Fooby
CUCINARE CON FOOBY
14.09.20 - 13:500

Ad ogni alimento la giusta collocazione

Nel frigorifero anche i più disordinati dovrebbero rispettare qualche regola, per migliorare la durata degli alimenti

Cominciamo da pesci e crostacei. Sono molto sensibili e ­dovrebbero stare nella zona più fredda del frigo. Se sono freschi è meglio ­consumarli il giorno dell’acquisto, le specialità affumicate si ­conservano per uno o due giorni. Anche la carne trova posto nello scomparto più fresco. Il pollame crudo vi può rimanere uno o due giorni; se è cotto resiste fino a tre giorni. 

Indipendentemente da come le trovi al supermercato, a casa le uova vanno messe in frigorifero. Lo stesso vale per tutte le preparazioni che contengono uova crude, tipo il tiramisù, e devono essere mangiate ­entro 24 ore. Il latte può essere messo nel ripiano inferiore della porta del frigo. Gli altri latticini vanno collocati sul secondo scaffale dall’alto, come da ­disegno a lato. Se sono confezionati, si fa riferimento alla data di scadenza; se sono aperti, vanno consumati entro 1-3 giorni. Il formaggio va posto in un contenitore in modo che non secchi e non diffonda il suo aroma a tutti i ripiani. E lascia la crosta, perché protegge dalla muffa.

Se la muffa ­appare sul ­formaggio a pasta dura, non c'è motivo di buttare via tutto il pezzo, ma taglia via con generosità il lato ammuffito. Infine, il nome «cassetto per le verdure» non rende giustizia a quella frutta che ama essere riposta in frigo, ad ­esempio i frutti di bosco. Allo stesso tempo, alcuni ortaggi preferiscono stare a ­temperatura ambiente. Melanzane, pomodori, zucchine e fagiolini, infatti, non andrebbero messi in frigorifero.


Fooby

Tiramisù di prugne e cantuccini

Per 4 persone ci vogliono

  • 400  g prugne surgelate, scongelate
  • 2 c. zucchero
  • 1 c. acqua
  • 1 c.no pasta di vaniglia
  • 200  g biscotti (p. es. cantuccini)
  • 200  g formaggio fresco alla doppia panna (p. es. Philadelphia)
  • 250  g quark semigrasso
  • 2 c. zucchero
  • 1 dl panna intera, montata
  • un po’ di cacao in polvere

Per 1 stampo di ca. 2 litri

Ecco come fare

  1. Prugne sciroppate: portare a bollore le prugne con lo zucchero, l’acqua e la vaniglia, coprire e cuocerle per ca. 6 minuti. Togliere le prugne e far evaporare il succo per ca. 1 minuto. Unire nuovamente le prugne e mescolare.
  2. Tiramisù: tritare grossolanamente i biscotti e distri­buirli nello stampo. Distribuire sopra la composta di ­prugne. Amalgamare bene il formaggio fresco con il quark e lo ­zucchero e incorporare la panna montata. Distribuire la crema sulle prugne, coprire e mettere in frigorifero per ca. 2 ore. Spolverizzare il tiramisù con cacao in polvere.

Suggerimento: al posto della prugne utilizzare le ciliegie o le albicocche.
Preparazione: preparare il tiramisù ca. 1 giornata prima e conservarlo coperto in frigorifero.
Poco prima di servirlo, ­spolverizzare con cioccolato in ­pol­vere.

Questa e altre ricette su fooby.ch


Questo contributo è un paid post del nostro cliente. I paid post sono quindi pubblicità e non contenuto redazionale.

Con FOOBY, la piattaforma culinaria di Coop, vogliamo condividere con te il fantastico mondo della cucina, del mangiare e dei piaceri della tavola. Non importa se cucini per passione o se pensi di essere una schiappa tra i fornelli: qui trovi un’infinità di ricette (ben organizzate in categorie), know how sul cibo, istruzioni di cottura, video esplicativi e ispirazioni à gogo. In più, molte storie appassionanti che raccontano di persone che amano il cibo così come lo amiamo noi.
Prenditi il tempo per guardarti attorno e scopri l’appetitoso mondo di FOOBY.

Fooby
Ingrandisci l'immagine
TOP NEWS Cucinare con Fooby
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile