Immobili
Veicoli
Foto: Getty Images/iStockphoto
Calore per le giornate fredde: mentre i prezzi di nafta e gas aumentano continuamente, il prezzo dei pellet resta stabile. Le pompe di calore eliminano invece completamente la necessità di combustibili.
Risanamento Energetico
19.11.21 - 11:000

Aumentano i prezzi di nafta e gas: quali sono le alternative?

Riscaldamenti alternativi per ridurre costi ed emissioni

I prezzi di nafta e gas sono alle stelle. I sistemi di riscaldamento alternativi offrono la possibilità di ridurre i costi e di fare qualcosa di buono per l’ambiente.

Chi deve uscire la mattina presto per andare al lavoro se ne sarà sicuramente già accorto: le temperature scendono, l’inverno è alle porte. E ciò significa che tutti cominciamo ad accendere i riscaldamenti.

Quest’anno però la pressione sul portafogli aumenta vertiginosamente. I prezzi dell’energia sono entrati in una spirale che porta in una sola direzione: verso l’alto. Nafta e gas sono costosi come non lo erano ormai da molto tempo. Questo è dovuto anche al fatto che l’economia si prepara per la prevista fine della pandemia e calcola che la domanda globale di energia crescerà vertiginosamente al più tardi entro la prossima primavera.

Alcuni potrebbero decidere di ricorrere a pullover e coperte o di accendere il caminetto per tenere sotto controllo i costi del riscaldamento. Per la maggior parte di noi questa non è però un’opzione praticabile. A lungo termine, la scelta più sostenibile è sicuramente sfruttare questo aumento dei prezzi di nafta e gas come motivazione per passare a un sistema di riscaldamento alternativo che non sia interessato dalla crisi dei prezzi.

Aumento moderato del prezzo dei pellet

Il mercato del pellet è sorprendentemente poco influenzato dall’aumento dei prezzi di nafta, gas ed elettricità. In ottobre, una tonnellata di pellet costava in media circa 355 franchi ossia il 4,2 per cento in più rispetto a settembre e solo l’1 per cento in più rispetto a ottobre 2020.

Per fare un confronto, il prezzo della nafta nello stesso periodo è cresciuto di oltre il 35 per cento. L’attuale stabilità dei combustibili derivati del legno non è un’eccezione. Un rilevamento indipendente del portale pelletpreis.ch mostra che dal 2008 il prezzo dei pellet non è stato influenzato dalle variazioni di prezzo dei vettori energetici fossili.

I pellet sono quindi un’alternativa sostenibile e conveniente per sostituire i sistemi a nafta, che quest’anno saranno particolarmente esosi, nonostante il prezzo d’acquisto iniziale sia più elevato. Poi però il risparmio è notevole anche perché il riscaldamento a pellet funziona come quello a nafta: i pellet vengono consegnati da un’autocisterna che li pompa direttamente nel deposito tramite un tubo.

Pompe di calore interessanti per i nuovi edifici

Un’altra alternativa interessante è offerta dai sistemi di riscaldamento a pompa di calore. Tutte le pompe di calore hanno in comune il fatto di utilizzare fonti energetiche disponibili in natura e rinnovabili per produrre energia termica. Non impiegando vettori energetici fossili, sono particolarmente sostenibili ed economiche dal punto di vista della manutenzione.

Le pompe di calore hanno inoltre il vantaggio di aver bisogno solo di una presa della corrente e quindi niente combustibile. Le pompe di calore lavorano in modo particolarmente efficiente in nuovi edifici ben isolati con ampie superfici per il riscaldamento a pavimento. In questo modo, il sistema deve creare meno calore per mantenere calda la casa o l’appartamento.

Altri vantaggi delle pompe di calore? È possibile scegliere da quale fonte il sistema andrà ad estrarre il calore: aria, acqua sotterranea o suolo. Occorre tuttavia richiedere la giusta autorizzazione prima di procedere con i lavori.

La pompa di calore è inoltre l’unico sistema di riscaldamento che può provvedere anche al raffreddamento degli ambienti. Se alimentata con elettricità proveniente da fonti rinnovabili, l’impronta di CO2 della pompa di calore viene drasticamente ridotta. Anche questo è un ottimo argomento per bilanciare i costi di investimento relativamente elevati.

 

Articolo scritto da: Lukas Rüttimann

Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE #NOISIAMOILFUTURO
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile