STATI UNITI
26.02.17 - 12:310

Moonlight vince agli Independent Spirit Awards

Il film ha portato a casa tutti i riconoscimenti più importanti, premiati anche Isabelle Huppert e Casey Affleck

LOS ANGELES - Il giorno prima degli Oscar è stato "Moonlight" a vincere tutto agli Independent Spirit Awards, i premi al cinema indipendente che ogni anno si svolgono a Santa Monica e anticipano di un giorno la notte degli Oscar.

Con "La La Land" fuori dai giochi perché realizzato con un budget superiore a quello di venti milioni imposto come limite massimo per partecipare agli Independents, il dramma di Barry Jenkins che racconta una storia di crescita e affermazione, ha vinto i premi più importanti: miglior film, migliore regista, sceneggiatura, fotografia e montaggio, oltre allo Spirits' honorary Robert Altman Award.

I premi agli attori sono andati invece a Isabelle Huppert per la sua interpretazione del film francese "Elle" e a Casey Affleck per "Manchester by the Sea", premio che conferma il suo vantaggio nella corsa agli Oscar di questa notte.

Affleck nel suo discorso di ringraziamento ha consegnato al pubblico un pesante attacco all'amministrazione Trump: «Le politiche di questa amministrazione sono abominevoli e non dureranno, ... sono davvero anti-americane - ha detto - è tempo di lottare per il futuro e l'anima della nostra nazione. So che suona come una noiosa predica, ma sto solo aggiungendo la mia voce al coro... sono orgoglioso di fare parte di questa comunità».

I premi ai non protagonisti sono stati assegnati a Ben Foster per il western "Hell or High Water" e a Molly Shannon per il comedy-drama sul cancro, "Other People".

Fra i documentari non concorreva "Fuocoammare" e a ricevere l'Independent Spirit Award è stato "O.J.: Made in America", di Ezra Edelman che si conferma essere dunque il più serio rivale del film di Gianfranco Rosi per la notte degli Oscar.

Riuscirà a questo punto "Moonlight" a battere "La La Land" nella corsa degli Academy Awards? Volgendo uno sguardo al recente passato ci si accorge che le possibilità sono alte: "Spotlight" lo scorso anno, "Birdman" nel 2015, "12 anni schiavo" nel '14, hanno tutti vinto sia Spirit che Oscar, e lo stesso è accaduto a "The Artist", nel 2012.

TOP NEWS Agenda
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report