agenda
Filtra per

Regione Locarnese Bellinzonese Mendrisiotto Luganese Valle di Blenio
Categoria Musica Altro Arte Musei
Tino Flautino & il Gatto Leo
Teatro di Locarno, Locarno
Ore 11

Concerto per le famiglie con Maurice Steger (fluti), Annina Sedláček (narratrice), Jan Schultsz (pianoforte) e Fiorenza de Donatis (violino). Organizzano le Settimane musicali di Ascona in collaborazione con il gruppo genitori locarnese. Entrata gratuita.

LuogoTeatro di Locarno
Indirizzo / ViaLocarno
EtàPer famiglie
“Angeli e dee” con Isabelle Von Fallois
Centro Spazio Aperto, Bellinzona
Ore 19

Venerdì 14.9 dalle (19-21):
“Il Divino femminil”  conferenza  con meditazione canalizzata dal vivo.
Sabato e domenica (10-17):
Seminario: Angeli e Dee - Riunire il cielo in terra.
Come sapete dal mio libro “Gli Angeli così vicini” io non comunico solo con gli angeli ma anche con le dee.
Alcune di loro sono Iside, la dea egizia, Ixchel, la dea dei Maya, la dea celtica Brigida, la dea cinese Kwan Yin e Maria Maddalena mi sono accanto ogni giorno come fanno gli angeli. 
Le dee, come gli angeli, sono delle manifestazioni del Creatore divino che può sostenere noi esseri umani in molti meravigliosi modi.La presenza delle dee nella mia vita, accanto agli angeli, mi è stata di grande aiuto perché gli angeli mi fanno volare e talvolta anche perdere il contatto con la terra sotto i piedi, ma grazie all’energia delle dee mi sento leggera e allo stesso tempo ancorata alla terra. Le dee continuano a ripetermi quanto sia importante, non solo per le donne, riconnettersi con il Divino Femminile. Per secoli tutto questo è stato dimenticato, ma ora è giunto il tempo per armonizzare nuovamente le energie femminili e maschili sul nostro pianeta. Per questo motivo è essenziale connettersi con la nostra parte ricettiva, intuitiva, femminile.
Con questo seminario gli angeli e le dee vogliono aiutarci a connetterci realmente con la parte femminile per tornare a essere interi!
Evento in tedesco con traduzione in italiano.
Per info e iscrizioni scrivi a: ilfarodelbenessere@hotmail.com
o chiama al 079 742 50 20

LuogoCentro Spazio Aperto
Indirizzo / ViaVia Gerretta 9A, Bellinzona
PeriodoDal 14.09.2018 al 16.09.2018
GiorniVe Sa Do
Info079 742 50 20
PrezzoConferenza 25- Seminario 398.- (pranzo incluso) CHF
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
MOSTRA OLIO, GRASSI & AFFINI
GALLERIA BAUMGARTNER, Mendrisio
--
LuogoGALLERIA BAUMGARTNER
Indirizzo / ViaVIA STEFANO FRANSCINI 24, Mendrisio
PeriodoDal 01.09.2018 al 04.11.2018
GiorniMe Sa Do
EtàPer tutti
Andrée-Marie Dussaut e Giusi Perelli-Flaùto
Galleria Amici dell'Arte, Brissago
17.00

Dal 18 Agosto al 29 settembre 2018 la Galleria Amici dell’Arte di Brissago presenta una selezione di dipinti e sculture di Andrée-Marie Dussault e Giusy Perelli-Flaùto.
Andrée-Marie Dassault è una pittrice autoditta canadese che vive in Ticino dal 2014. Il suo lavoro è influenzato sia dall’arte orientale che da quella occidentale. La sua ispirazione prinicipale deriva dall’artigianato orientale, dai dipiniti moghol, dai tonka tibetani e dall’arte madhubani indiana.
Giusy Perelli Flaùto è una scultrice-ceramista milanese, che inizialmente prende ispirazione dal primitivismo totemico dell’arte africana del Benin. Giusy Perelli-Flùto in seguito passa  alla tecnica giapponese del Raku per armonizzare le sue opere con iridescenze sconosciute. Dopo l’argilla ed il bronzo, il fascino del fuoco la spinge a voler esplorare la fusione del vetro in una fonderia. 
Il vernissage si terrà sabato 18 agosto 2018 alle ore 17 nella Galleria Amici dell’Arte, Via Leoncavallo 15 a Brissago.
L’Associazione Amici dell’Arte Brissago gestisce da oltre 35 anni una Galleria nel centro di Brissago che promuove esposizioni artistiche e manifestazioni culturali in favore di tutti gli amanti dell’Arte.

LuogoGalleria Amici dell'Arte
Indirizzo / ViaVia Leoncavallo 15, Brissago
PeriodoDal 18.08.2018 al 29.09.2018
GiorniMa Me Gi Ve Sa
Info0765640651
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Arte e Umanità: Immagine Migrante
Spazio Elle, Locarno
18.30

Lo Spazio Elle di Locarno ha il piacere di ospitare nelle sue sale l’esposizione 'Arte e Umanità: Immagine Migrante' realizzata nel quadro del progetto svizzero Parcours Humain – approdato quest’anno in Ticino.

L’esposizione verrà aperta da tre serate speciali, con performance, film e momenti di approfondimento - da giovedì 16 a sabato 18 agosto, ore 18.30-24 - . Successivamente gli orari d’apertura sono dal mercoledì alla domenica dalle 14.00 alle 19.00.

Gli artisti coinvolti provengono da molte nazioni, oltre che dal Ticino e dal resto della Svizzera: Tania Bruguera / Nicolas Cilins / Al Fadhil / Nina Haab / Hanna Hildebrand / Pravdoliub Ivanov / Michele Lapini / Ute Lennartz-Lembeck / Andrea Marioni / Waseem Al Marzouki / Marko Miladinovic / Gianni Miraglia / RadioNoBorder / Waref Abu Quba / Raubenproject / Andrea Segre / Nando Snozzi / Miki Tallone / Niels Tofahrn.

Maggiori informazioni su www.parcourshumain.ch.

LuogoSpazio Elle
Indirizzo / Viapiazza Pedrazzini 12, Locarno
PeriodoDal 16.08.2018 al 15.09.2018
GiorniMe Gi Ve Sa Do
Info0772229994
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
ASTANO in CORNICE
Galleria Còrt du Leòn, Astano
17-19

ASTANO in CORNICE.

La grande rassegna dei più bei dipinti, disegni e acquerelli del villaggio degli ultimi 100 anni.

LuogoGalleria Còrt du Leòn
Indirizzo / ViaNucleo, 6999 Astano, Astano
PeriodoDal 09.08.2018 al 28.10.2018
GiorniMe Ve Sa Do
Info0916082367
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Il Pardo. Emblema del Festival del Film di Locarno
Fondazione Remo Rossi , Locarno
Ore 17.30

In occasione del 50° anniversario dall’istituzione del “Pardo”, Gran Premio del Festival Internazionale del Film di Locarno, la Fondazione Remo Rossi presenta la mostra "Il Pardo. Emblema del Festival del Film di Locarno", che verrà inaugurata venerdì 27 luglio 2018 alle ore 17.30 presso la sede della Fondazione Remo Rossi, in Via Rusca 8, nei pressi del PalaCinema di Locarno.

L'esposizione intende in primo luogo rendere omaggio all'opera di Remo Rossi maggiormente nota a livello internazionale e affronta, seppur marginalmente, alcuni aspetti legati all’ambiente politico e culturale in cui egli ebbe ruoli di un certo rilievo. Grazie alla consultazione di alcuni documenti depositati nel Fondo del Festival Internazionale del Film di Locarno e nell'Archivio della Fondazione Remo Rossi, alcuni dei quali esposti per l'occasione in vetrina, si è potuto indagare sulla nascita del "Pardo" come premio della manifestazione festivaliera e sul ruolo di Remo Rossi all'interno della grande macchina del Festival.

La mostra permette ai visitatori di poter ammirare la statuetta in bronzo del "Pardo", col relativo bozzetto in gesso, e un esemplare del 1961 del vecchio premio del Festival del Film, ovvero la "Vela ", gentilmente concessa dalla Cinemeccanica di Milano. A margine sono esposti alcuni disegni, realizzati dallo scultore locarnese nel corso dei suoi viaggi di studio negli anni Sessanta, i quali hanno come soggetto dei felini e dei canidi, a testimoniare alcune affinità stilistiche col "Pardo"e in cui è possibile percepire l’intimo bisogno di Remo Rossi di ricollegarsi all’arte antica. Trova una consistenza assai significativa l’analisi accurata che l’artista compie sulle loro posture e il collegamento al leone nello stemma della Città di Locarno, del quale il riferimento alla forza e al valore, palesemente esplicitati dalla posizione aggressiva del felino, risulta solo apparentemente smorzato nel “Pardo” di Rossi, che opta per una figura accucciata, ma in evidente stato di all’erta, allo scopo di vegliare sul suo Festival del Film, di cui, in questi 50 anni, è divenuto l’emblema.

Maggiori e più dettagliate informazioni sulla storia del "Pardo" e sul ruolo di Remo Rossi durante alcune edizioni del Festival del Film di Locarno, sono esposte nel catalogo della mostra nei testi delle storiche dell'arte Diana Rizzi, Presidente della Fondazione Rossi, e Ilaria Filardi, collaboratrice scientifica. La pubblicazione, che al suo interno vanta inoltre di un pregevole commento da parte del presidente di Locarno Festival, Marco Solari, è acquistabile presso la sede della Fondazione.

La mostra resterà aperta al pubblico fino a domenica 30 settembre 2018, con i seguenti orari:

mercoledì, giovedì e sabato dalle 9.00 alle 11.30; venerdì dalle 14.00 alle 17.30;

Aperture straordinarie: martedì 31 luglio e martedì 7 agosto: 14.00-17.30; 1 agosto: 09.00-11.30;

Giorni di chiusura: 15 agosto, 14 settembre, domenica, lunedì e martedì.

 Si effettuano visite guidate su prenotazione. Entrata gratuita.

LuogoFondazione Remo Rossi
Indirizzo / ViaVia F. Rusca 8 , Locarno
PeriodoDal 27.07.2018 al 30.09.2018
GiorniLu Ve Sa Do
Info0917512166
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
BIASCART IN MOSTRA ALLA HIDUJA BANK
1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA, Lugano
Orari di uffico

L'artista ticinese Ivano Biasca, alias Biascart, espone presso le sale della Banca Hinduja un ventina di opere recenti, fra le quali spicca un dipinto dedicato al grande Roger Federer. La pittura di Biascart esalta l'energia ed il calibro cromatico, finendo i dipinti con un panno di carta stropicciato, che fanno della sua movimentata arte una tecnica particolare e tattile, unica nel suo genere! La sua arte è pura emozione!

Vernice con rinfresco, giovedi 14 giugno dalle 17.
Per visite su appuntamento ( 079 230 17 85 ) tutti i giorni fino al 31 dicembre, negli orari di uffico.

 

Luogo1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA
Indirizzo / ViaVIA SERAFINO BALESTRA 5, Lugano
PeriodoDal 14.06.2018 al 31.12.2018
GiorniTutti i giorni
Info0792301785
Apertura Mostra: Nina Haab - Amnesie
Fondazione Archivio Donetta, Corzoneso
sa, do e festivi: 14-17

La giovane artista ticinese Nina Haab realizza il suo primo solo show, intitolato 'Amnesie'. La mostra è visibile dal 29.04 al 28.10.18.

LuogoFondazione Archivio Donetta
Indirizzo / ViaCasa Rotonda, Corzoneso
PeriodoDal 28.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info 0918711263
PrezzoGratuito
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Jean Arp artista e poeta. Sguardi sull’opera tardiva
Fondazione Marguerite Arp, Locarno-Solduno
Domenica 14-18

La mostra pone l’accento sulle opere che Arp ha realizzato a partire dal secondo dopoguerra fino agli anni Sessanta e le mette in dialogo con lavori di Bryen, Huf, Poliakoff e Taeuber-Arp.

LuogoFondazione Marguerite Arp
Indirizzo / ViaVia alle Vigne 46, Locarno-Solduno
PeriodoDal 01.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info091 751 25 43
Prezzo5.- CHF / 3.- CHF (Studenti fino ai 25 anni) Entrata gratuita fino ai 16 anni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Riaperto il Museo delle dogane
Museo delle dogane svizzero, Gandria
13 – 17, tutti i giorni
LuogoMuseo delle dogane svizzero
Indirizzo / ViaGandria
PeriodoDal 26.03.2018 al 21.10.2018
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito

WhatsApp

Company Pages
mobile report
Mobile Report
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report