agenda
Filtra per

Regione Leventina Mendrisiotto Luganese Locarnese Bellinzonese Valle di Blenio
Categoria Altro Conferenze Arte Musica Sport Manifestazioni
Colonia per ragazzi in sovrappeso
Convitto dei Cappuccini Faido, Faido
dalle 14.00

Sono aperte le iscrizioni per la colonia ASIPAO per chi soffre di sovrappeso o per chi desidera imparare a mangiare in modo sano. Due turni da 7 giorni.

LuogoConvitto dei Cappuccini Faido
Indirizzo / ViaVia Canton Lucerna, Faido
PeriodoDal 30.06.2018 al 14.07.2018
GiorniTutti i giorni
Info079 7732010
PrezzoSoci ASIPAO Fr. 350.00 per turno / Non soci Fr. 420.00 (sconti dal secondo figlio.
Etàdai 7 ai 17 anni
Sito webVai al sito
Posizione di Confine Serie di memorie periferiche
Casa Cantoni, Cabbio
Ore 15

“Posizione di Confine - serie di memorie periferiche di Daniel Tejero (Professore di Belle Arti, Università di Altea,Spagna) progetto artistico a cura di Ursula Battaglia. Il noto geografo indipendente Christophe Guilluy ci allerta, attraverso i suoi ultimi lavori,  sulle realtà delle periferie francesi abitate dal petit peuple della Francia. Evidenzia come il concetto di governo di destra o di sinistra si sia sgregolato, come siano indifferenti i capi politici ai processi di diseguaglianza e abbandono che caratterizzano le aree periferiche, come la parola multiculturalismo sia diventato un vero bluff che nasconde invece un feroce processo di esclusione. Non si creda che il concetto di realtà periferica che Guilluy ci presenta valga esclusivamente per le periferie francesi, s’applica chiaramente anche ad altri numerosi contesti urbani. Se estrapoliamo i concetti della ricerca di Guilluy presenti ne “la France périphérique, comment on a sacrifié les classes populaires” (2014), vediamo come ogni periferia possiede una forma di vita propria fatta di storie vere che raccontano chi siamo oggi: vite che vivono contro la velocità precipitosa ma che ne evidenziano le ideologie dominanti. “Posizione di Confine - serie di memorie” è un progetto artistico sostenuto dall’Associazione “Amici di Cabbio”, che vuole valorizzare la vita delle comunità periferiche, in questo caso quella della Valle di Muggio: intervistando persone di diversi profili sociali che l’abitano, ne mostra uno studio sociologico ed etnografico attraverso l’uso del documento visivo. Verrà seguito lo stesso percorso artistico in un piccolo nucleo periferico spagnolo per analizzare infine parallelismi e somiglianze. Questo è un progetto aperto e in continuo mutamento, basato sulla collaborazione interdisciplinare a sostegno delle memorie periferiche come uno stato sociale a se stante, che va oltre confini e territori. Chiunqua voglia informazioni più dettagliate sul progetto artistico può contattarmi attraverso daniel.tejero@umh.es o chiamando il +34 616343829

 

LuogoCasa Cantoni
Indirizzo / ViaCabbio
EtàPer tutti
“Prisma”
Sonnenstube, Lugano
Ore 18

Riccardo Lisi in 'A portrait of the middle-aged man as a young artist'

Vernice con performance sabato 23 giugno ore 18.
Con la partecipazione di Harry Drudz e Marco Jäggli.

Dal venerdì a domenica: 16 -19
Su appuntamento + 41 76 4391866 / + 39 320 4866373
Fino a domenica 8 luglio. 

PRISMA - In Ticino, negli ultimi anni, si è sviluppata un’importante scena nell’offerta di arte contemporanea emergente radicata su una rete di spazi indipendenti – né gallerie, né istituzioni – (nei fatti indipendenti anche tra loro). Esiste però un forte clima di solidarietà e collaborazione, ispirato prima dalla figura di Riccardo Lisi, il curatore che dirige a Locarno la rada (http://larada.ch/), e poi dalla love story tra i due giovani spazi luganesi Sonnenstube e Morel. Fra i membri di Sonnenstube ci sono anche degli artisti che hanno potuto esporre alla rada. Un anno fa uno di loro, il batterista e grafico Damiano Dug Merzari, ha avuto l’idea di proporre a Lisi di realizzare un’esposizione, non nel suo ruolo abituale di curatore ma come artista. Si tratta di un vero rimescolamento di ruoli: Lisi – che già come curatore è autodidatta – non realizzava opere da 35 anni, ma ha subito raccolto la proposta con piglio coraggioso e un po’ incosciente. Ha deciso così di coinvolgere un altro batterista e artista, l'americano Harry Druzd, sia nella produzione di alcune opere che nell’allestimento, e il giovane poeta Marco Jäggli, per la stesura del testo critico.

Riccardo Lisi non è un giovane artista, ma potrebbe dare quell’impressione. La sua vita solitaria e assieme molto sociale ha tratti leggendari fin dall’infanzia. Prisma è stata la prima parola comprensibile da lui detta, a oltre quattro anni di età, recuperando poi di corsa rispetto agli altri bambini. A sette anni ha cominciato a seguire una sua passione primaria, la politica, pensando da subito di voler creare il partito per l’autodeterminazione dei bambini. Successivamente ha sviluppato un interesse assai variegato per le scienze, conducendo sperimentazioni spesso non basate su studi seri, con esiti che oggi possono apparire più artistici che qualcosa che oggi va di moda, ma lui proprio non ama, cioè l’ambito parascientifico. Per esempio ideò una scala musicale volta a incrementare la sensazione di consonanza, a prescindere dalla cultura di appartenenza, e composta da 16 semitoni. Per anni nella sua camera questo pre-nerd aveva in corso elettrolisi per produrre idrogeno e ossigeno da impiegare in suoi esperimenti. Della leggenda fa parte la vita privata, dedicata a un’unica ragazza, schiva e misteriosa. Dalle Marche è finito in Ticino quasi per caso, come consulente statistico, ma da anni il suo “ascetismo senza dio” – che lo accomuna al padre, allievo di Ungaretti – e un provocatorio antimaterialismo, gli permettono di lavorare in modo indefesso a favore dell’offerta culturale contemporanea. In generale la sua esistenza, totalmente volta al lavoro e alla responsabilità, sfiora e assieme sbandiera l’assurdo e l’impossibile, nonostante aneli alla serenità e alla paternità.
Il conflitto culturale con la Svizzera e alcuni problemi sensoriali di cui soffre, strani sogni e memorie, anche infantili, riapparse in superficie mentre pensava a questa sfida, sono i concetti principali di un’esposizione variegata come i raggi della luce rifratta. Tra i materiali che vedremo spiccheranno: il legno industriale e le stampe, nella verticalità dell’allestimento, in un’esposizione che andrà letta su registri inconsueti.
Che dire, non potete non venire a curiosare!



LuogoSonnenstube
Indirizzo / ViaVia Luigi Canonica 12, Lugano
PeriodoDal 23.06.2018 al 08.07.2018
GiorniSa
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
Tre Pittrici a Brissago
Galleria, Brissago
Inaugurazione ore 17

Dal 23 giugno al 11 agosto 2018 la Galleria degli Amici dell’Arte di Brissago presenta una selezione di opere di tre pittrici basilesi: Elsa Moeschlin-Hammar, Gustava Iselin-Haeger e Faustina Iselin. Le tre artiste hanno vissuto e lavorato durante periodi variabili a Brissago e sviluppato un legame particolare con la nostra regione.

Elsa Moeschlin-Hammar (1879-1950) pittrice e illustratrice svedese, si trasferisce in Svizzera dove dipinge e crea cartelloni pubblicitari e affreschi. Gustava Iselin-Haeger (1878-1962) nata a Berlino e allieva del noto pittore impressionista berlinese Max Liebermann, ha come temi principali paesaggi e ritratti. Faustina Iselin (1915-2010) disegnatrice e pittrice, era anche un’ affermata realizzatrice di marionette e maschere artistiche per il carnevale di Basilea.

L’esposizione sarà curata dallo storico d’arte Guido Magnaguagno, che abita a Brissago, noto per un gran numero di esposizioni curate e per la sua attività come primo direttore del museo Tinguely a Basilea. 

Il vernissage si terrà Sabato 23 giugno alle ore 17.00 nella Galleria Amici dell’ Arte Brissago. L’esposizione si terrà nei locali della Galleria Amici dell’Arte, Via Leoncavallo 15 e al pianterreno della Casa Branca-Baccalà a Brissago.

LuogoGalleria
Indirizzo / ViaVia Leoncavallo 15, Brissago
PeriodoDal 23.06.2018 al 11.08.2018
GiorniTutti i giorni
Info0765640651
EtàPer tutti
Esposizione "Passaggi" del gruppo Calligrafia Ticino
Dazio Grande Rodi, Rodi-Fiesso
Ore 10-18.

Esposizione "Passaggi", VI mostra del Gruppo Calligrafia ticino, al Dazio Grande. La mostra è aperta tutti i giorni, salvo il lunedì, dalle 10 alle 18, fino al 1. luglio.
Vernice sabato 23 giugno alle ore 18.

LuogoDazio Grande Rodi
Indirizzo / Viavia Cantonale, Rodi-Fiesso
PeriodoDal 23.06.2018 al 01.07.2018
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Villaggio dei Mondiali
Piazza Manzoni, Lugano

Piazza Manzoni diventerà l’epicentro della passione calcistica: migliaia di persone potranno seguire la propria squadra del cuore sul maxischermo nel Villaggio dei Mondiali.

Oltre alle partite, animazioni, casette enogastronomiche e intrattenimento.

I Mondiali sul maxischermo in Piazza Manzoni

La Divisione eventi e congressi allestirà dal 7 giugno al 15 luglio un Villaggio dei Mondiali con posti a sedere, animazioni, casette enogastronomiche e intrattenimento

LUGANO - Per più di un mese Piazza Manzoni diventerà l’epicentro della passione calcistica: migliaia di persone potranno seguire la propria squadra del cuore condividendo i momenti più emozionanti della FIFA World Cup 2018. Da giovedì 7 giugno a domenica 15 luglio la Divisione Eventi e Congressi allestirà un Villaggio dei Mondiali nel cuore cittadino, che per oltre un mese animerà le serate di cittadini e turisti all’insegna dello sport e del divertimento.

Piazza Manzoni ospiterà un maxi schermo (ledwall da 15 m2), tanti posti a sedere, e proporrà animazioni di vario genere. 

Il Mondiale in piazza è anche un momento conviviale: non mancheranno i bar e le proposte culinarie delle sei casette enogastronomiche presenti, che saranno aperte anche nei giorni di riposo dei Mondiali. Lo sport sarà inoltre accompagnato e intervallato da intrattenimenti e momenti musicali per tutti.

Grazie alla collaborazione con Estival Jazz (12-14 luglio), le partite verranno proiettate anche durante la manifestazione musicale.

Gli esercenti che hanno aderito al progetto e che saranno presenti in piazza con le loro buvette sono: Bar Böcc, Class Café, Football Club Lugano, Living Room, Sky Lounge, Snack Bar Muà.

Il Villaggio aprirà con una settimana di anticipo rispetto al calcio di inizio per ospitare alcuni eventi: venerdì 8 giugno è in programma la trasmissione in diretta dell’amichevole tra i rossocrociati e il Giappone, mentre domenica 10 giugno gli appassionati di automobilismo potranno ammirare sul grande schermo i bolidi elettrici della Formula E sfrecciare per la prima volta per le strade di Zurigo.

L’ingresso all’intera area è gratuito.

Il Municipio informa che a realizzazione del progetto è stata possibile anche grazie al contributo di privati che hanno partecipato alle spese dell'allestimento tramite l’affitto degli spazi destinati alla ristorazione.

LuogoPiazza Manzoni
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 14.06.2018 al 15.07.2018
GiorniTutti i giorni
Leggi l'articoloI Mondiali sul maxischermo in Piazza Manzoni
Villaggio dei Mondiali
Piazza Manzoni, Lugano

Piazza Manzoni diventerà l’epicentro della passione calcistica: migliaia di persone potranno seguire la propria squadra del cuore sul maxischermo nel Villaggio dei Mondiali.

Oltre alle partite, animazioni, casette enogastronomiche e intrattenimento.

I Mondiali sul maxischermo in Piazza Manzoni

La Divisione eventi e congressi allestirà dal 7 giugno al 15 luglio un Villaggio dei Mondiali con posti a sedere, animazioni, casette enogastronomiche e intrattenimento

LUGANO - Per più di un mese Piazza Manzoni diventerà l’epicentro della passione calcistica: migliaia di persone potranno seguire la propria squadra del cuore condividendo i momenti più emozionanti della FIFA World Cup 2018. Da giovedì 7 giugno a domenica 15 luglio la Divisione Eventi e Congressi allestirà un Villaggio dei Mondiali nel cuore cittadino, che per oltre un mese animerà le serate di cittadini e turisti all’insegna dello sport e del divertimento.

Piazza Manzoni ospiterà un maxi schermo (ledwall da 15 m2), tanti posti a sedere, e proporrà animazioni di vario genere. 

Il Mondiale in piazza è anche un momento conviviale: non mancheranno i bar e le proposte culinarie delle sei casette enogastronomiche presenti, che saranno aperte anche nei giorni di riposo dei Mondiali. Lo sport sarà inoltre accompagnato e intervallato da intrattenimenti e momenti musicali per tutti.

Grazie alla collaborazione con Estival Jazz (12-14 luglio), le partite verranno proiettate anche durante la manifestazione musicale.

Gli esercenti che hanno aderito al progetto e che saranno presenti in piazza con le loro buvette sono: Bar Böcc, Class Café, Football Club Lugano, Living Room, Sky Lounge, Snack Bar Muà.

Il Villaggio aprirà con una settimana di anticipo rispetto al calcio di inizio per ospitare alcuni eventi: venerdì 8 giugno è in programma la trasmissione in diretta dell’amichevole tra i rossocrociati e il Giappone, mentre domenica 10 giugno gli appassionati di automobilismo potranno ammirare sul grande schermo i bolidi elettrici della Formula E sfrecciare per la prima volta per le strade di Zurigo.

L’ingresso all’intera area è gratuito.

Il Municipio informa che a realizzazione del progetto è stata possibile anche grazie al contributo di privati che hanno partecipato alle spese dell'allestimento tramite l’affitto degli spazi destinati alla ristorazione.

LuogoPiazza Manzoni
Indirizzo / ViaLugano
PeriodoDal 14.06.2018 al 15.07.2018
GiorniTutti i giorni
Leggi l'articoloI Mondiali sul maxischermo in Piazza Manzoni
Mondiali su grande schermo e serate gasronomiche
Caffè Bar Fiscalini, Giumaglio
Ore 20

Serate sport gastronomiche con possiblità di visionare le parite del mondiale su grande schermo sia all'interno che all'esterno. Domenica 17 giugno Brasile - Svizzera con Grigliata mista a 22 fr, Venerdì 22 giugno Serbia-Svizzera con Paiella a 25 fr, Mercoledì 27 giugno Costa Rica-Svizzera con polli alla griglia e contorni a 20 fr, Domenica 15 luglio finalissima con PICANHA BRASILIANA e contorni a 22 fr.

LuogoCaffè Bar Fiscalini
Indirizzo / ViaGiumaglio
PeriodoDal 14.06.2018 al 14.07.2018
GiorniSa
Info0797694106
BIASCART IN MOSTRA ALLA HIDUJA BANK
1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA, Lugano
Orari di uffico

L'artista ticinese Ivano Biasca, alias Biascart, espone presso le sale della Banca Hinduja un ventina di opere recenti, fra le quali spicca un dipinto dedicato al grande Roger Federer. La pittura di Biascart esalta l'energia ed il calibro cromatico, finendo i dipinti con un panno di carta stropicciato, che fanno della sua movimentata arte una tecnica particolare e tattile, unica nel suo genere! La sua arte è pura emozione!

Vernice con rinfresco, giovedi 14 giugno dalle 17.
Per visite su appuntamento ( 079 230 17 85 ) tutti i giorni fino al 31 dicembre, negli orari di uffico.

 

Luogo1. PIANO NELLE SALE DELLA BANCA
Indirizzo / ViaVIA SERAFINO BALESTRA 5, Lugano
PeriodoDal 14.06.2018 al 31.12.2018
GiorniTutti i giorni
Info0792301785
Esposizione di Marcel Dupertuis - Oltre la Forma
Spazio polivalente Arte e Valori, Giubiasco
Ore 14

Marcel Dupertuis è nato a Vevey nel 1941. Dopo aver concluso i suoi studi di scultura alla scuola di Belle Arti di Losanna, si trasferisce a Parigi nel 1964, poi dal 1979 a Carrara e Milano. Nel 1991 raggiunge Lugano e dal 1996 alterna soggiorni a Rennes ed ultimamente a Pontivy, sviluppando una relazione triangolare tra l’Italia, la Svizzera e la Francia. A guardare la sua opera si rimane perplessi, ma anche incantati. Le sue linee si snodano, si articolano e si susseguono, senza mai però completarsi. Eppure un senso c’è, perché di tragitto si tratta, un tragitto che ci conduce “alla ricerca di un equilibrio tra visibile, invisibile e intelligibile” (Marta Silenzi). Marcel Dupertuis, un’artista eclettico che si muove tra la scultura, la pittura, la poesia e la letteratura, ci accompagna lungo ciò che egli stesso ha definito, un “continuum”. La sua ricerca, condivisa dal 1980 in svariate mostre personali e collettive e raccontata dalla penna di molti critici d’arte, ci parla di una esperienza solitaria, senza tradizione, senza rito, e di una spiritualità nascosta nell’animo di chi si confronta con l’esistenza della vita nel tentativo di sviscerarne la forma e raggiungere ciò che si cela al di là. Un’esperienza che è parte integrante del traguardo ed è, pertanto, il traguardo stesso. 

LuogoSpazio polivalente Arte e Valori
Indirizzo / ViaVia Ressiga 9, Giubiasco
PeriodoDal 09.06.2018 al 08.07.2018
GiorniSa Do
Info0764351946
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
META-PAINTING
La rada, Locarno
Ore 18.

L‘esposizione META-PAINTING, curata da Clarissa Chiaese è costituita da opere di quattro artiste ticinesi: Eleonora Meier, Anna Allenbach, Nina Haab e Celine Delévaux che, con un linguaggio attuale e uno sguardo femminile sulla realtà, offrono una nuova visione della pittura.

LuogoLa rada
Indirizzo / Viavia della Morettina 2, Locarno
PeriodoDal 08.06.2018 al 01.07.2018
GiorniTutti i giorni
Info0764391866
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Facebook Vai al link di facebook
"Una Sedia"
Galleria Job, Giubiasco
00.00

Tema della mostra è la sedia, in tutte le sue declinazioni: oggetto tra i più quotidiani, la si trova negli spazi dell’uomo da tempi immemorabili, sempre la stessa eppure mutevole al ritmo dell’evolversi del gusto, delle abitudini e della tecnologia. 
La sedia, dunque, che anche nella collettiva a lei dedicata nella Galleria Job di Giubiasco, da oggetto marginale si eleva a protagonista delle opere pensate e realizzate dai 17 fotografi della Sezione della Svizzera italiana della SBF:  Djamila Agustoni, Matteo Aroldi, Lorenzo Bianda, Pino Brioschi, Sara Daepp, Loreta Daulte, Giuliana Gibelli, Michela Locatelli-Paglia, Sandro Mahler, Simone Mengani, Loredana Mutta, Massimo Pedrazzini, Roberto Pellegrini, Giuseppe Pennisi, Massimo Pacciorini-Job, Davide Stallone, Paolo Tosi.

 

LuogoGalleria Job
Indirizzo / ViaVia Borghetto 10, Giubiasco
PeriodoDal 26.05.2018 al 07.07.2018
GiorniLu Ma Me Gi Ve Sa
Info0918577540
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Apertura Mostra: Nina Haab - Amnesie
Fondazione Archivio Donetta, Corzoneso
sa, do e festivi: 14-17

La giovane artista ticinese Nina Haab realizza il suo primo solo show, intitolato 'Amnesie'. La mostra è visibile dal 29.04 al 28.10.18.

LuogoFondazione Archivio Donetta
Indirizzo / ViaCasa Rotonda, Corzoneso
PeriodoDal 28.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info 0918711263
PrezzoGratuito
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
“Rituals” mostra di Anna Stankiewicz
Galleria Doppia V, Lugano
Lu-ve 9-12 e 14-17

A cura di Barbara Paltenghi Malacrida.  
La mostra di Anna Stankiewicz (nata in Polonia nel 1968) consente di poter ammirare oltre quaranta opere della sua più recente produzione.


 

LuogoGalleria Doppia V
Indirizzo / ViaVia Moncucco 3, Lugano
PeriodoDal 20.04.2018 al 18.08.2018
GiorniTutti i giorni
Info +41 91 966 08 94
Sito webVai al sito
Jean Arp artista e poeta. Sguardi sull’opera tardiva
Fondazione Marguerite Arp, Locarno-Solduno
Domenica 14-18

La mostra pone l’accento sulle opere che Arp ha realizzato a partire dal secondo dopoguerra fino agli anni Sessanta e le mette in dialogo con lavori di Bryen, Huf, Poliakoff e Taeuber-Arp.

LuogoFondazione Marguerite Arp
Indirizzo / ViaVia alle Vigne 46, Locarno-Solduno
PeriodoDal 01.04.2018 al 28.10.2018
GiorniTutti i giorni
Info091 751 25 43
Prezzo5.- CHF / 3.- CHF (Studenti fino ai 25 anni) Entrata gratuita fino ai 16 anni
EtàPer tutti
Sito webVai al sito
Pot-Pourri - Da Picasso a Valdés - La Collezione Braglia
Fondazione Gabriele e Anna Braglia, Lugano
Gio, ve, sa 10–13/14.30-18.30

Visite guidate in Italiano e inglese, su prenotazione.

LuogoFondazione Gabriele e Anna Braglia
Indirizzo / ViaRiva Antonio Caccia 6a, Lugano
PeriodoDal 29.03.2018 al 30.06.2018
GiorniTutti i giorni
PrezzoEntrata gratuita
Sito webVai al sito
Riaperto il Museo delle dogane
Museo delle dogane svizzero, Gandria
13 – 17, tutti i giorni
LuogoMuseo delle dogane svizzero
Indirizzo / ViaGandria
PeriodoDal 26.03.2018 al 21.10.2018
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Natura e Uomo - La collezione Bolzani
Museo d’arte , Mendrisio
Ma–Ve 10-12/14– 17, Sa–Do e festivi 10–18
LuogoMuseo d’arte
Indirizzo / ViaPiazzetta dei Serviti 1, Mendrisio
PeriodoDal 24.03.2018 al 15.07.2018
GiorniTutti i giorni
Sito webVai al sito
Mario Botta - Spazio Sacro
Pinacoteca Comunale Casa Rusca, Locarno
Ma-Do 10-12/14-17.
LuogoPinacoteca Comunale Casa Rusca
Indirizzo / ViaLocarno
PeriodoDal 24.03.2018 al 12.08.2018
GiorniTutti i giorni
Mostra dedicata al forografo Alberto Fammer
Museo Regionale delle Centovalli e del Pedemonte , Intragna
Tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 14 alle 18.
LuogoMuseo Regionale delle Centovalli e del Pedemonte
Indirizzo / ViaIntragna
PeriodoDal 23.03.2018 al 19.08.2018
GiorniTutti i giorni
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report