+ 13
CHIASSO
01.10.15 - 15:330

Spiritelli, orsi e fantini: la magia dell'aperitivo

La mostra “La grafica per l’aperitivo. Trasformazioni del brindisi. Storie di vetro e di carta” sarà inaugurata al m.a.x. museo il 3 ottobre

CHIASSO - Appuntamento per l’aperitivo al m.a.x. museo di Chiasso. È tempo di brindare con la mostra “La grafica per l’aperitivo. Trasformazioni del brindisi. Storie di vetro e di carta”. Spazio a spiritelli avvolti in bucce di arancia, bottigliette che saltano e corrono, orsi che bevono l’aperitivo, fantini a cavallo di bottiglie che si accompagnano a bicchieri e contenitori in vetro dalle più svariate forme.

In risalto non solo la passione per l’aperitivo e la condivisione di un momento familiare e sociale significativo, ma anche un fenomeno culturale che ha radici nel vivere civile, corroborato dalla sapienza nella mescita delle bevande. Attraverso l’arte grafica, e molto altro, sarà infatti possibile fare un viaggio dalla Belle Époque al periodo déco e dalla ripresa post-bellica della “dolce vita” fino al contemporaneo happy hour, alla scoperta di un fenomeno che assume i valori del “rito sociale”. 

Un modo alternativo per scoprire la cultura d’impresa e uno spaccato di storia della pubblicità, attraverso il legame con la storia del territorio ticinese. Lo scopo è quello di delineare una vera e propria storia della comunicazione di grandi aziende. Chiasso in particolare è stata sede di numerose aziende come Branca, Campari, Carpano, Cinzano, Cynar, Martini, Zucca, accanto alle ticinesi Franzini e alle Gazzose Galli, Ferrario, Codoni, Peri, Noè, Gildo.

Sarà un percorso fra arte, design e moda. Il m.a.x. museo presenta un patrimonio visivo di grande piacevolezza con réclames, affiches, locandine, manifesti, menu, calendari, grafiche pubblicitarie, insegne metalliche e ceramicate, logo, ma anche oggetti di design come un tavolino e due sedie di Adolf Loos, una per il Cafè Museum e una per il Cafè Capua di Vienna, senza dimenticare l’oggettistica legata al momento dell’aperitivo: bicchieri griffati con i vari logotipi, sotto-bicchieri e porta-ghiaccio, bottiglie per il seltz di grande ricercatezza d’immagine.

La mostra, che s’inserisce nel tema di Expo “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, aprirà sabato 3 ottobre, alle ore 17.30 al Cinema Teatro di Chiasso - il vernissage sarà impreziosito dal concerto “Glass music” di Robert Tiso - e sarà visitabile fino al 10 gennaio 2016. La raccolta è a cura di Gabriella Belli, Giovanni Renzi, Nicoletta Ossanna Cavadini.

 

La stagione culturale 2015-2016   

m.a.x. museo

La grafica per l’aperitivo. Trasformazioni del brindisi. Storie di vetro e di carta

inaugurazione: sabato 3 ottobre 2015, ore 17.30

periodo espositivo: domenica 4 ottobre 2015 – domenica 10 gennaio 2016

Imago Urbis. La memoria del luogo attraverso la cartografia dal Rinascimento al Romanticismo

inaugurazione: mercoledì 3 febbraio 2016, ore 18.30

periodo espositivo: giovedì 4 febbraio – domenica 8 maggio 2016

Simonetta Ferrante (1930). La memoria del visibile: segno, colore, ritmo e scrittura

inaugurazione: venerdì 20 maggio 2016, ore 18.30

periodo espositivo: sabato 21 maggio – domenica 18 settembre 2016

(con chiusura del m.a.x. museo dal 1° agosto al 21 agosto 2016 compresi)

Spazio Officina

Sergio Morello (1937). Trasformazioni e tensioni tra pittura e performance

inaugurazione: giovedì 22 ottobre 2015, ore 18.30

periodo espositivo: venerdì 23 ottobre – domenica 29 novembre 2015

Premio giovani artisti 2016. La memoria nell’arte

inaugurazione: venerdì 4 marzo 2016, ore 18.30

periodo espositivo: sabato 5 marzo – domenica 24 aprile 2016

Donazioni I. Il percorso della memoria

inaugurazione: venerdì 10 giugno 2016, ore 18.30

periodo espositivo: sabato 11 giugno – domenica 10 luglio 2016

Guarda tutte le 17 immagini
TOP NEWS Agenda
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile