AUSTRIA
17.10.16 - 18:460

La casa natale di Adolf Hitler sarà abbattuta

Vienna intende in questo modo cancellare ogni legame con il dittatore, anche in considerazione del fatto che la zona è stata occasionalmente luogo di pellegrinaggio dei neonazisti

VIENNA - Il governo austriaco ha deciso che la casa natale di Adolf Hitler a Braunau verrà abbattuta per essere sostituita con un nuovo edificio. Vienna intende in questo modo cancellare ogni legame con il dittatore, anche in considerazione del fatto che la zona è stata occasionalmente luogo di pellegrinaggio dei neonazisti. Il governo ha così accolto il parere di una commissione di esperti.

A oltre 70 anni dalla fine della Seconda guerra mondiale e dalla caduta del regime nazista, viene in questo modo messa la parola fine a un lungo dibattito sul destino di "reperti" pesanti del passato, come quella della casa natale di Hitler, che in futuro avrà una destinazione caritatevole e amministrativa.

Il ministro degli Interni austriaco Wolfgang Sobotka ha parlato di «accurata ristrutturazione architettonica che cambi l'effetto simbolico dell'edificio».

Il proprietario della casa si era sempre rifiutato di vendere. Non è chiaro adesso se abbia cambiato idea o se il governo l'abbia confiscata. Il destino è segnato e non passerà più molta acqua sotto i ponti dell'Inn che attraversa la cittadina di Braunau e che segna anche il confine con la Germania. Già domani il ministro avvierà l'iter parlamentare che porterà all'abbattimento della palazzina a tre piani del 1826 in stile Biedermeier.

"Per pace, libertà e democrazia. Mai più fascismo, è il monito di milioni di morti", si legge su una stele davanti all'edificio che però non ha allontanato simpatizzanti del regime di morte e terrore. Qui si radunavano soprattutto il 20 aprile per il compleanno del "Führer", in passato la stele è stata profanata da vandali con della vernice.

Sobotka ha allontanato qualsiasi dubbio che l'Austria con l'abbattimento perda un'occasione per elaborare il passato. «Abbiamo una valida cultura di commemorazione, come l'ex campo di concentramento di Mauthausen, e sosteremo anche in futuro la ricerca scientifica in materia», ha ribadito il ministro. Il suo intento, ha aggiunto, è porre fine a «questo luogo di pellegrinaggio e di commemorazione per neonazisti».

Il 2 maggio del '45, in piena ritirata, un reparto speciale della Wehrmacht doveva far brillare l'edificio, ma fu bloccato da soldati americani. Ora la casa natale di Hitler sarà rasa al suolo, apparterrà così solo più al passato.

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
32 min

A Como l'outlet dove i commessi sono speciali

"For&From" ospiterà una dozzina di persone con disabilità che lavoreranno nello spazio di 270 metri quadrati, privo di barriere

UNIONE EUROPEA
1 ora

Brexit, i leader dell'Ue approvano l'accordo

Il dibattito tra i 27 è terminato con l'adozione delle conclusioni circolate

VIDEO
STATI UNITI
4 ore

Uomo privo di sensi sui binari, salvato all'arrivo del treno

È stato un poliziotto della Utah Highway a intervenire giusto in tempo. Per molti è stato un eroe

REGNO UNITO
5 ore

Brexit: le nuove regole speciali per l'Irlanda del Nord

Nella nuova intesa è stato riaperto il protocollo su Irlanda e Irlanda del Nord, inserendo «soluzioni legalmente operative»

FRANCIA
8 ore

Sì alle telecamere nascoste sul luogo di lavoro

Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani nella sentenza definitiva emessa oggi

AGGIORNAMENTI
UNIONE EUROPEA
8 ore

Trovato l'accordo sulla Brexit. Sabato si vota

Lo hanno dichiarato Jean-Claude Juncker e Boris Johnson

VIDEO
REGNO UNITO
10 ore

Bloccano la metropolitana: pendolari attaccano i manifestanti

Continuano le proteste del gruppo Extinction Rebellion. Tensioni questa mattina a Londra

FOTO E VIDEO
SPAGNA
12 ore

Terza notte di fuoco in Catalogna: travolti due manifestanti

Il presidente Torra: «La protesta sia pacifica». Gli stessi leader separatisti catalani detenuti hanno preso le distanze dagli indipendentisti violenti

STATI UNITI
14 ore

Sandy Hook, un negazionista dovrà risarcire il padre di una delle vittime

Leonard Pozner aveva fatto causa a James Fetzer, che ha sostenuto in un libro che il massacro del 2012 non sia mai avvenuto

STATI UNITI
1 gior

FMI: «I tassi bassi sono un rischio per la stabilità finanziaria»

«Spingono gli investitori verso asset rischiosi e contribuiscono a far crescere la montagna di debito a rischio delle imprese»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile