Fooby
I vasetti della Weck sono i più indicati. Importante: togli i gancetti Vasetto di vetro con coperchio Weck, fr. 2.95, nei punti vendita Coop e Coop edile​+hobby.
Cucinare con Fooby
12.03.21 - 07:000

Che acidità

Durante la pandemia in molti hanno iniziato a fare il pane in casa, ­soprattutto con la pasta madre.

Segui i nostri suggerimenti per preparare il pane perfetto. Il segreto? Lo starter e un po’ di pazienza. 

Fase 1
Ci vogliono:
50 g farina integrale di segale
3/4 dl acqua

Giorno 1: in un vasetto mescolare ­farina e acqua, appoggiare il coperchio sul vasetto (senza chiuderlo) e lasciar riposare a temperatura ­ambiente per ca. 24 ore.

Fase 2
Ci vogliono:
40 g farina integrale di segale
40 g farina bianca
1 dl acqua

Giorni 2-9: mettere ogni giorno 60  g dello starter ­ottenuto nell’altro vasetto pulito. Gettare il resto. ­Aggiungere con l’acqua la farina di segale e di frumento, mescolando bene. Appoggiare il coperchio sul vasetto (senza chiuderlo) e lasciar riposare a temperatura ambiente per ca. 24 ore. Lavare bene il vasetto utilizzato e tenerlo da parte per il giorno successivo.

Fase 3
Ci vogliono: 
50 g farina bianca
1/2 dl acqua

Giorni 10-12: mescolare ogni giorno 50  g di starter con la farina e con l’acqua, appoggiare il coperchio sul vasetto (senza chiuderlo) e lasciar riposare a temperatura ambiente per ca. 24 ore. Gettare il resto.

Fase 4
Giorno 13: il tredicesimo ­giorno sulla superficie della pasta madre si sono formate piccole bollicine uniformi che indicano che la pasta è pronta per la panificazione (vedi la ricetta sotto).


Fooby

 

PANE A LIEVITAZIONE

Per 1 pane, ci vogliono

  • 20 g coltura starter per pasta acida (vedi ricetta sopra)
  • 20 g farina bianca
  • 30 g farina integrale
  • ½ dl acqua

  • 4 dl acqua
  • 350 g farina bianca
  • 150 g farina integrale
  • 2 c.ni sale
  • 1 c. acqua

  • un po’ di farina integrale


ECCO COME FARE

  1. Pasta acida: mettere la coltura starter in un recipiente, amalgamarla con la ­farina e l’acqua, coprirla e farla lievitare a temperatura ambiente per ca. 8 ore o per l’intera notte. 
  2. Preimpasto: versare l’acqua sulla pasta acida e amalgamare. Unire la farina e ­lavorare fino a ottenere un impasto umido, ­coprirlo e lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per ca. 30 minuti. Sciogliere il sale nell’acqua, unirla all’impasto e lavorare con l’impastatrice a bassa velocità per ca. 10  min., far lievitare nuovamente a temperatura ambiente per ca. 1 ora e ½.
  3. Piegare e lasciar lievitare: aiutandosi con una spatola, staccare la pasta dal ­recipiente su quattro lati, tirarla verso ­l’alto, facendola poi ricadere al centro. ­Coprirla nuovamente e lasciarla lievitare a temperatura ambiente per ca. 20 minuti. Ripetere l’operazione per tre volte. Coprire la pasta e lasciarla lievitare ancora a temperatura ambiente per ca. 3 ore. 
  4. In forno: infornare la cocotte con il ­coperchio nella parte inferiore del forno freddo e preriscaldarlo a 240°C. Togliere la rostiera e infarinare bene il fondo della cocotte. Con una spatola, staccare la ­pasta dal bordo e trasferirla nella cocotte, ­spolverizzarla con un po’ di farina e con un ­coltello affilato praticare un’incisione a ­croce, coprirla e infornarla per ca. 30 minuti. ­Togliere il coperchio e finire di cuocere per altri 15 min. circa. Sfornare, estrarre  il pane dalla cocotte e lasciarlo intiepidire su una griglia.


Preparazione: rimuovere, se presente, il pomello in plastica presente sul coperchio. Si può chiudere il foro con un foglio di ­alluminio.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Cucinare con Fooby
CUCINARE CON FOOBY
6 gior
Sempre più verde!
Ecco le nuove verdure che puntuali spuntano a primavera e tanto veloce come appaiono, con il caldo estivo, scompaiono.
Cucinare con Fooby
1 sett
Ecco un breve vademecum delle erbette più amate
Le erbe aromatiche non sono il sale nella minestra ma ­aggiungono un certo non so che a molte pietanze.
Cucinare con Fooby
2 sett
Na, na, naan
L’India è ben 80 volte più grande della Svizzera e più di un terzo della popolazione è vegetariana.
Cucinare con Fooby
3 sett
Dei lauti pasti per rimanere in forma: il giusto mix di sostanze nutritive
Per fare sport il tuo corpo ha bisogno di energia. Ma se non esageri con gli allenamenti bastano dei pasti ­adeguati...
Cucinare con Fooby
1 mese
La Pasqua si avvicina e la primavera si risveglia
Per molti di noi la Pasqua è sinonimo di un bel capretto e poi magari si va alla ricerca di uova e coniglietti...
Cucinare con Fooby
1 mese
La cipolla: un tuttofare a strati
Ci fa piangere e lascia un retrogusto che non piace a tutti. Ciononostante amiamo la cipolla.
Cucinare con Fooby
1 mese
L’ambasciatore profumato della primavera
Se ti viene l’acquolina quando cammini per il bosco perché profuma di bruschette...
Cucinare con fooby
2 mesi
I gambi verdi dalle mille vitamine
Chi pensa che il porro sia un ortaggio di poco conto si ­sbaglia, perché in realtà ha molte virtù
Cucinare con Fooby
2 mesi
Bevande esotiche
Senza gli squisiti prodotti esotici le nostre bevande calde sarebbero estremamente noiose: prima che i colonialisti...
Cucinare con Fooby
2 mesi
Radice prodigio
Lo zenzero non è soltanto un chiodo fisso della cucina asiatica, bensì anche una panacea per la salute da millenni.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile