Dal Mondo
27.08.04 - 18:160
Aggiornamento : 13.10.14 - 13:48

Grigioni: riforme in vista per la formazione ginnasiale

COIRA - In futuro chi frequenterà il ginnasio nel Grigioni potrebbe ottenere il diploma di maturità già dopo cinque anni, invece dei sei attuali. È una delle proposte di riforma della scuola media superiore presentate oggi dal Dipartimento dell'educazione grigionese.

Al centro delle discussioni, che hanno visto impegnati esecutivo e legislativo retici, c'è la riforma scolastica, in particolare quella dei primi anni di ginnasio, paralleli alle scuole secondarie. I due tipi di formazione si distinguono solo per l'insegnamento del latino nel primo. Una seconda variante, dettata dal programma di risparmio deciso nel 2003, consisterebbe nell'annullamento di questa differenza con la conseguente abolizione dei primi anni di ginnasio.

Lo spostamento di questi anni di studio da un istituto all'altro è però solo una delle tre varianti di risparmio nel settore scolastico presentate oggi dal capo del Dipartimento dell'educazione, Claudio Lardi. Le altre proposte prevedono la creazione, in singoli istituti, di classi d'insegnamento basate sulle capacità dello scolaro o di un ginnasio che duri un anno in meno.

La decisione definitiva dovrà cadere entro la fine del 2006. Lardi ha però già chiarito che la soluzione privilegiata è quella di un ginnasio di cinque anni. In questo modo l'accesso diventerà possibile solo dopo la conclusione della seconda secondaria.

Gli scolari più bravi potrebbero risparmiare un anno e cominciare il ginnasio già dopo il primo anno di secondarie, mentre la possibilità di accedervi dopo la terza verrebbe mantenuta. Per il passaggio da un livello all'altro resterebbero comunque in vigore l'esame di ammissione e la buona media dei voti.

Governo e parlamento hanno inoltre deciso di ridurre del 10% il numero di studenti che frequentano le scuole medie superiori introducendo quindi il "numerus clausus", nella speranza di risparmiare cinque milioni di franchi.



ATS
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Dal Mondo
REGNO UNITO
2 ore
Colpo grosso in casa Ecclestone: bottino da 50 milioni
L'esclusiva villa londinese della figlia dello storico patron di Formula 1 è stata svaligiata lo scorso venerdì da tre topi d'appartamento. «Sono scioccata»
SCOZIA
3 ore
Battuta all'asta la bottiglia di whisky più grande del mondo
Alta circa un metro e mezzo, è stata venduta online per 15'000 sterline
STATI UNITI
6 ore
Dopo 43 anni il corpo di quella ragazza ha finalmente un nome
La giovane Judy Gifford era scomparsa nel 1976 all’età di 14 anni. Fu strangolata. Ora gli inquirenti cercano l’autore del delitto
REGNO UNITO
6 ore
La regina Elisabetta II potrebbe essere il tuo capo
La famiglia reale è in cerca di un nuovo responsabile dei social media. L'impiego a tempo pieno promette weekend liberi e pranzi gratuiti
ITALIA
17 ore
Le valanghe fanno tre morti
Tre distinti incidenti hanno avuto esito letale sulle Alpi italiane: in Sudtirolo, Valle d'Aosta e Piemonte
CINA
18 ore
Il 74% dei giovani fa acquisti di notte
Lo rivela un recente sondaggio del quotidiano China Youth Daily
SPAGNA
20 ore
Cop25 fallita, Greta: «La scienza è stata ignorata»
Anche il segretario generale dell'Onu ha espresso «delusione» per l'esito della conferenza sul clima. Il WWF: «I Paesi ricchi si sono sottratti alle loro responsabilità»
FILIPPINE
22 ore
Terremoto: una vittima confermata, è una bimba
La piccola è morta nella cittadina di Matanao a causa del crollo della sua abitazione
FOTO
FILIPPINE
1 gior
Terremoto nelle Filippine: i morti sono almeno 4
Dei quali un bimbo, diversi i crolli e molto panico fra la popolazione. Il bilancio è ancora in corso ed è destinato ad aggravarsi
ARGENTINA
1 gior
Buenos Aires, rapinato e ucciso davanti ad un hotel a cinque stelle
La vittima è un turista britannico. Anche il figlio è stato colpito ad una gamba e si trova ora in ospedale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile