MONDO
23.04.15 - 06:470
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Tanti auguri YouTube! 10 anni fa il primo video

19 secondi in bassa qualità, una gag davanti agli elefanti, e la storia di internet (e dell’uomo?) è cambiata per sempre

SAN DIEGO - Alle 20.27 del 23 aprile 2005 Jawed Karim, uno dei co-fondatori dell’allora neonata YouTube, uploadava il primo video di sempre. Niente di che, intendiamoci, 19 secondi per una freddura davanti alla gabbia degli elefanti ma, malgrado ciò, in quel momento non è esagerato affermare che la storia dell’umanità è cambiata. YouTube, senza il quale internet sarebbe quasi inconcepibile è una risorsa utilizzata più volte al giorno da miliardi di persone ed è stabile nelle prime tre posizioni dei siti più visitati in assoluto.

Quella che doveva essere solo una bacheca su cui affiggere i propri video privati (come fatto da Karim) si è trasformato, nelle mani degli utenti, in qualcosa di completamente diverso. Sui canali di YouTube sono nati fenomeni che hanno radicalmente modificato la cultura popolare: i video frivoli di gattini (e non solo), i tormentoni web, i concetti opposti (ma avvicinabili) di «epic» e «fail», la musica e i primi grandi vip nati dal web: vi dice niente il nome di Justin Bieber? E poi impossibile non citare i popolarissimi tutorial, guardati da milioni di persone per imparare a fare le cose più disparate: dalle uova al tegamino a pulire le grondaie in una sorta di memoria digitale dello know-how dell’umanità.

Ultima grande tendenza gli youtuber: giovanissimi conduttori di sé stessi dal grande carisma comunicativo che fanno impazzire giovani e giovanissimi. Fra 10 anni saremo tutti in diretta costante? 

Commenti
 
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
1 ora

Stop a Johnson, Westminster rinvia la Brexit

La Camera dei Comuni ha approvato un emendamento che obbliga il premier a chiedere un rinvio all'UE

FOTO
REGNO UNITO
2 ore

Il popolo torna in piazza contro la Brexit

Un raduno colorato, fra slogan, cartelli, bandiere britanniche e dell'Ue e vessilli di partito

SIRIA
3 ore

Ankara accusa i curdi di violare il "cessate il fuoco"

«In 36 ore hanno compiuto 14» violazioni». Ma la Turchia assicura che è in atto un coordinamento con gli Stati Uniti

REGNO UNITO
4 ore

Brexit, l'esito resta incerto

È partito il dibattito vero e proprio sull'accordo. Si vota su due emendamenti: una nuova proroga e referendum bis

REGNO UNITO
6 ore

Oggi è il giorno della Brexit

Boris Johnson chiede al Parlamento di approvare l'accordo da lui raggiunto con l'Ue e avverte la Camera dei Comuni che «ora è arrivato il tempo» di decidere

STATI UNITI
9 ore

Boeing 737 Max, la società sapeva

Una serie di sms tra dipendenti nel 2016 indica che la società era consapevole del rilevante problema del sistema di controllo automatico del volo

FOTO
SPAGNA
9 ore

Le proteste serali fanno 182 feriti e 54 arresti

Tra le persone fermate e poi rilasciate anche un fotoreporter del quotidiano El Pais, «immobilizzato a terra da una mezza dozzina di agenti e portato in un furgone di polizia»

ITALIA
19 ore

La provocazione di Grillo: «E se togliessimo il voto agli anziani?»

Il fondatore del M5s scatena un pandemonio con la sua dichiarazione. Calderoli: «Nemmeno Erdogan». Salvini: «Togliamo il voto a lui»

SIRIA
20 ore

Fragile tregua in Siria, sul confine cadono ancora le bombe

Il cessate il fuoco concordato ieri da Turchia e Stati Uniti ha subito ripetute violazioni: i raid di Ankara non si fermano. Erdogan però nega: «Disinformazione»

AFGHANISTAN
21 ore

Strage in una moschea, almeno 62 morti

Alcune bombe sono scoppiate in un luogo di culto nella provincia di Nangarhar che era molto affollato per la tradizionale preghiera musulmana del venerdì. L'attentato non è ancora stato rivendicato

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile