Dal Mondo
18.04.01 - 15:330
Aggiornamento : 18.11.14 - 12:41

COMO: Risanamento delle Poste Italiane?

Ne discutono domani al Grand Hotel Tavernola i Lions alla presenza dell’Amministratore Delegato Corrado Passera. Appuntamento venerd' prossimo.

COMO.
Che le Poste Italiane soffrano di mille e più magagne, lo sappiamo bene. Forse per questo l’Ente intende dar vita ad un risanamento che possa migliorare il servizio fornito agli utenti. E proprio il Piano di Risanamento in atto dal ’99 e giunto a metà del suo percorso sarà al centro di un incontro pubblico promosso dal “Lions Como Lariano” in programma per venerdì prossimo alle 21.30 presso il Grand Hotel Tavernola nel corso di una conviviale che vedrà quale relatore l’Amministratore Delegato delle Poste, il comasco Corrado Passera. Intanto si ragiona sui risultati sin qui ottenuti: gli obiettivi posti per il ’99 e l’anno scorso sono stati raggiunti sia a livello nazionale, sia a livello europeo con un buon miglioramento della qualità postale. Sono anche state registrate perdite nette ridotte da 2.600 a 760 miliardi di lire con un margine operativo lordo passato da un negativo di circa 1.000 miliardi a un positivo di circa 500 miliardi di lire. 40.000 sono le postazioni di lavoro informatizzato e collegate in rete nei 14.000 Uffici Postali distribuiti su tutto il territorio nazionale e circa 400 sono gli Uffici Postali completamente rinnovati con una media di 2 nuove aperture ogni giorno. Nel computo di questo primo bilancio non si possono trascurare altri importanti aspetti come il milione di giornate di formazione professionale del personale già realizzate, il milione di nuoci conti correnti “Banco Posta”, i 9.000 miliardi collocati con le nuove obbligazioni a Capitale garantito, i 3.000 miliardi di premi assicurativi raccolti da “Poste Vita”, senza dimenticare che sono stati superati i 330.000m miliardi raccolti per conto della Cassa Depositi e Prestiti. “ Si tratta - anticipa Corrado Passera - di un Piano di impresa che si fonda su alcuni ingredienti fondamentali come: ingenti investimenti per l’innovazione (5.000 miliardi previsti a piano); grandi sforzi per la formazione del personale (1.500.000 di giornate formative previste a piano) e particolare attenzione verso il mondo dei giovani con il Progetto Magellano, il progetto Posta&Risposta ed altri ancora”. L’incontro di venerdì, dunque, sarà occasione per discutere direttamente con Passera su quali passi si sono resi necessari per raggiungere questi risultati e individuare con lui gli obiettivi futuri con particolare attenzione alla realtà del territorio lariano.

di Bob Decker

TOP NEWS Dal Mondo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report