VIZI DI FAMIGLIA
20.12.05 - 17:030
Aggiornamento : 13.10.14 - 13:48

Da venerdì nelle sale "Il laureato" secondo Rob Reiner con Jennifer Aniston, Kevin Costner e Shirley MacLaine

LUGANO - Arriva venerdì nelle sale cinematografiche della Svizzera italiana "Vizi di famiglia", una commedia romantica sofisticata con Jennifer Aniston, Kevin Costner e Shirley MacLaine, firmata da Rob Reiner, regista che ha legato il suo nome a un cult hollywoodiano come "Harry ti presento Sally".
Rob Reine ha deciso di cavalcare "Il Laureato" del 1976 con Dustin Hoffmann, con un sequel in formato commedia, che mentre rinuncia sia alla parte melodrammatica che a quella 'contestatrice', che lo innalzarono tra i simboli della controcultura dell'epoca, sfrutta fino in fondo le dinamiche dell'originale, per rilanciarle su un registro leggero e divertente.
Sarah (Jennifer Aniston) è fidanzata con Jeff (Mark Ruffalo) e nonostante nutra numerosi dubbi ha recentemente accettato di sposarlo. In occasione del matrimonio della sorella Annie (Mena Suvari), la donna ritorna dai suoi genitori a Pasadena, ed è proprio allora che apprende da nonna Katharine (Shirley MacLaine) che la madre, una settimana prima di sposarsi, era fuggita con un altro uomo, per poi ritornare con colui che sarebbe diventato il padre di Sarah ed Anne. Possibile che la madre abbia rinunciato al grande amore della sua vita?
 
 
 
La parola ai protagonisti

Jennifer Aniston: "Il personaggio che interpreto è quello di sarah, una ragazza confusa che non sa bene chi è e cosa vuole fare. Credo che dipenda dal fatto che le manca qualcosa, perché si è sempre sentita lontana dalla famiglia, soprattutto dopo la morte della madre".
 
Shirley MacLaine: "Interpreto Katharine una sopravvissuta nell’ambiente di Pasadena grazie alla sua natura ribelle e al suo umorismo spietato e tagliente. Quando Sarah inizia a fare domande, Katharine non vuole affrontare l’argomento. “Non vuole ferire i sentimenti del genero e non vuole raccontare la storia di quello che è successo tra lei, la figlia e del loro
giovane amante".
 
 

La parola alla critica

Hollywood Reporter: "Il film non acquista mai quella spinta comica capace di farlo decollare verso quello che apparentemente vuole essere: un'odissea esistenziale nello stile della classica commedia americana".
 
FIlm Up: "Il tema di Vizi di famiglia potrebbe essere questo: come trovare la persona giusta con cui trascorrere il resto della propria vita ed avere la certezza che sia proprio quella. Il tutto visto strettamente dal punto di vista di Sarah, interpretata da un ottima Jennifer Aniston, ampiamente a proprio agio nel ruolo di una donna confusa, stralunata e proprio per i suoi simpatici tic ricca di fascino. La sceneggiatura è completamente centrata su di lei, e presenta un buon equilibrio tra commedia e spunti drammatici, nonostante un finale forse lievemente troppo marcato a fronte dello scioglimento definitivo dei vari nodi intrecciati durante il film. Affascinante è anche il quasi cinquantunenne Kevin Costner, oggetto per eccellenza delle attenzioni delle donne della famiglia Richelieu, mentre la MacLaine dimostra uno straordinario istrionismo nella parte della "vera" signora Robinson".
 

Curiosità
“Vizi di Famiglia” è ambientato nel 1997, in sincronia con le età dei personaggi del romanzo “Il laureato” e del film  omonimo, ma è ambientato nella Pasadena odierna, con qualche puntata a New York e nella Northern California.
Fondata nel 1885 ai piedi delle San Gabriele Montains, Pasadena era il rifugio invernale preferito dai ricchi della costa orientale e infatti si possono ammirare ancora molte delle loro dimore originali. Nel film una frase scherzosa ricorrente della cerchia degli Huttingers è ‘Nessuno è di Los Angeles. Ma se sei di Los Angeles, probabilmente vieni da Pasadena’.
 
 
 
 
 
TOP NEWS Agenda
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile