Fooby
CUCINARECON FOOBY
27.11.20 - 10:330

Un delizioso aroma tostato per la stagione fredda

È tornato nell’aria quel delizioso profumo di caldarroste, che fa amare l’inverno anche ai peggiori fregiatt

Che cosa hanno in comune l’aragosta e le castagne? Entrambi erano un tempo alimenti per i poveri. Oggi le mangiamo per puro piacere, ma fino alla fine dell’Ottocento nelle aree montane dell’Europa meridionale le castagne erano il cibo quotidiano dei contadini. Il castagno era allora una pianta molto diffusa e con ben 200 calorie ogni 100 grammi i suoi frutti erano per gli standard di quei tempi un cibo ­super nutriente. Le castagne sono inoltre ricche di ferro, vitamina C e vitamina E. In più, grazie all’elevato contenuto di fibre, si conservano a lungo. Il caratteristico sapore dolciastro si sprigiona solo con la cottura, che porta alla caramellizzazione dell’amido.

I marroni, che sono una varietà specifica di castagne, hanno un ­sapore particolarmente intenso e si distinguono per la buccia bruno-rossastra e la forma di cuore. Le castagne comuni sono più piccole e tondeggianti. C’è poi la castagna d’India, che è tutta un’altra ­specie e non è commestibile, ma permette di creare simpatici animaletti con gli stuzzicadenti.

Combinazioni
Certo, le castagne sono già divine per conto loro, ma accompagnate con l’ingrediente giusto sono ancora più eccezionali.

Formaggio
Che sia qualche ricetta più elaborata o il semplice mangiare delle castagne con un pezzo di formaggio, la combinazione di questi due ingredienti è fantastica. 

Vino
Traminer, Pinot nero, Sangiovese o Tempranillo accompagnano a meraviglia sia le caldarroste che altre pietanze a base di castagne.

Burro
Far fondere un po’ di burro sulle castagne calde e aggiungere un pizzico di sale… mmh!


Fooby

 

Treccia russa alle castagne

PER una treccia CI VOGLIONO

  • 300 g farina bianca
  • ¼ di c.no sale
  • 2 c. zucchero
  • ¼ di dado lievito (ca. 10  g), spezzettato
  • 25 g burro, ammorbidito
  • 1 ¼ di dl latte
  • 1 uovo, sbattuto

  • 220 g purea di castagne, scongelata
  • 1 mela, grattugiata
  • grossolanamente
  • 50 g mandorle a scaglie

  • 20 g mandorle a scaglie

  • 80 g zucchero a velo
  • ¼ di dl succo di mele o acqua


ECCO COME FARE

  1. Impasto: in una ciotola mescolare la ­farina e il sale. Unire lo zucchero e tutti gli ingredienti fino all’uovo compreso, mescolare e lavorare il composto finché risulterà morbido e omogeneo. Coprire e lasciar ­lievitare a temperatura ambiente per ca. 1  ora fino al raddoppio del volume.
  2. Ripieno: mescolare la purea di castagne con la mela e le mandorle.
  3. Dare la forma: stendere la pasta su un po’ di farina, formando un rettangolo di ca. 30 × 40 cm. Distribuirvi sopra il ripieno lasciando libero tutt’intorno un bordo di ca. 2  cm. Arrotolare l’impasto partendo da uno dei lati lunghi. Dimezzare il rotolo ­sulla lunghezza e intrecciare i filoncini ­ottenuti in modo che la parte tagliata sia rivolta verso l’alto. Sistemare la treccia su una teglia rivestita con carta da forno, cospargerla di mandorle a scaglie.
  4. In forno: cuocere per ca. 40  min. nella parte inferiore del forno preriscaldato a 180  °C. Sfornare, trasferire su una griglia e lasciar intiepidire. Mescolare lo zucchero a velo e il succo di mela, guarnire la treccia con la glassa e lasciarla asciugare.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Cucinare con Fooby
Cucinare con Fooby
4 gior
Tutti fusi
Di fondue, raclette e altre svizzerissime abitudini: diverbi attorno al tavolo della convivialità.
Cucinare con Fooby
1 sett
Un brivido caldo
Calda, densa e decorata con deliziosi ingredienti aggiuntivi: la zuppa è un pasto molto spesso sottovalutato.
Cucinare con Fooby
2 sett
Prova vegan
Novembre, dicembre, Veganuary, febbraio è il calendario di alcune persone...
Cucinare con Fooby
1 mese
Apéro ristretto
Anche se a Natale cibo, vino e compagnia non mancano, di solito le settimane che lo precedono sono pure più goliardiche.
Cucinare con Fooby
1 mese
Pregustare il Natale
Bussola per i re magi, decorazione natalizia o addobbo per l’alberello: la stella è un simbolo immancabile dell’Avvento.
Cucinare con Fooby
1 mese
San Nicolao ti aspettiamo!
È una tradizione svizzero-tedesca, ma apprezzata anche dalle nostre parti: il Grittibänz, l’ometto di pasta...
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Inverno, è tempo di tè
Bevi tè solo quando hai l’influenza o il raffreddore? Peccato, perché si tratta di una bevanda eccellente...
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Snacks per una piacevole serata sul divano
I popcorn sono lo snack più amato per accompagnare un film al cinema, ma spesso e volentieri li mangiamo anche a casa...
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
La croccante seduzione è su tutti gli scaffali
Intere, grattugiate, in purea, al forno, bollite, sotto forma di succo...
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Proteine 2.0
Quando gli altri si sono messi a ridurre il loro consumo di carne hai sempre tirato fuori la scusa...
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile