GERMANIA
12.04.16 - 20:420

Fa satira su Erdogan, presentatore tedesco sotto scorta

In Germania tiene banco il caso di Jan Böhmermann, presentatore tedesco finito sulla graticola per i versi satirici recitati alla ZDF che colpivano il presidente turco

BERLINO - Un dubbio fa ribollire l'animo dei tedeschi in questi giorni: il presidente turco Recep Tayyep Erdogan può davvero censurare la satira in Germania? Oliver Welke, uno dei più famosi ed accreditati giornalisti e presentatori della Zdf, il secondo canale della tv pubblica, se l'è presa esplicitamente con la cancelliera.

È colpa di Angela Merkel se Jan Böhmermann è finito sulla graticola, per i versi satirici recitati proprio alla ZDF che colpivano il presidente turco. Esplode, insomma, per la leader di ferro alle prese con spinosissime trattative con mezza Europa, una sorta di "Satiragate".

Il caso delle rime su Erdogan lievita giorno dopo giorno: oggi si è saputo che il presidente turco in persona ha sporto denuncia alla Procura di Magonza - che peraltro aveva già aperto una inchiesta sulla base di altre iniziative analoghe - contro il moderatore 35enne, che a questo punto è addirittura sotto protezione. La polizia tedesca è appostata davanti alla sua abitazione, a Colonia, per tutelarlo da eventuali pericoli.

Tutti programmi da lui condotti questa settimana saranno sospesi. A pesare su questa pesante situazione vi è anche il moltiplicarsi di querele da parte di privati cittadini nei suo confronti. Sarebbero infatti «oltre un centinaio le denunce» presentate al ministero pubblico di Magonza. 

Intanto la cancelliera, sollecitata sul fatto nel corso di una conferenza stampa bilaterale col presidente messicano, ha garantito che la libertà di stampa non è in discussione. Neppure nelle settimane del decisivo accordo con la Turchia sui profughi, che secondo l'accusa di molti, è chiaramente all'origine di un atteggiamento troppo conciliante con Ankara. "Questi valori di base valgono, e non vengono danneggiati dai problemi politici sui quali ci confrontiamo gli uni con gli altri", ha detto Merkel. Le libertà di espressione ed espressione artistica in Germania sono insomma "assolutamente indipendenti" dal patto con la Turchia.

In realtà qualche dubbio sulle sorte di Böhmermann si pone: stando al paragrafo 103 del codice penale il comico rischia fino a tre anni di carcere: se un giudice individuasse nella sua poesia una offesa a un rappresentante di un altro Stato. L'SPD oggi ha fatto sentire la sua voce: vuole proporre rapidamente al Parlamento l'eliminazione di questa norma, da molti ritenuta liberticida, e non più al passo coi tempi.

Intanto nei prossimi giorni il governo dovrà prendere una chiara posizione sulla richiesta di Ankara - pervenuta ieri ufficialmente - di aprire un processo sul caso. E questo proprio mentre l'aiuto di Ankara è decisivo per far fronte all'emergenza profughi.

Alcuni osservatori interpretano le minacce e la voce grossa di Erdogan nei confronti della Germania  una mossa di puro tatticismo politico per dimostrare la propria forza di fronte al popolo turco. Dopo la vittoria delle elezioni di Erdogan, l'esercito turco ha scatenato una vera e propria guerra contro le città del sud-est della Turchia abitate dai curdi, nelle quali è stato imposto il coprifuoco e il silenzio stampa.

ats ansa / p.d'a

Commenti
 
sedelin 3 anni fa su tio
ecco come va il mondo: un fascista vuole imporre il suo diktat in un paese europeo libero, non gli basta mettere a tacere e imprigionare i veri giornalisti del suo paese e trucidare il popolo curdo!
GI 3 anni fa su tio
Faccio fatica a capire come certi personaggi si ostinino con un certo tipo di satira.....
Thor61 3 anni fa su tio
@GI Faccio fatica a pensare che questo vuole entrare in europa e nessuno dica nulla in merito e faccio fatica a pensare che il giornalista debba avere una scorta per aver fatto (Bella o brutta che sia) della satira. Che uomo democratico, Erdogan, ma non lamentiamoci a breve lo avremo tutti in casa di questo passo e non avrà più il "Problema" di far fatica PENSANDO, lo farà lui per noi.
Tiger 3 anni fa su tio
Semplicemente.... Islam. (Semicit. Aldi).
Meno 3 anni fa su tio
@Tiger Dovresti vedere quanti oppositori a Erdogan (che rappresenta una destra sempre più filoreligiosa) ti stupiresti e ti faresti altre domande sui musulmani.... non so del tipo.... ma se i musulmani sono tutti estremisti, com'è possibile questa cosa? Forse la realtà non è esattamente come vogliamo credere...
MIM 3 anni fa su tio
@Meno Gli oppositori di Erdogan (quelli ancora a piede libero e non in galera) non sono fanatici islamisti. Forse la realtà non la percepisci correttamente.
Meno 3 anni fa su tio
@MIM Grazie MIM, hai confermato quello che avevo scritto. Che non tutti i musulmani non sono fanatici islamisti, come tanti blogger affermano :) Buona giornata;)
MIM 3 anni fa su tio
@Meno Infatti, ma l'UE stende il tappeto ad Erdogan, non agli altri.
Meno 3 anni fa su tio
@MIM Per fortuna non siamo nell'UE!
MIM 3 anni fa su tio
@Meno Esatto, per fortuna
tazmaniac 3 anni fa su tio
Ennesimi effetti del multikulti, quando si pensa che certe etnie troglodite possano integrarsi in una civiltà nettamente più sviluppata della loro.
mgk 3 anni fa su tio
Be speriamo anche Vsuro faccia satira su erdogan
Boris Urs Fantechi 3 anni fa su fb
Per sempre vs Erdogan
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
6 ore

Una trappola tesa al momento giusto blocca la Brexit

Il voto decisivo atteso per oggi sul deal è saltato ed ora è muro contro muro fra Parlamento e Governo

REGNO UNITO
10 ore

Stop a Johnson, Westminster rinvia la Brexit

La Camera dei Comuni ha approvato un emendamento che obbliga il premier a chiedere un rinvio all'UE

FOTO
REGNO UNITO
11 ore

Il popolo torna in piazza contro la Brexit

Un raduno colorato, fra slogan, cartelli, bandiere britanniche e dell'Ue e vessilli di partito

SIRIA
13 ore

Ankara accusa i curdi di violare il "cessate il fuoco"

«In 36 ore hanno compiuto 14» violazioni». Ma la Turchia assicura che è in atto un coordinamento con gli Stati Uniti

REGNO UNITO
13 ore

Brexit, l'esito resta incerto

È partito il dibattito vero e proprio sull'accordo. Si vota su due emendamenti: una nuova proroga e referendum bis

REGNO UNITO
16 ore

Oggi è il giorno della Brexit

Boris Johnson chiede al Parlamento di approvare l'accordo da lui raggiunto con l'Ue e avverte la Camera dei Comuni che «ora è arrivato il tempo» di decidere

STATI UNITI
18 ore

Boeing 737 Max, la società sapeva

Una serie di sms tra dipendenti nel 2016 indica che la società era consapevole del rilevante problema del sistema di controllo automatico del volo

FOTO
SPAGNA
18 ore

Le proteste serali fanno 182 feriti e 54 arresti

Tra le persone fermate e poi rilasciate anche un fotoreporter del quotidiano El Pais, «immobilizzato a terra da una mezza dozzina di agenti e portato in un furgone di polizia»

ITALIA
1 gior

La provocazione di Grillo: «E se togliessimo il voto agli anziani?»

Il fondatore del M5s scatena un pandemonio con la sua dichiarazione. Calderoli: «Nemmeno Erdogan». Salvini: «Togliamo il voto a lui»

SIRIA
1 gior

Fragile tregua in Siria, sul confine cadono ancora le bombe

Il cessate il fuoco concordato ieri da Turchia e Stati Uniti ha subito ripetute violazioni: i raid di Ankara non si fermano. Erdogan però nega: «Disinformazione»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile