VENEZIA
01.05.08 - 16:200
Aggiornamento : 24.10.14 - 11:21

Venezia: da oggi vietato grano a piccioni in Piazza San Marco

VENEZIA - Dopo cento anni di amorevole dispensa di cibo ai mille e più piccioni di Piazza San Marco e dintorni, un'attrattiva turistica in tutto il mondo, Venezia ha smesso di nutrirli per ordinanza del sindaco Massimo Cacciari entrata in vigore oggi. I 19 commercianti con le loro tipiche bancarelle erano ugualmente in piazza, con i "negozi" chiusi e allineati, per protestare contro il divieto. Alcuni di loro hanno regalato manciate di grano ai turisti, quasi tutti ignari dell'iniziativa.

Il divieto in primo luogo aveva sollevato le proteste degli animalisti, ma oggi vede in prima fila, a contestarla, i venditori di grano, rimasti al momento senza lavoro. I veneziani sembrano essere schierati a fianco di venditori di mais: alcuni residenti sono arrivati in piazza con del pane che hanno poi sbriciolato e distribuito ai volatili. Il grano regalato dai commercianti e le briciole seminate a spaglio hanno paradossalmente richiamato in Piazza San Marco migliaia di piccioni, molti di più di quelli presenti solitamente. Molti sono stati oggi anche i turisti che hanno diviso il loro panino (anch'esso "fuori legge": un'ordinanza vieta infatti anche ai visitatori di mangiare in piazza San Marco) con le creature affamate.



ATS
TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile