Fooby
CUCINARE CON FOOBY
23.10.20 - 10:020

Delizie al forno

Più le giornate si fanno brevi e fredde, più viene voglia di starsene in casa a gustare leccornie cotte al forno

... meglio ancora se sono belle calde!

Che c’è di meglio del profumo di torte, biscotti o pane appena ­sfornati? Ma la prima tappa consiste nel preparare la ricetta correttamente: non tutti gli impasti sono uguali! Una soffice pasta lievitata, una pizza dai bordi croccanti o dei friabili biscottini sono cose molto diverse. Ai principianti consigliamo di cominciare con la classica formula del cake a base di farina, latte, uova, burro, zucchero, lievito in polvere e un ­pizzico di sale. 

Aggiungendo altri ingredienti, come noci o cocco grattugiato, si può ottenere una moltitudine di variazioni. Togliendo il latte otterrai ­invece una fantastica pasta frolla da usare per crostate, torte di verdura o per alcuni tipi di biscotti. I pasticceri più esperti possono anche provare a fare la pasta choux, che è quella dei bignè e degli éclair. Gli ingredienti sono acqua, zucchero, sale, burro, farina, uova e una buona dose di destrezza. Se al dolce preferisci il salato, ti si aprono altri universi paralleli. Insomma, le possibilità sono infinite!

 

Farina
Quella di frumento, ricca di amido e glutine, è particolarmente adatta per la pasticceria e la panetteria lievitata. Quelle con poco amido o glutine, sono perfette per ottenere biscotti friabili. Le opzioni prive di glutine, tipo riso o soia, richiedono più abilità nella lavorazione.

Lievito
La temperatura ideale per la lievitazione è sui 30 gradi. Se non funziona, forse il lievito non è fresco o l’impasto è troppo pesante. Spesso comunque ci vuole pazienza. Se vuoi sempre averne un po’ in dispensa, è meglio il lievito secco, che si conserva più a lungo senza perdere le sue proprietà lievitanti. Una bustina corrisponde a mezzo cubetto di lievito fresco.

Sale
Il sale non va solo nell’impasto per il pane o per la pizza. Anche nei dolci bisogna metterne una presa. Perché? Sembrerà strano, ma ­intensifica la dolcezza. Negli ­impasti lievitati, inoltre, ne facilita la lavorazione e dà un colore più bello al prodotto cotto.

 


Fooby

 

 ROSA DI LUMACHINE 

PER 16 Pezzi CI VOGLIONO

  • 350 g farina bianca
  • 2 c. zucchero
  • 1 c.no sale
  • ½ pacchetto lievito secco
  • 50 g burro, ammorbidito
  • 1 ½ dl latte
  • ¼ dl acqua

  • 80 g burro, ammorbidito
  • 50 g gelatina di ribes
  • 20 g zucchero
  • 2 c.ni cannella
  • 2 c. pepite di lampone
  • 4 c. mandorle macinate e spellate

  • 50 g zucchero a velo
  • 2 c.ni succo di limone
  • 2 c.ni gelatina di ribes


ECCO COME FARE

  1. Pasta lievitata: in una ciotola mesco­lare la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. ­Unire il burro, il latte e l’acqua e lavorare fino a ottenere un impasto liscio e mor­bido. Coprire e lasciar lievitare a temperatura ambiente per ca. 2 ore fino al raddoppio del volume.
  2. Dare la forma: mescolare il burro, la gelatina, lo zucchero, la cannella, le ­pepite di lamponi e le mandorle. Su una spianatoia leggermente infarinata stendere la pasta fino a ottenere un rettangolo di ca. 40 × 50  cm. Distribuirvi sopra il ripieno, ­lasciando libero tutto attorno un bordo di ca. 1  cm. Arrotolare la pasta sul lato lungo, con un coltello da pane tagliarla a fette di ca. 3  cm di spessore senza esercitare pressione, disporle nella tortiera precedentemente preparata, coprirle e lasciarle lievitare per altri 30  min. ca. a temperatura ambiente.
  3. In forno: cuocere per ca. 25  min. nella parte inferiore del forno preriscaldato a 220  °C. Sfornare e lasciar intiepidire.
  4. Glassa: emulsionare lo zucchero a velo con il succo di limone e la gelatina, spennellarvi le lumachine alla cannella e farle raffreddare su una griglia.

Questa e altre ricette su fooby.ch

Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Cucinare con Fooby
Cucinare con Fooby
12 ore
San Nicolao ti aspettiamo!
È una tradizione svizzero-tedesca, ma apprezzata anche dalle nostre parti: il Grittibänz, l’ometto di pasta...
CUCINARECON FOOBY
1 sett
Un delizioso aroma tostato per la stagione fredda
È tornato nell’aria quel delizioso profumo di caldarroste, che fa amare l’inverno anche ai peggiori fregiatt
CUCINARE CON FOOBY
2 sett
Inverno, è tempo di tè
Bevi tè solo quando hai l’influenza o il raffreddore? Peccato, perché si tratta di una bevanda eccellente...
CUCINARE CON FOOBY
3 sett
Snacks per una piacevole serata sul divano
I popcorn sono lo snack più amato per accompagnare un film al cinema, ma spesso e volentieri li mangiamo anche a casa...
CUCINARE CON FOOBY
4 sett
La croccante seduzione è su tutti gli scaffali
Intere, grattugiate, in purea, al forno, bollite, sotto forma di succo...
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
Proteine 2.0
Quando gli altri si sono messi a ridurre il loro consumo di carne hai sempre tirato fuori la scusa...
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
A proposito di avanzi
Cucini sempre troppo e l’insalata in frigo appassisce? Seguendo un paio di trucchi puoi ridurre gli sprechi
CUCINARE CON FOOBY
1 mese
Un sapore unico! Con i funghi ­incanterai i tuoi ospiti
Pioveva. Un uccello si rifugiò sotto a un porcino e chiese: «Sei un ombrello o fungi da ombrello?».
CUCINARE CON FOOBY
2 mesi
Non hai ancora mai assaggiato le patate dolci? Allora è davvero giunto il momento di farlo.
La patata dolce, patata americana o batata che dir si voglia, è un «super food» delizioso e versatile. Dovremmo portarla
Paidpost
2 mesi
Le curiosità dietro il caffè
Senza caffè, che risveglio sarebbe?
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile