LUGANO
25.06.18 - 14:170

I solisti del Conservatorio in concerto

L'appuntamento è per venerdì 29 giugno alle 20.30

LUGANO - È affidata alla profonda esperienza del direttore e compositore svizzero Michel Tabachnik la direzione dell’annuale Concerto dei solisti del Conservatorio della Svizzera italiana che si svolge a Lugano venerdì 29 giugno alle 20.30 all’Auditorio Stelio Molo RSI. Delle intense e continue collaborazioni tra l’Orchestra della Svizzera italiana e la Scuola universitaria di Musica, questo è sicuramente il momento di maggiore visibilità, poiché accompagna i diplomandi del Master of Arts in Specialized Music Performance al passaggio dalla formazione alla professione.

Tre i giovani solisti che si presentano all’emozionante traguardo: il violoncellista Giacomo Cardelli, il clarinettista Rui Pedro França Ferreira e il flautista Matteo del Monte. Eseguiranno rispettivamente composizioni di Carl Philipp Emanuel Bach, Carl Nielsen e Jacques Ibert. Un programma di grande interesse che parte dall’originalità del più famoso dei figli di Bach, “l’Amburghese”, molto stimato da Mozart e da Haydn, per poi proiettarsi su due importanti concerti d’inizio Novecento, di provenienza geografica e stilistica diversa: la Danimarca di Nielsen e la Parigi di Ibert. Significativa la presenza di un direttore tra i più stimati per la musica del Novecento: Michel Tabachnik, direttore emerito dell’Orchestra dei Paesi Bassi del Nord (NNO) e dell’Orchestra Filarmonica di Bruxelles, che - oltre a lavorare con Igor Markevitch ed Herbert von Karajan - è stato assistente di Pierre Boulez e ha diretto diverse prime mondiali. Un direttore che sicuramente saprà dare preziosi consigli ai tre giovani solisti che stanno per iniziare un cammino professionale tra i più complessi ed emozionanti.

L’entrata è libera.

Informazioni: www.osi.swiss e www.conservatorio.ch

TOP NEWS Agenda
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile