Keystone
BOSNIA ED ERZEGOVINA
09.03.17 - 18:520

Aggressione e genocidio in Bosnia: no dell'Aia alla revisione

La Corte aveva assolto la Serbia da queste accuse nel 2007. Sarajevo chiedeva di rivedere la sentenza

SARAJEVO - La Corte internazionale di giustizia dell'Aia (Cig) non ha accolto la richiesta di revisione della sentenza del 26 febbraio 2007 su denuncia della Bosnia ed Erzegovina contro la Serbia per aggressione e genocidio nella guerra 1992-1995. La richiesta era stata avanzata in particolare dalla componente musulmana del Paese e osteggiata dai serbo bosniaci. Lo hanno reso noto i media bosniaci.

Il segretario generale della Corte, Philippe Couvreur, ha inviato in merito una lettera a ciascun membro della Presidenza tripartita della Bosnia, al serbo Mladen Ivanic, che è attualmente presidente di turno, al musulmano Bakir Izetbegovic e al croato Dragan Covic, i quali a loro volta avevano inviato, il mese scorso, lettere alla Corte.

«La Corte ritiene che il contenuto di quelle lettere dimostri che nessuna decisione era stata presa dagli organi competenti e a nome dello Stato di Bosnia Erzegovina», si legge nella lettera del segretario generale della Cig.

Quella della Corte internazionale di giustizia è una decisione politica, ha commentato Izetbegovic. «Abbiamo fatto di tutto - ha aggiunto, citato dall'agenzia Fena - perché siano soddisfatte la verità e la giustizia e anche in futuro si farà di tutto perché l'ingiustizia non predomini».

La richiesta di revisione, sulla quale hanno insistito una parte dell'opinione pubblica e numerose associazioni dei reduci e delle vittime di guerra, aveva inciso negativamente sulle relazioni interne alla Bosnia nonché sui rapporti tra Sarajevo e Belgrado.

Nel 2007 la Corte internazionale di giustizia aveva condannato la Serbia per non aver impedito né punito il genocidio di Srebrenica, in cui i serbi nel 1995 massacrarono in pochi giorni oltre otto mila musulmani, ma l'aveva assolta dall'accusa di aggressione e di aver partecipato a quello e ad altri crimini di guerra in varie parti della Bosnia.
 
 

Commenti
 
TOP NEWS Dal Mondo
FOTO
FRANCIA
1 ora
Black bloc, lacrimogeni e cassonetti in fiamme: a Parigi è il caos
Cresce la tensione a margine del corteo contro la riforma delle pensioni voluta da Macron. Ma il presidente sembra voler andare dritto per la propria strada: «Sono calmo e determinato». 87 i fermi
STATI UNITI
2 ore
Donald Trump sarà messo in stato di accusa
La speaker della Camera Nancy Pelosi ha dato il via alla redazione degli articoli di impeachment: «È in gioco la nostra democrazia. Non ci lascia altra scelta»
STATI UNITI
3 ore
Biden posta il video del vertice Nato: «Il mondo ride di Trump»
Nel filmato diversi leader parlano male del presidente statunitense
STATI UNITI
4 ore
Negli Stati Uniti è boom di "carne vegetale"
Il trend interessa soprattutto i millennial. I produttori di carne (vera) contrattaccano
MONDO
6 ore
I nuovi utenti di Instagram dovranno dichiarare la loro età
«Questi cambiamenti rappresentano un passo in avanti nello sforzo di tutelare i più giovani» comunicano dalla piattaforma social
TURCHIA
7 ore
«Volevo uccidere qualcuno»: era appena evaso
Ha confessato l'assassino della 20enne uccisa due giorni fa
MONDO
7 ore
Il novembre 2019 è stato il più caldo mai registrato
Temperature estremamente miti sono state osservate specialmente nella Siberia orientale, Alaska e Groenlandia
FOTO
POLONIA
8 ore
Esplosione dopo una fuga di gas, otto morti
I corpi dei dispersi sono stati ritrovati
FRANCIA
9 ore
La Francia si ferma per lo sciopero generale
Dagli aerei ai treni, dalla metro alle scuole, fino agli ospedali quasi tutto sarà bloccato per protestare contro la riforma delle pensioni
STATI UNITI
10 ore
Paura a Pearl Harbour: militare spara e uccide due persone
A sparare è stato un uomo che indossava la divisa della Us Navy. Le due vittime sono dipendenti civili del Dipartimento alla difesa
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile