviranno a spedire strumentazioni e tecnologia sulla superficie lunare per preparare le nuove passeggiate dell'uomo. Tra gli strumenti presi in esame, tutto il corredo utilizzato dalla Resource Prospector, la missione Nasa destinata ad esplorare un polo lunare ma poi cancellata.

Le missioni costituiranno le prime azioni robotiche sulla Luna e la prima di due spedizioni dimostrative, con un veicolo d'atterraggio di media grandezza che partirà nel 2022. Saranno frutto di una partnership tra pubblico e privato e propedeutiche allo sviluppo di missioni lunari più grandi con equipaggio.

Un nuovo capo delle esplorazioni - Intanto, la Nasa ufficializza di aver affidato a Steve Clarke il ruolo di vice amministratore associato per le esplorazioni nell'ambito della Divisione per le missioni scientifiche. Clarke è entrato alla Nasa nel 2000 come ingegnere responsabile delle missioni robotiche. Ora vi fa ritorno dopo un periodo alla Casa Bianca nel dipartimento della politica scientifica e tecnologica.

Nella nuova posizione sarà l'interfaccia tra le Direzioni delle missioni della Nasa, la comunità scientifica e aziende esterne interessate allo sviluppo di una strategia per le esplorazioni umane e robotiche. Clarke giocherà quindi un ruolo vitale nell'attuale campagna lunare della Nasa con un focus nello sviluppo di una rete di alleanze commerciali e attività di supporto alla tecnologia e agli obiettivi di esplorazione statunitensi.

Preoccupazione per il Rover marziano disperso - C'è preoccupazione alla Nasa per le sorti del rover (veicolo spaziale) Opportunity: una violenta tempesta di sabbia su Marte lo ha costretto a sospendere il lavoro di esplorazione. Comparsa all'orizzonte il primo giugno, la tempesta in pochi giorni ha oscurato il cielo, coprendo un'area più grande del continente nordamericano e impedendo ai pannelli solari del rover di funzionare e ricaricare le batterie.

Gli esperti della Nasa fanno sapere che le operazioni scientifiche del rover sono al momento sospese, ma che sono riusciti a mettersi in contatto con Opportunity il 10 giugno mattina, segno che le sue batterie hanno ancora abbastanza carica per comunicare con il centro di controllo del Jet Propulsion Laboratory (Jpl). Il rischio, infatti, temono gli ingegneri dell'Agenzia spaziale americana, è che il rover si raffreddi troppo e le sue batterie si esauriscano, se la tempesta dovesse continuare a lungo.

Opportunity è già sopravvissuto ad una tempesta di sabbia nel 2007, ma in questi giorni le condizioni su Marte sono peggiori di allora, hanno spiegato gli esperti. La Nasa continuerà a monitorare le condizioni del rover nei prossimi giorni attraverso la rete globale di parabole, il Deep Space Network, utilizzata dalle agenzie spaziali per comunicare con le sonde in giro per il Sistema Solare.

Giunto su Marte il 25 gennaio 2004, tre settimane dopo il gemello Spirit che ha interrotto i contatti con la Terra nel 2010, Opportunity doveva restare in funzione solo 90 giorni. Invece, da quasi 15 anni continua a mandare immagini spettacolari della superficie marziana.


 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
KilBill65 3 anni fa su tio
Apollo 11 16 luglio 1969 dicono che sono andati sulla luna?.....Sara' vero?....Io personalmente non ci credo molto visto in quei tempi la tecnologia non era poi cosi avanti!!!....Ma......Credo possibile nel 2019 / 2020.....Staremo a vedere.....
TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
2 ore
La massa di plastica ora è più pesante di tutti i mammiferi viventi
Una delle ricercatrici che ha contribuito a un nuovo studio ha dichiarato che «siamo nei guai, ma si può intervenire»
INDONESIA
5 ore
Giacarta sprofonda? L'Indonesia costruisce la sua nuova capitale
I funzionari del governo si trasferiranno in una città che al momento non esiste ancora
STATI UNITI
7 ore
Vaccini, effetto placebo in due eventi avversi su tre
Sono i risultati emersi da uno studio pubblicato sulla rivista Jama Network Open
ITALIA
10 ore
Ma quanto ci vuole a eleggere il presidente della Repubblica?
Da meno di tre ore a oltre due settimane. Le ultime elezioni però si sono sempre concluse in un paio di giorni.
FOTO
NORVEGIA
13 ore
Oggi Breivik ha chiesto la libertà condizionale
Gli osservatori norvegesi si aspettano che la richiesta venga respinta
CINA
14 ore
Luci accese sui diritti umani, soprattutto durante le Olimpiadi
La richiesta di Amnesty International in vista dei Giochi di Pechino
FOTO
NUOVA ZELANDA
17 ore
Cenere, acqua e distruzione: le prime immagini da Tonga
Le hanno scattate gli aerei di soccorso neozelandesi e i satelliti. Al momento però atterrare è impossibile
FOCUS
18 ore
Sportivi e campioni, segni particolari: no vax
Non solo Djokovic. L'elenco degli sportivi che rifiutano di vaccinarsi o criticano le misure contro il Covid, è lungo.
REGNO UNITO
18 ore
Dottori esauriti dal Covid fanno danni
Un'indagine ha rivelato che ci sono stati una quarantina d'incidenti e in sette casi i pazienti ne hanno sofferto
CINA
1 gior
Olimpiadi di Pechino, stop alla vendita dei biglietti (in ottica anti-Covid)
Gli organizzatori scelgono di rafforzare ulteriormente la "bolla" che dovrà avvolgere atleti e addetti ai lavori
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile