LE NOVE DI BEETHOVEN
Le nove di Beethoven riparte sabato e domenica con l'Eroica.
CANTONE
01.10.21 - 06:300

Ritornano Le nove di Beethoven: si ricomincia con la numero 3, l'Eroica

Doppio concerto: sabato 2 ottobre a Lugano e domenica 3 a Bellinzona

LUGANO - Riprende quest'anno il progetto Le nove di Beethoven, grazie al quale un gruppo di otto giovanissimi musicisti ticinesi - guidati dal direttore d'orchestra Yuram Ruiz - vuole proporre l'esecuzione integrale delle sinfonie del genio di Bonn.

L'Eroica - Si riparte con la numero tre, denominata "Eroica" dallo stesso Beethoven. La sinfonia, dedicata inizialmente a Napoleone Bonaparte, rappresenta una vera rivoluzione nella storia della musica classica: il compositore introduce delle novità prima inimmaginabili in questa sinfonia, sorprendendo i suoi contemporanei e riuscendo a scrivere un’opera che rimane tutt’ora apprezzatissima da musicisti e pubblico.

Il progetto - Il progetto Le nove di Beethoven nasce nel 2019 ed è costruito su diversi principi: l'energia - i giovani protagonisti gestiscono tutti gli aspetti: dall’affitto delle sale alla grafica, dall’organizzazione della pubblicità al piano di lavoro; l'accessibilità - far giungere la musica classica al maggior numero di giovani possibile, tramite biglietti a prezzi più che contenuti (il progetto è non-profit); la professionalità - chi partecipa è serio, talentuoso, preparato e... volontario: i musicisti non sono pagati, ma ricevono unicamente un rimborso delle spese di viaggio, vitto e alloggio; l'autonomia - il progetto è stato costruito indipendentemente da altre associazioni od organizzazioni e «proprio per questo il sostegno da parte del Conservatorio della Svizzera Italiana, le agevolazioni concesse dalla Città di Lugano, e soprattutto le donazioni da parte di numerosi ascoltatori sono vitali per la continuità del progetto».

Le date - Sono due i concerti in programma, sabato 2 ottobre alle 20.30 al Palazzo dei Congressi di Lugano e domenica 3 ottobre alle 17.30 nella chiesa di San Biagio a Bellinzona. La durata è di circa un'ora. Per assistere sarà necessario mostrare il certificato Covid.

La prenotazione dei biglietti è fortemente consigliata ed è possibile tramite il sito Web del progetto. Il costo del biglietto è di 5 franchi per i ragazzi tra i 5 e 19 anni, di 10 franchi tra i 20 e 25 anni e di 20 franchi per gli adulti. «Per chi desidera sostenere il progetto esistono dei biglietti “sostenitore” da 60 franchi e “appassionato” da 100 franchi» spiegano gli organizzatori, che invitano a scegliere il concerto del 2 ottobre a Lugano, «dato il numero maggiore di posti disponibili nella sala».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Agenda
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile