Dal Mondo
08.03.02 - 15:450
Aggiornamento : 13.10.14 - 13:47

UNIVERSITÀ: Via all’accordo di Programma per la ristrutturazione del Chiostro di Sant’Abbondio

Il Comune di Como ha ultimato un primo lotto di lavori di risanamento strutturale, sia in fondazione che in elevazione, per un costo di circa 1 milione 177 mila €uro. Un secondo lotto di lavori di restauro statico ai vari piani, finanziato con oltre 1 milione 500 mila €uro da parte dell’Università dell’Insubria, é in fase di completamento

COMO – Nella riunione odierna la giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’Assessore alle Culture, Identità e Autonomie Ettore Albertoni, ha deciso di avviare le procedure per la sottoscrizione dell’Accordo di Programma relativo alla ristrutturazione e al recupero conservativo del chiostro annesso al complesso storico-monumentale, uno dei maggiori documenti dell'arte romanica. L’Accordo di Programma coinvolge Regione Lombardia, Università dell’Insubria, Provincia e Comune di Como. Il chiostro di S. Abbondio a Como diverrà, ultimati gli interventi di restauro, la sede della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università dell’Insubria. Si tratta di uno dei luoghi più ricchi di storia e di memorie per la Comunità di Como e l’opportunità di legare il suo recupero alla destinazione come sede della facoltà di Giurisprudenza potrebbe permettere una più ampia riqualificazione dell'intero comparto, rivitalizzando il suo legame morale e culturale con la città. Sul piano operativo l’attività di restauro e recupero sta procedendo. Il Comune di Como ha ultimato un primo lotto di lavori di risanamento strutturale, sia in fondazione che in elevazione, per un costo di circa 1 milione 177 mila €uro. Un secondo lotto di lavori di restauro statico ai vari piani, finanziato con oltre 1 milione 500 mila €uro da parte dell’Università dell’Insubria, é in fase di completamento. A questo punto occorrono ulteriori restauri conservativi e ristrutturazioni architettoniche, inseriti nel terzo lotto di lavori previsti all’interno dell’Accordo di Programma. Le opere avranno un costo di circa 5.700 milioni di €uro. In particolare, il progetto prevede al piano terreno un’aula per circa 120 posti ed alcune sale da destinare agli assistenti ed alle associazioni studentesche oltre ai depositi per la biblioteca. Al primo piano saranno realizzati gli uffici per il pubblico, un’aula per le Lauree, sala lettura, mentre al secondo troveranno spazio tre aule da 120 posti, sala computer e uffici di segreteria. Grande soddisfazione per l’avvio dell’accordo di programma – che sara’ sottoscritto dalle parti al massimo entro tre mesi dalla data di approvazione della delibera della giunta regionale – é stata espressa dal Rettore dell’Università dell’Insubria Renzo Dionigi, dal Prorettore in Como Giogio Conetti, che è anche Preside della Facoltà di Giurisprudenza, e dall’Assessore Ettore Albertoni, che è anche professore dell’Università dell’Insubria, Facoltà di Giurisprudenza. “Finalmente - ha detto l’Assessore regionale alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia - dopo oltre un anno di consultazioni sugli interventi regionali nella città e nella provincia di Como, Università dell’Insubria, Provincia e Comune di Como sono d’accordo circa la priorità del restauro e del recupero funzionale del chiostro di S. Abbondio. Nella stesura del Piano Regionale di Sviluppo 2000-2005 e nel corso di alcune precedenti riunioni istituzionali avevo posto il problema, strettamente collegato alla necessità di sviluppare Como e la sua Comunità provinciale come un qualificato polo universitario, nell'ambito di nuovi insediamenti universitari nell’area insubrica, fronti sui quali c’è stato grande impegno da parte delle Università. Como é oggi sede di due qualificatissimi atenei: l’Insubria, con le Facoltà di Giurisprudenza e Scienze, e il Politecnico di Milano. La Regione guarda con grande interesse a questa innovativa presenza universitaria sul territorio comasco, in una logica di correlazione con i poli varesino, lecchese e del Canton Ticino. Ho dato priorità sin dalla stesura del Piano 2000-2005 al restauro e al recupero di S. Abbondio che, da patrimonio morale e artistico abbandonato e degradato, diventerà una sede accademica di alta cultura, ricerca e formazione”.

di Bob Decker

TOP NEWS Dal Mondo
ITALIA
44 min
Dal Bangladesh 600 positivi, trovati test falsificati
Sospesi per almeno una settimana tutti i voli provenienti dal paese asiatico e diretti in Italia
STATI UNITI
1 ora
Violazione della tutela della privacy dei minori, TikTok sotto esame
L'accusa: l'app raccoglierebbe le informazioni degli utenti sotto i 13 anni senza il permesso dei genitori
ITALIA
3 ore
Ponte Morandi: la gestione del nuovo viadotto va a... Autostrade
A confermarlo è la ministra dei Trasporti italiana. Il governatore Toti: «Dopo due anni d'immobilismo, questo».
STATI UNITI
6 ore
Zuckerberg bocciato
In un recente incontro «i leader della società hanno presentato le stesse vecchie argomentazioni»
PAESI BASSI / BELGIO
6 ore
"Stanze di tortura" al confine tra Olanda e Belgio, sei arresti
L'inchiesta è arrivata a un punto di svolta dopo che la polizia è riuscita a penetrare in una chat crittografata
FOTO
SERBIA
6 ore
Notte di guerriglia urbana a Belgrado
Ci sarebbero numerosi agenti feriti
STATI UNITI
6 ore
Multa da 150 milioni di dollari per Deutsche Bank
L'istituto «non ha controllato in modo appropriato le attività bancarie condotte in nome» del finanziere morto nel 2019
VIDEO
AUSTRALIA
7 ore
Spunta un serpente velenoso mentre guida: tanta paura per un 27enne
Si tratta della seconda specie più letale al mondo. Sul posto è intervenuta anche la polizia
STATI UNITI
16 ore
Il passo di Trump fuori dall'Oms
La Casa Bianca ha notificato al Congresso e all'Onu il ritiro del Paese. L'uscita sarà effettiva il 6 luglio 2021
REGNO UNITO
19 ore
Quarantena per chi proviene dall'estero, ma non per le star di Hollywood
Tra i divi sollevati dall'obbligo anche Tom Cruise, per proseguire le riprese del nuovo Mission Impossible
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile