Keystone
STATI UNITI
24.02.18 - 16:340

La figlia di Elvis Presley fa causa al suo ex manager

Lisa Marie Presley si è trovata in rovina, e ora chiede 100 milioni di dollari

NEW YORK - La figlia di Elvis Presley è in rovina, con l'eredità lasciatale dal padre andata in fumo. Lisa Marie Presley però non si arrende e fa causa all'ex manager delle sue finanze, accusandolo di negligenza: nell'azione legale chiede 100 milioni di dollari. Lo riportano i media americani.

L'ex manager Barry Siegel risponde con un'altra azione legale, in cui accusa la figli del re del Rock si aver dilapidato la fortuna a sua disposizione con uno stile di vita sfarzoso e spese fuori controllo. Siegel chiede a sua volta 800.000 dollari che, a suo avviso, sono i conti non pagati da Lisa Marie Presley.

TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
3 ore

New York intende bandire le e-cig aromatizzate

Andrew Cuomo ha annunciato che darà disposizioni in tal senso ai dirigenti sanitari visti i rischi per i giovani

FOTO
Politica
4 ore

L'abbraccio di Pontida a Salvini, tra momenti "caldi" e critiche

Decine di migliaia di militanti, stipati nel tradizionale pratone leghista, acclamano il loro leader, al primo vero test dopo l'uscita traumatica dal 'Palazzo'

MESSICO
5 ore

Orrore in Messico, almeno 44 cadaveri smembrati in un pozzo

Ilnumero è destinato a crescere. Prima di essere sotterrati i corpi sono stati fatti a pezzi e le autorità li hanno dovuti ricomporre

STATI UNITI
6 ore

Cambiamento climatico: per il 56% degli americani bisogna agire «subito»

Un sondaggio di CBS News rivela un'accresciuta sensibilità al tema: «Gli americani si stanno finalmente svegliando»

ARABIA SAUDITA
8 ore

Produzione di petrolio dimezzata: Riad userà le riserve

L'Arabia Saudita ha annunciato che compenserà così il taglio di 5,7 milioni di barili al giorno dovuto agli attacchi

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile