Keystone
STATI UNITI
21.04.17 - 17:160

Joan Baez lancia "Nasty Man", inno di protesta anti Trump

In pochi giorni il video postato sulla pagina Facebook della storica musa di Bob Dylan è stato visualizzato milioni di volte

NEW YORK - Si chiama "Nasty Man", in risposta al "Nasty Woman" con cui Donald Trump insultò Hillary Clinton durante la campagna elettorale, ed è il nuovo inno della protesta anti-tycoon: a 75 anni la leggendaria Joan Baez ha ripreso la chitarra in mano per attaccare il "futuro dittatore" e denunciare il suo "impero del male".

In pochi giorni il video postato sulla pagina Facebook della storica musa di Bob Dylan è stato visualizzato milioni di volte.

Trump "deve le scuse alla Terra", canta la Baez nella ballata da lei stessa definita "poco riuscita musicalmente", ma che nelle parole viene direttamente dal cuore e che "farà ridere la gente" con la richiesta a Trump di "farsi vedere da uno psichiatra" perché "ha gravi problemi mentali".

La folk singer aveva annunciato la volontà di mettersi al lavoro su una nuova canzone di protesta dopo aver cantato in spagnolo una versione di "We Shall Not Be Moved" alla Marcia delle Donne di San Francisco nel giorno dell'insediamento di Trump alla Casa Bianca.

"La resistenza anti-Trump ha bisogno di un inno", aveva spiegato la cantante che negli anni Sessanta, a fianco di Dylan, aveva dato voce alla colonna sonora delle marce per i diritti civili e contro la guerra del Vietnam.

"Nasty Man" rientra in un genere che lentamente sta prendendo corpo nei primi cento giorni di Trump presidente. Proprio qualche giorni fa Bruce Springsteen, grande sostenitore di Barack Obama e della Clinton, ha presentato una nuova canzone di protesta contro il presidente Usa, frutto di una collaborazione con un vecchio amico, il cantautore di Pittsburgh Joe Grushecky.

Intitolato "That's what makes us great", il brano era stato scritto da Grushecky prima di avviare la collaborazione con Springsteen: "Non dirmi una bugia e vendermela come un fatto - va all'attacco il testo - e non vantarti di non aver mai letto un libro. I never put my faith/In a con man and his crook (non ho mai avuto fiducia in un corrotto e nei suoi truffatori)". Springsteen era andato a nozze: "The Boss" aveva criticato duramente Trump sia durante la campagna elettorale e dopo le elezioni dell'8 novembre, arrivando persino a chiamarlo un "imbecille".
 
 

Keystone
Guarda le 3 immagini
Commenti
 
sedelin 2 anni fa su tio
brava Joan! he's really a nasty disgusting man!
Equalizer 2 anni fa su tio
@sedelin If Hillary would have won it would be even worse.
TOP NEWS Dal Mondo
FRANCIA
1 ora

Il cameriere era troppo lento e lui allora lo ha ammazzato

È successo alle porte di Parigi, visto che il suo panino non arrivava più un cliente di un bistrot ha estratto la pistola e ha aperto il fuoco

FOTO
CINA
3 ore

In una piovosa Hong Kong in migliaia pronti a manifestare ancora

La folla oceanica oggi presidierà Victoria Park, dovrebbe essere una giornata di proteste pacifiche

AFGHANISTAN
4 ore

Kabul, attentato suicida al matrimonio: 63 morti e 182 feriti

Divulgato stamani il primo bilancio dell'attentato suicida di ieri: almeno 63 i morti e 182 i feriti. «Tutti civili, tra cui donne e bambini»

ITALIA
4 ore

Per scommessa uccidono un coniglio a sassate

Alcuni balordi giunti via mare a Ischia hanno ucciso per gioco un coniglio che da qualche tempo era diventato una piccola attrazione per bambini sull’isola campana

AFGHANISTAN
14 ore

Esplosione durante un matrimonio, decine di vittime

Si sarebbe trattato di un attentato suicida

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile