Biennale Chiasso
CHIASSO
06.09.21 - 12:300

La Biennale dell'immagine nel segno del FAKE

Da Dalì e Mirò a come non gli avete mai visti fino al lato oscuro di Marte, a partire dal 17 settembre in quel di Chiasso

CHIASSO - Si aprirà il 17 settembre prossimo e rimarrà aperta fino al 14 novembre la nuova Biennale dell'Immagine di Chiasso. Il tema di questa nuova edizione - fra fotografia e arti visuali - è “FAKE / visual distortion”, ovvero la falsificazione e la distorsione della realtà attraverso l'uso dell'immagine.

Fra nomi di spicco di quest'anno c'è senza dubbio il fotografo e docente Joan Fontcuberta, che cura tre mostre fotografiche tutte allo Spazio Officina che esplorano, anche con foto inedite, il lavoro di icone assolute dell'immaginario visuale come Picasso, Miró, Dalí e Man Ray. A coté, un'esposizione dedicata al poco noto ma molto talentuoso fotografo spagnolo Ximo Berenguer, scomparso in giovane età negli anni '70.

Al Rifugio Pubblico di Via Soave, invece, ci sarà la prima mostra personale in Ticino del fotografo con sede a Bienne Nicolas Polli con una serie di scatti spaziali legati all'IEMS dal titolo “Ferox. The Forgotten Archives 1976 – 2010”.

Un taglio diverso, invece, quello scelto dal Centro CFP Bauer di Milano che in Piazza dei colori a Chiasso (sempre in Via Soave) presenterà all'aperto il tema della Biennale, sviluppato dai suoi studenti.

Da non dimenticare, il progetto di realtà virtuale Exquisite Corpse curato dalla ECAL di Losanna (18-19 settembre, alle palestre di via Balestra) e la rassegna curata dal Cineclub del Mendrisiotto “Cinema e Falsità”.

Per il programma completo, rimandiamo al sito web della Biennale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Agenda
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile