Fotolia
STATI UNITI
26.10.17 - 06:000

A 17 anni vuole abortire, ma l'amministrazione Trump non glielo permette

Jane Doe è un'immigrata irregolare trattenuta al confine con il Messico. Mentre la battaglia continua, le settimane passano

WASHINGTON - L’immigrazione irregolare e l’aborto sono due temi particolarmente sensibili negli Stati Uniti e si mescolano con risultati nefasti nella storia di Jane Doe. La 17enne, entrata in Texas senza documenti, è infatti trattenuta in un centro di accoglienza finanziato dal governo federale vicino al confine, ha scoperto di essere incinta e alla sua richiesta di interrompere la gravidanza si vede opporre un cavilloso “no” da Washington. L’orologio, intanto, ticchetta. Giunta alla 16a settimana di gravidanza, lo Stato americano del sud le dà tempo fino alla 20a per abortire.

Jane Doe - nome di fantasia attribuitole dai documenti processuali - ha scoperto di essere incinta alla 9a settimana, quando già si trovava nel centro di Brownsville, nel profondo sud del Texas. Come riporta il New York Times, la sua richiesta di interrompere la gravidanza ha dato avvio a un braccio di ferro con l’amministrazione Trump. Il Dipartimento di giustizia non contesta il suo diritto ad abortire, ma ritiene che il governo non debba agevolare l’accesso all’interruzione di gravidanza per le persone sotto la sua tutela. Un atteggiamento di cui farebbero le spese anche altre migranti irregolari minorenni, dissuase o osteggiate nei loro tentativi di ricorrere all’interruzione di gravidanza, denunciano le associazioni di difesa dei diritti umani.

Ora il caso di Jane - che proviene da un non meglio specificato Paese del Centro America - è giunto a una corte d’appello federale di Washington, che ha ordinato al governo di permettere alla giovane di abortire. Il sistema: affidarla a un tutore che la accompagni dal medico cosicché non sia l’amministrazione Trump ad agevolare l’interruzione di gravidanza. Difficile però che ciò accada abbastanza in fretta.

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
31 min
Anziano scompare per tre giorni, lo ritrovano al cimitero (vivo)
Solo un po' disidratato e confuso, la disavventura a lieto fine di un 84enne del Comasco scomparso questo sabato
SVIZZERA
1 ora
Una buona estate non basta per cancellare il Covid
Non è sufficiente l'aumento dei viaggiatori per le vacanze estive per salvare l'annus horribilis dello scalo zurighese
CINA
2 ore
La Cina ha sospeso i voli di tre compagnie aeree
Compresa Etihad Airlines, il motivo sono troppi passeggeri positivi al Covid-19
SCOZIA
2 ore
È di tre morti il bilancio dell'incidente ferroviario di oggi in Scozia
Causato da uno smottamento sui binari dovuto al maltempo, 6 persone sono rimaste ferite e sono state ospedalizzate
SVEZIA
4 ore
Immunità di gregge? «Obiettivo fallito»
Nonostante la "diffusione controllata" solo il 15% della popolazione ha contratto l'infezione nel paese scandinavo
FOTO
LIBANO
5 ore
Beirut, i selfie di fronte al disastro
Mentre i soccorsi sono ancora impegnati a cercare i dispersi, il luogo della tragedia è già "un'attrazione" per turisti
GERMANIA
5 ore
Coronavirus: nuovi crediti statali per Tui
Gli azionisti hanno reagito con entusiasmo al miliardario sostegno aggiuntivo per la compagnia turistica.
SCOZIA
7 ore
Scozia: deragliato un treno in un grave incidente ferroviario
È successo a Stonehaven, nell'Aberdeenshire. Sul posto diverse ambulanze, si parla di almeno un morto
STATI UNITI
8 ore
Twitter: risposte ai tweet bloccate contro odio e bullismo
Il social permette ora di decidere chi può commentare i post: «Alcuni si sentono più sicuri così».
STATI UNITI
8 ore
«Un disastro». Kamala Harris è già nel mirino di Trump
La scelta di Joe Biden ha innescato una reazione immediata del presidente. Il suo staff però è preoccupato
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile