Fotolia
ITALIA
28.08.17 - 16:370

Nate due gemelle siamesi a Bergamo

Sono unite all'addome. In Ospedale c'è stretto riserbo sulle condizioni delle due bimbe perché la famiglia ha chiesto il rispetto della privacy

BERGAMO - Nella letteratura scientifica si conta un episodio del genere ogni 200mila nascite in tutto il mondo: basterebbe solo questo a definire 'eccezionale' il caso delle due gemelline siamesi nate mercoledì scorso all'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo da una mamma italiana.

Le piccole, unite tra loro all'altezza dell'addome, sono in condizioni stabili ma in prognosi riservata, e attualmente si trovano nella terapia intensiva neonatale della struttura. I gemelli cosiddetti 'siamesi' sono gemelli identici che sono uniti tra loro in una parte del corpo, sin dalla nascita. Le due gemelline di Bergamo sono nate con una parte di addome in comune, in particolare con una porzione di fegato.

In Ospedale c'è stretto riserbo sulle condizioni delle due bimbe perché la famiglia ha chiesto il rispetto della propria privacy in questo momento così delicato. Risulta essere il primo caso di questo tipo al Papa Giovanni XXIII, dove ogni anno nascono oltre 4mila bambini «e quasi la metà delle gravidanze seguite presenta fattori di rischio», riporta la stessa struttura.

Le gemelline siamesi sono nate nella mattinata di mercoledì 23 agosto, con un cesareo programmato a 35 settimane di gestazione. L'intervento, iniziato alle 9 del mattino, è durato un'ora e 20 minuti. Nel dettaglio, sul ventre della madre è stata creata una incisione a T rovesciata, hanno spiegato gli esperti, «in modo da creare uno spazio sufficientemente ampio da consentire un'agevole estrazione di due neonati insieme». Immediatamente dopo la nascita le bambine sono state assistite dagli operatori della Patologia neonatale.

«I medici non si sbilanciano sulle prossime fasi del percorso terapeutico - conclude l'Ospedale - e per volontà della famiglia non verranno diffuse ulteriori informazioni».
 
 

TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
42 min
Ceva Logistics, aperta la sede centrale a Marsiglia
L'azienda è stata acquisita dall'armatore francese CMA CGM
VIDEO
ITALIA
1 ora
Venezia: chiusa piazza San Marco. Raggiunti i 154 cm
Lo ha stabilito il sindaco Luigi Brugnaro. Alto il valore anche a Burano dove la marea ha raggiunto i 149 centimetri e a Chioggia con 146
AUSTRALIA
4 ore
Atterrato a Sydney il primo volo non-stop da Londra
Un viaggio record quello del Boeing 787-9 per la durata ma anche per la distanza percorsa, 17'800 km
IRAN
4 ore
L'Iran raziona il petrolio e aumenta i prezzi
Le entrate serviranno per aumentare i sussidi ai bisognosi, stimati in 18 milioni di persone
STATI UNITI
6 ore
Minaccia di sparare ai suoi allievi: insegnante arrestata
La donna insegnava in una scuola media dello stato di Washington e ora si trova in congedo amministraivo
ITALIA
16 ore
Condannati a 12 anni i carabinieri che pestarono Cucchi: «Forse ora riposerà in pace»
Due militari sono stati riconosciuti colpevoli di omicidio preterintenzionale. La sentenza arriva a 10 anni dal decesso
CINA
17 ore
Allianz, "la straniera" in Cina
La compagnia assicurativa ha ricevuto il via libera dall'apposita commissione bancaria e assicuratrice
FOTO
STATI UNITI
18 ore
16enne spara a scuola, due morti
È accaduto a Santa Clarita, in California. Due persone sono in gravi condizioni. L'aggressore è stato arrestato ed è ferito
ITALIA
18 ore
«Venezia fa acqua da tutte le parti», la rete si riempie di odio
A messaggi di affetto e solidarietà per la catastrofe che ha colpito la Laguna si aggiungono gli sfoghi di chi ne ha approfittato per criticare la gestione della Serenissima
ITALIA
20 ore
Acqua alta a Venezia: «In questo momento il MO.S.E. non si può alzare»
Perché le paratie già esistenti non sono state azionate per difendere la città? Il commissario responsabile lo spiega al Corriere della Sera. La barriera non sarà pronta prima di fine 2021
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile