Keystone / EPA EFE
ARGENTINA
08.03.17 - 17:530

"Ni una menos": come uno slogan è diventato un movimento

Lo racconta Mercedes Funes, una delle dieci donne che lo lanciarono anni fa

BUENOS AIRES - In Argentina una donna viene ammazzata ogni trenta ore. Il femminicidio rappresenta un dato terribile, fondamentale, anche se non l'unico alla base delle numerose iniziative per la giornata delle donne a Buenos Aires, da sempre in prima fila nella difesa dei diritti delle 'mujeres'.

A raccontare all'ANSA come il movimento sia cresciuto negli ultimi anni, «sia sul fronte interno sia su quello dei contatti con altri paesi», è Mercedes Funes, una delle dieci donne che anni fa lanciarono 'Ni una menos'.

«Non avremmo mai immaginato di vedere un movimento così grande, per di più in diverse città del mondo. Quando abbiamo iniziato eravamo in dieci, quasi tutte giornaliste, via chat», sottolinea Mercedes, precisando che «ancora oggi siamo un movimento, non abbiamo strutture».

L'idea dello sciopero in coincidenza dell'8 marzo ha avuto avuto una forte presa in Argentina. «In realtà non è nata da noi ma l'anno scorso in Polonia», quale protesta contro il tentativo del governo di indurire la legge sull'aborto. «Anzi, la vera prima iniziativa di questo tipo avvenne in Islanda nel 1975».

«E 'Ni una menos' d'altra parte non organizza lo sciopero», precisa Mercedes, sottolineando quanto sia variegato e ampio 'l'universo' dei gruppi di donne che hanno aderito a questo 8 marzo : «Solo per fare un esempio, c'è chi è favorevole all'aborto e chi no».

Nella storia di 'Ni uno menos' c'è poi uno spartiacque: «Nel maggio del 2015 venne uccisa nella provincia di Santa Fe' Chiara Paez: aveva 16 anni, era incinta e venne sepolta nel giardino della casa del fidanzato». Fu quella la molla che mise in moto il movimento. Qualche giorno dopo l'omicidio, il 3 giugno, circa 150mila persone si manifestarono nella grande piazza davanti alla sede del 'Congreso' a Buenos Aires.

'Ni una menos', slogan creato da una scrittrice messicana, spiccò quindi il volo non solo via hashtag (spesso è trending topic in Argentina e in altri paesi latinoamericani) ma anche nel mondo reale, in piazza e per le strade dei tanti quartieri di Buenos Aires.

«Manca molto, ma i passi avanti» conclude Mercedes «ci sono stati, visto che ora le autorità argentine ci danno più ascolto».

TOP NEWS Dal Mondo
MONDO
11 min
Greta Thunberg è la "Persona dell'anno" di Time
È la più giovane ad aver ottenuto il riconoscimento
VIDEO
ITALIA
25 min
Quadro di Klimt ritrovato, s'indaga per ricettazione
La tela è sotto sequestro in attesa di analisi tecniche e perizie
GERMANIA
1 ora
Porsche ha assunto 2000 persone per la Taycan
Il nuovo modello, sviluppato dal 2015, ha venduto oltre 10mila esemplari. E l'anno prossimo il gruppo punta a raddoppiare il risultato
NUOVA ZELANDA
2 ore
White Island, recuperare i corpi ora sarebbe troppo pericoloso
Ci sono alte possibilità di una nuova esplosione nelle prossime 24 ore
ARABIA SAUDITA
4 ore
Esordio con il botto per Saudi Aramco
Titolo in rialzo del 10% per il colosso saudita del petrolio
ITALIA
5 ore
Bimbo di due anni investito, fermata la pirata della strada
Le condizioni del piccolo restano gravissime
NUOVA ZELANDA
6 ore
Il vulcano riprende l'attività e ostacola i soccorsi
Al momento mancano all'appello ancora otto dispersi. Sei sono le vittime accertate, ma in ospedale sono 25 le persone in condizioni critiche
STATI UNITI
7 ore
Bloccati i fondi del Pentagono per il muro sul confine
Un giudice federale del Texas ha stabilito che il Presidente ha abusato della sua autorità
STATI UNITI
8 ore
Padre muore in un incidente, gemelline di 4 anni si liberano dall’auto e cercano aiuto
Le piccole hanno risalito una ripida collina per circa 60 metri. La madre: «Sono traumatizzate»
FOTO
STATI UNITI
18 ore
Sparatoria a Jersey City: centinaia di colpi e diversi morti
La situazione è durata circa tre ore e mezza. I sospettati sono rimasti uccisi all'interno di un negozio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile