Uno scatto di “Grâce à dieu”, Orso d'argento a Berlino.
LUGANO
17.09.19 - 17:000

Ritorna con la sua sesta edizione il Film festival diritti umani

Si terrà dal 9 al 13 ottobre prossimo e ha già svelato due (grandi) pellicole, ci sarà anche una mostra fotografica e due concerti

LUGANO - Anche quest'anno non solo pellicole premiate e di spessore ma pure mostre e concerti per il Film festival diritti umani. La rassegna cinematografica, che ogni anno porta centinaia di ticinesi in sala, ritorna con la sua sesta edizione dal 9 al 13 ottobre.

Punte di diamante sono due importanti prime ciniematografiche: Si tratta dell'Orso d'argento “Grâce à dieu” di François Ozon (prima ticinese) e “On va tout péter” di Lech Kowalski (prima svizzera, con il regista presente in sala) presentato anche a Cannes.

Ad affiancare i film anche l'esposizione fotografica “Landless” di Davide Vignati (al Centro San Giuseppe), una raccolta di scatti che documentano volti e vite dell'emergenza migrazione. 

Nel weekend poi è confermato l'appuntamento con la musica sia venerdì 11 ottobre con il duo maliano-svizzero Kala Jula (Teatro Foce) e sabato 12 con la band italo-etiope Atse Tewdoros Project (Studio Foce). Prevendite per film e concerti su biglietteria.ch.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Agenda
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile