Keystone
STATI UNITI
12.12.17 - 16:130

New York: l'attentatore incriminato per terrorismo

Lo rende noto la polizia di New York. Le accuse federali sono attese più tardi

NEW YORK - L'immigrato bengalese Akayed Ullah è stato incriminato per l'attentato di ieri a Manhattan: le accuse sono di terrorismo e possesso illegale di un'arma. Lo rende noto la polizia di New York. Le accuse federali sono attese più tardi.

Ullah non era nel 'radar' della polizia o dell'Fbi prima che decidesse di entrare in azione ieri. Lo ha detto alla Cbs John Miller, vice commissario per il controterrorismo e l'intelligence a New York.

Gli investigatori hanno poi precisato che l'immigrato bengalese guardava su internet siti di propaganda dell'Isis.

1 anno fa «Ho agito per vendetta»
1 anno fa Esplosione a Times Square, è stato un atto terroristico
TOP NEWS Dal Mondo
STATI UNITI
9 ore

«Ti lascio», e lei tenta di evirarlo

Protagonisti della vicenda un 43enne e una 30enne dell’Illinois. L’uomo ha riportato ferite profonde, mentre la ormai ex compagna è stata arrestata

ITALIA
11 ore

Carola Rackete è tornata in Germania

La capitano della Sea Watch 3 sarebbe partita subito dopo l'interrogatorio in procura ad Agrigento

FRANCIA
12 ore

Lavori alternativi: leggere la posta di Brigitte Macron

Sono ben sette gli impiegati dell'Eliseo che si occupano della corrispondenza della Première Dame

ITALIA
13 ore

Preparano un caffè col fornelletto, 950 euro di multa a Venezia

Protagonisti della vicenda sono due turisti tedeschi, pizzicati ai piedi del Ponte di Rialto mentre preparavano la bevanda. Il sindaco: «Venezia deve essere rispettata»

VIDEO
NUOVA ZELANDA
14 ore

Due insoliti clienti per un sushi bar

Due pinguini blu, una specie in via di estinzione, si sono intrufolati in un ristorante di Wellington

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile