Keystone
GIAPPONE
06.06.17 - 12:170

Riattivato il reattore nucleare di Takahama

TOKYO - E' stato riavviato oggi il reattore nucleare numero tre nella centrale di Takahama, lungo il versante occidentale che costeggia il Mar del Giappone, dopo la sospensione decisa nel marzo dello scorso anno: l'impianto entrerà a regime già da luglio.

Il reattore era stato spento insieme al numero quattro nella stessa struttura, in seguito alla decisione della corte distrettuale di Otsu, per via di presunte falle nella sicurezza dell'impianto, in quella che era stata la prima ingiunzione emessa per lo spegnimento di una centrale atomica in Giappone. La decisione - tuttavia - era stata ribaltata nel marzo di quest'anno dalla corte di appello di Osaka, consentendo la riattivazione di entrambi i due reattori.

Continua così la battaglia legale che vede il governo conservatore del premier Shinzo Abe, impegnato nel progressivo riutilizzo delle centrali - gran parte delle quali sospese all'indomani dell'incidente nucleare di Fukushima - e le associazioni di ambientalisti contrari al ripristino dell'atomo.

I due reattori della centrale di Takahama generano energia nucleare con un combustibile ossido misto, che è il prodotto di scarto dei processi di arricchimento dell'uranio e di plutonio.

Kansai Electric ha reso noto che ridurrà la bolletta elettrica a partire da questa estate grazie alla messa in moto dei due reattori. Secondo l'Agenzia nazionale dell'Energia giapponese, fino alla scorsa settimana solo quattro dei 42 reattori nucleari presenti nel Paese erano in funzione: oltre al numero quattro di Takahama, rimangono attivi il numero uno e due della Kyushu Electric - nella centrale di Sendai a Kagoshima, e il numero tre della Shikoku Electric Power della centrale di Ikata, localizzata nella prefettura di Ehime.

La stagione estiva in Giappone rappresenta il periodo di maggior consumo di energia elettrica; prima dell'incidente di Fukushima - nel marzo del 2011 - l'atomo contribuiva a poco più del 30% del fabbisogno energetico del Paese.

In un recente sondaggio dal quotidiano Asahi Shimbun, il 57% degli intervistati si sono dichiarati contrari alla riattivazione delle centrali nucleari anche con norme di sicurezza più severe, mentre il 73% si è detto favorevole a una eliminazione graduale del nucleare come fonte di energia.

TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
1 ora
Il Covid-19 non concede una tregua
Situazione sempre più critica negli Usa, centinaia di migliaia di persone in lockdown in Spagna
ITALIA
3 ore
Umberto Bossi in ospedale da ieri sera
Il fondatore della Lega sarebbe ricoverato nel reparto di Gastroenterologia
STATI UNITI
4 ore
Auto contro i manifestanti a Seattle
Un 27enne è stato fermato dalla polizia
STATI UNITI
5 ore
Coronavirus, un algoritmo prevede picchi e focolai
Ideato presso l'università di Harvard, il sistema utilizza anche Google e Twitter, ma non solo
REGNO UNITO
7 ore
Gli inglesi ritrovano il piacere di una birra al pub
Secondo una stima, oggi verranno consumati 15 milioni di pinte
SPAGNA
9 ore
Nove focolai, 209'000 persone in quarantena
Sono 38 i piccoli comuni coinvolti. Gli spostamenti sono consentiti sono fino alle 16 e per motivi di lavoro
GIAPPONE
9 ore
Allerta ai massimi livelli per il maltempo
Il premier ha deciso l'invio di 10mila uomini delle Forze di autodifesa.
STATI UNITI
12 ore
Si fanno un selfie deridendo McClain, licenziati tre agenti
Il riferimento è alla morte di un altro afroamericano, immobilizzato a terra con una stretta al collo
STATI UNITI
21 ore
L'arresto di Ghislaine Maxwell mette sotto pressione l'elite mondiale che frequentava i festini pedofili
Se dovesse collaborare con la giustizia molte personalità sarebbero a rischio, fra questi pure il Principe Andrea
CINA
1 gior
Rientra a Hong Kong... dopo 3 mesi in aeroporto
L'uomo aveva raggiunto lo scalo con un volo dal Canada alla fine dello scorso marzo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile