STATI UNITI
10.11.16 - 20:030
Aggiornamento : 11.11.16 - 14:17

Incontro Obama-Trump, è giallo sulla foto di rito

È avvolto dal riserbo il vero stato d'animo con cui è stato vissuto il colloquio alla Casa Bianca

WASHINGTON - Sembra che l'incontro tra Barack Obama e Donald Trump sia stato meno imbarazzante di quanto ci si potesse aspettare: lo ha detto Josh Earnest, portavoce della Casa Bianca, nel suo briefing alla stampa.

L'obiettivo del colloquio «non era di risolvere le differenze tra loro ma di assicurare un'agile transizione», ha spiegato il portavoce.

«Posso dire che non hanno risolto tutte le loro differenze», ha spiegato, specificando tuttavia che «considerate le profonde differenze, che non si erano mai incontrati e l'importanza che il presidente pone sul buono svolgimento della transizione, il colloquio è da definirsi eccellente».

Tuttavia si sono diffuse le voci secondo le quale gli Obama avrebbero cancellato la 'photo-opportunity' della attuale e futura coppia presidenziale all'ingresso sud della Casa Bianca. Lo scrive il Wall Street Journal.

Secondo il quotidiano si tratta di una conferma di quanto imbarazzante restino i rapporti dopo le accuse incrociate della campagna elettorale, dove gli Obama hanno attaccato duramente il candidato repubblicano.

Nella sua prima visita alla Casa Bianca dopo aver vinto le elezioni nel 2008, Barack Obama e la moglie Michelle posarono per le telecamere accanto a George W. Bush e la first lady Laura.

La Casa Bianca respinge questa notizia. Ad una domanda dei giornalisti a riguardo, il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest si è limitato a rispondere: «Non è vero».

Commenti
 
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile