LUGANO
16.11.15 - 06:000

Doppio appuntamento con Bernard Haitink

Martedì 17 e mercoledì 18 novembre la musica di Schumann al Lac

LUGANO - Schumann e dirette da un gigante della bacchetta quale Bernard Haitink. Il maestro olandese, eccelso interprete schumanniano, sarà alla testa della Chamber Orchestra of Europe, con cui offrirà una lettura intensa delle Sinfonie n. 1, 2 e 4. Haitink sarà inoltre affiancato da due solisti con cui collabora da anni, il violoncellista Gautier Capuçon (il 17 ) e il pianista Murray Perahia (il 18), ciascuno impegnato nello splendido – ed unico – concerto che Schumann ha dedicato ai rispettivi strumenti. Nella serata del 17, al termine del concerto sinfonico, alle ore 22.30 sarà possibile partecipare presso il Teatrostudio a Late Night Modern 2: Schumann reloaded, un momento di creatività contemporanea a partire dalla musica di Schumann appena ascoltata, realizzato in collaborazione con l’associazione Oggimusica.

“Dirigo Schumann per il mio piacere personale e sono contento se altri ne traggono a loro volta piacere”. Con queste parole, che raccontano di una grande passione, il sommo direttore Bernard Haitink, nato ad Amsterdam nel 1929 ed acclamato nelle sale da concerto di tutto il mondo, approda a LuganoMusica con un duplice appuntamento dedicato al maestro del Romanticismo tedesco. In due serate contigue, il 17 e il 18 novembre, il direttore olandese salirà sul podio della Chamber Orchestra of Europe, un gruppo ben noto al pubblico ticinese, e sempre apprezzato per la duttilità e raffinatezza delle sue interpretazioni. La compagine, attiva da oltre trent’anni, è infatti un raro esempio di orchestra composta da solisti e prime parti di altre orchestre: un ensemble di fuoriclasse, insomma, che collabora con i maggiori artisti del nostro tempo. Stellari anche i due solisti ospiti a Lugano insieme ad Haitink: il violoncellista francese Gautier Capuçon, che suonerà un prezioso strumento del 1701, ed il pianista statunitense Murray Perahia. Il Concerto per violoncello e quello per pianoforte – che saranno rispettivamente eseguiti nelle due diverse serate, insieme a tre delle sinfonie del breve catalogo schumanniano - sono entrambi scritti nella malinconica e pensosa tonalità di la minore, ma appartengono a due momenti molto diversi della vita dell’autore. Il Concerto per pianoforte si colloca negli anni Quaranta dell’Ottocento, gli anni felici del matrimonio con Clara Wieck, che ne sarà la prima interprete. Il Concerto per violoncello appartiene invece al principio del decennio successivo, in cui l’autore sprofonderà gradualmente nella malattia mentale, fino alla morte, avvenuta a soli quarantasei anni.

Appuntamento in entrambe le date alle 20.30 presso la Sala Teatro LAC.

TOP NEWS Agenda
ASCONA
54 min
Quattro serate jazz nel giardino del Teatro del Gatto
Protagonista una all-star band, che proporrà un programma molto variegato
CANTONE
9 ore
Il coronavirus non contagia Slow Music
La corte del Municipio di Bellinzona ospiterà due concerti il 18 e il 25 agosto
FOTO
LOCARNO
1 gior
Un corto ticinese in sala questa sera al Pardo
Si tratta di "Grigio. Terra bruciata" di Ben Donateo, in concorso per i Pardi di domani e che si può già vedere sul web
CHIASSO
5 gior
Il blues torna al Murrayfield Pub con il trio di Leo Ghiringhelli
Ricominciano i live nello storico locale momò e, ad aprire le danze, è un vero globe trotter della sei corde
CANTONE
5 gior
Panariello slitta a maggio 2021
Si può chiedere il rimborso entro e non oltre il 20 agosto
LUGANO
6 gior
L'OSI riparte dal Nuovo Mondo
Il pubblico ha scelto la Nona Sinfonia di Dvořák per i concerti del 28 e 29 agosto
ASCONA
1 sett
“Piemontesi & Friends”, la versione Covid-compatibile delle Settimane Musicali
La tre giorni si terrà a metà settembre al Collegio Papio
LOCARNO
1 sett
Closer to Life: Locarno a favore dei cinema indipendenti
All'iniziativa, nata con il sostegno de la Mobiliare, prendono parte personaggi del mondo dell'arte e della cultura
LUGANO
1 sett
Cremona al posto di Vernia
Il comico proporrà un viaggio surreale nella sua lunghissima memoria artistica
CANTONE
1 sett
Torna il concerto all'alba sul San Salvatore
Si terrà domenica 9 agosto con un quintetto d'archi d'eccezione condotto da Claude Hauri
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile