Rimac Automobili
Il maschio emette il suo richiamo: le supercar elettriche non fanno colpo con i decibel ma con la potenza e l’aspetto incredibilmente elegante
+4
Mobilità
14.05.21 - 13:340

I veri appassionati ormai viaggiano con una di queste e-supercar

Ecco otto superbolidi completamente elettrici.

Sfrecciare per le strade del quartiere facendo ruggire il motore è ormai moderno quanto sgambettare su un vecchio biciclo.

Le creature di sesso maschile compiono i più svariati rituali di corteggiamento. È la natura e non si può cambiare, anche se a qualcuno fa storcere il naso. Prendiamo il cervo ad esempio: bramisce e vuole che tutti lo sentano. Questo vale anche per gli uomini. Anche l’uomo bramisce. E a non meno di cento decibel se sotto il sedere ha una Lamborghini o un mezzo simile. Al contrario di altri, gli appassionati di supercar sono tuttavia attualmente nel mirino della critica sui media: il resto dell’umanità detesta il ruggito assordante dei motori e gli abitanti del quartiere temono per la loro tranquillità.

Il risultato: la polizia pattuglia, chiude strade, distribuisce multe e sequestra i bolidi. C’è però ancora modo di impressionare e fare colpo anche senza i classici cento decibel nelle orecchie.

La parola magica è «supercar elettrica». Questi bolidi completamente elettrici non hanno solo più cavalli sotto il cofano ma raggiungono anche i 100km/h più velocemente rispetto ai classici motori a combustibili fossili. La parola «fossile» ormai è solo un sinonimo di «preistorico».

Visto che sono supercar, non si tratta naturalmente di auto «ragionevoli» e molti contemporanei attenti all’ambiente potrebbero essere decisamente scettici di fronte a una Porsche Taycan S, a una Pininfarina Battista o a una Rimac C-Two nonostante il motore elettrico. D’altro canto, nemmeno sfrecciare per la città su una supercar premendo al massimo sul gas può essere definito ragionevole: in meno di due secondi non arriverete a 100km/h ma contro il prossimo muro.

Molti sono tuttavia attratti dall’elegante e futuristica carrozzeria: difficile trovare linee più taglienti di quelle di una supercar. L’elettrico permette anche agli appassionati di questi bolidi di mostrare senso di responsabilità e rispetto: invece di attirarsi sguardi ostili con rombi molesti, potranno scivolare con eleganza e confidenza sull’asfalto. Con un occhio di riguardo anche per l’ambiente: rinunciano a bruciare combustibili fossili e a generare inutili emissioni di CO2 mostrando così che hanno a cuore la sopravvivenza del genere umano. Proprio come gli animali nella natura selvaggia.

Rimane solo un piccolo problema: molte delle auto presentate in questo articolo non possono essere vendute o non sono disponibili. Però in fin dei conti non vi siete ancora liberati della vecchia carretta che guidate attualmente.

P. s.: naturalmente esistono anche auto elettriche assolutamente ragionevoli come la Volvo Recharge eccetera. Ma di queste parleremo un’altra volta.

NIO
Guarda tutte le 8 immagini
ULTIME NOTIZIE #NOISIAMOILFUTURO
Mobilità
6 ore
Da sapere sulle stazioni di ricarica – Parte 2
Si prevede che entro il 2025 la metà delle auto saranno dotate di presa elettrica.
Innovazione & energia
4 gior
Una torre per immagazzinare l’energia
L’impresa Energy Vault ha sviluppato un metodo geniale per immagazzinare l’energia:
Mobilità
1 sett
Da sapere sulle stazioni di ricarica – Parte 1
Aumentano le auto elettriche… e le colonnine?
Innovazione & energia
1 sett
«Il peggio deve ancora venire», avvisa l’IPCC
Nuovo rapporto IPCC: lo scenario è terrificante.
Mobilità
2 sett
Voli climaticamente neutrali per le vacanze: solo un sogno?
Volare in vacanza senza impatto negativo sull’ambiente causato dalle emissioni di CO2
Lifestyle
2 sett
Ecco come viaggiare proteggendo le bellezze della Svizzera
Con «Swisstainable», Svizzera Turismo ha creato un programma che mette al centro la sostenibilità dei viaggi in Svizzera
Innovazione & energia
3 sett
Lo spirito libero della mobilità elettrica
Ritratto di un’impresa eccentrica ma elegante.
Mobilità
3 sett
La giusta pressione protegge l’ambiente
Con gli pneumatici giusti, è possibile ridurre le emissioni di CO₂.
FOTO
RISCALDAMENTO SOSTENIBILE
4 sett
Da sapere sulle pompe di calore – Parte 2
Durante la pianificazione di un sistema a pompa di calore, occorre tenere in considerazione alcuni elementi.
NUOVA ETICHETTA ENERGETICA
1 mese
«Fornire informazioni errate sarebbe controproducente
A partire dalla primavera, gli elettrodomestici sono contrassegnati con una nuova etichetta dell’efficienza energetica.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile