Fotolia
STATI UNITI
15.05.17 - 17:340

Meno uccelli canterini a primavera

NEW YORK - In futuro le primavere rischiano di essere più silenziose in Nord America, dove il cambiamento climatico sta alterando il delicato orologio stagionale a cui gli uccelli migratori canterini si affidano per riprodursi e allevare la prole. L'allarme arriva da un team di esperti degli atenei di Florida, Connecticut e Illinois, pubblicato sulla rivista Scientific Reports.

Gli uccelli lasciano le proprie case in America Centrale e Meridionale in base ai cambiamenti nelle ore di luce diurne, un fattore che non è modificato dal riscaldamento globale.

Per il successo riproduttivo, spiegano i ricercatori, le specie devono arrivare nei luoghi di riproduzione quando inizia la crescita primaverile delle piante e si registra un boom nella presenza di insetti. Il cambiamento climatico ha però comportato delle variazioni nel principio della primavera, variazioni che mettono in pericolo la crescita dei nuovi esemplari.

Nella parte orientale del Nord America la primavera sta iniziando sempre prima, mentre nella parte occidentale sta ritardando. Di conseguenza le specie di migratori che nidificano nelle foreste temperate orientali tendono ad arrivare troppo tardi, quando gli insetti stanno diminuendo, mentre le specie che vanno a Ovest arrivano troppo presto, quando ancora le temperature sono rigide e il cibo è scarso.

Gli studiosi hanno preso in esame 48 specie di uccelli migratori canterini. Nove di queste specie, avvertono, non sembrano in grado di raggiungere i territori di riproduzione al momento giusto, e questo mette in pericolo il loro futuro successo riproduttivo. Le specie in questione, che un domani rischiano di non far più sentire il loro canto, sono pigliamosche crestato maggiore, ministro, piranga scarlatta, beccogrosso pettorosa, piui di bosco orientale, cuculo beccogiallo, parula americana, parula aliazzurre e parula di Townsend.

TOP NEWS Dal Mondo
MAROCCO
3 ore
Rubava gli orologi al Re, 15 anni alla cameriera
Punizione "esemplare" e un po' esagerata, per una serie di furti ai danni di Mohamed VI del Marocco
CINA
4 ore
Il virus "contagia" anche il Pil cinese
L'epidemia in corso potrebbe costare a Pechino 1,2 punti di prodotto interno lordo. Lo dice Standard&Poor's
TURCHIA
6 ore
Un migliaio di feriti e 29 morti
Sale il bilancio delle vittime del terremoto nell'est della Turchia
CINA
8 ore
Coronavirus: alcuni pazienti non hanno sintomi
L'allarme viene dall'autorevole rivista Lance. Una «brutta notizia» per i virologi. «Situazione più difficile del previsto»
CINA
10 ore
Xi sul coronavirus: «Situazione grave. L'epidemia accelera»
Le cifre del contagio aumentano di ora in ora. Solo in Cina registrati quasi 1'400 casi
FRANCIA
11 ore
Coronavirus, la Francia vuole «circoscrivere il contagio»
Le autorità sanitarie faranno di tutto per rintracciare tutte le persone che sono state in contatto con i primi tre casi registrati in Europa
STATI UNITI
13 ore
Comportamenti discriminatori, multata Delta Airlines
Il Dipartimento dei Trasporti americano ha sanzionato la compagnia aerea per aver cacciato dai propri velivoli tre passeggeri musulmani
MONDO
14 ore
Casi di coronavirus «confermati» da Malaysia, Australia e Giappone
Tutte le persone infette avevano appena effettuato un viaggio in Cina. Cresce l'allerta anche in Europa
CINA
17 ore
La Cina corre ai ripari contro il coronavirus
Il Paese ha ordinato misure a livello nazionale per identificare i casi sospetti: «Il bilancio delle vittime è aumentato in maniera spropositata»
TURCHIA
1 gior
Terremoto in Turchia: almeno quattordici morti
Il sisma ha avuto luogo attorno alle 20.55 e ha interessato la provincia orientale di Elazig
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile