TIPRESS
250 "Semplici parole" riempiranno il Teatro Sociale Bellinzona giovedì 14 gennaio.
BELLINZONA
13.01.21 - 09:300

250 parole per riempire un teatro vuoto

Flavio Stroppini ci proverà giovedì 14 gennaio al Teatro Sociale Bellinzona

BELLINZONA - Saranno 250 "Semplici parole", quelle che risuoneranno giovedì 14 gennaio, dalle 18 alle 23, all'interno del Teatro Sociale Bellinzona.

Flavio Stroppini ne leggerà per ore il significato, all'interno della sala vuota, in un rito di condivisione che verrà trasmesso su numerose pagine Facebook, su vari canali YouTube e sul sito de LaRegione. 

Flavio Stroppini si è chiesto dove questo profondo cambiamento, dettato dalla situazione pandemica attuale, ci potesse portare, dopo averci scaraventato in un mare in tempesta. E ha pensato che in tutto questo continuo rumore fatto di sfoghi, notizie, opinioni e preghiere, servisse un linguaggio comune per ritrovare la rotta. Così da settembre Flavio Stroppini e i suoi collaboratori hanno cercato attraverso i social parole che raccontino il mondo che stiamo vivendo.

Si dice che per riuscire a iniziare a comunicare abbiamo bisogno di un vocabolario di almeno 250 parole. Il 14 gennaio, quasi un anno dopo l’inizio della pandemia, in solitudine, sul palco vuoto del Teatro Sociale Bellinzona, Flavio Stroppini dopo averle scelte e rielaborate in un personale vocabolario le leggerà. Collegato al mondo attraverso il web, 1 minuto e un po’ a parola, faticando per più di cinque ore, cercando a modo suo di fare qualcosa per tornare a parlare, assieme, la stessa lingua.

«Ci piace pensare che la sera del 14 gennaio 2021 parta, dal Teatro Sociale di Bellinzona, un messaggio di comunità, di attenzione, di fratellanza» spiega Stroppini. «Ci saranno parole condivise, parole che creeranno discussione, ci sarà una piazza in un teatro vuoto, per cercare di capirsi. Saremo collegati con il mondo, che entrerà, a sorpresa, a mostrarci i suoi “attimi”, ci saranno gli interventi musicali di Andrea Manzoni, ci sarà un flusso di parole cercate e restituite. Mi sembrava l’unica cosa che potessi fare in questo periodo. Cercare un linguaggio comune, per non perderci».

TOP NEWS Agenda
CANTONE
22 ore
La "Poesia del reale" riapre le sue porte
Torna visitabile l'esposizione inaugurata in occasione dei 200 anni dalla nascita di Vincenzo Vela.
CANTONE
4 gior
Dal 1 marzo riapre le porte anche Da Vinci Experience
Il viaggio unico fra le opere e le invenzioni del grande genio fiorentino resterà aperta fino al 30 maggio
LUGANO
4 gior
Ultimi giorni per le "Proiezioni inutili"
La mostra di Silvano Repetto resterà (online) al Masi fino al 28 febbraio
LUGANO
6 gior
Charles Dutoit e l’OSI omaggiano Igor Stravinskij
Il grande compositore russo è protagonista del concerto di giovedì 25 febbraio
GINEVRA
6 gior
Un omaggio alle nuove forme di resistenza
Ai Weiwei, Angela Davis e Svetlana Tikhanovskaya prenderanno parte al FIFDH di Ginevra
CHIASSO
1 sett
Il "Pianeta proibito" di ChiassoLetteraria
Il festival è in programma dal 5 al 9 maggio, pandemia permettendo
CANTONE
1 sett
L'omaggio a Dante delle Colazioni letterarie (online)
Si parte domenica 21 febbraio con Aldo Cazzullo e "Dante padre dell'Italia"
SVIZZERA
1 sett
Non si gioca: salta anche Ludesco, ma...
L'organizzazione non vuole lasciare i fan a bocca asciutta: prevista una cerimonia online e un evento in autunno
STATI UNITI
2 sett
La serata degli Oscar si farà dal vivo, non solo al Dolby Theatre
Ci sarà un live in contemporanea da Los Angeles, New York, ma pure Londra e Parigi?
FOTO
CHIASSO
2 sett
Gli allievi delle scuole “conquistano” la Biennale dell'Immagine
O meglio, il suo account Instagram, con una serie di scatti fatti da loro. Si parte con il Liceo di Mendrisio e poi...
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile