Getty Images
Le centrali idriche costituiscono la maggior parte delle fonti rinnovabili di energia in Svizzera. Tuttavia, non tutte le centrali sono ugualmente sostenibili.
Innovazione & energia
26.09.21 - 10:000

Quanto è «green» l’elettricità del vostro Comune?

Tre quarti dell’energia consumata in Svizzera provengono da fonti rinnovabili.

Tuttavia, non tutti i Comuni sono ugualmente virtuosi. Uno strumento online permette ora di ottenere informazioni su quanto sia ecologica l’elettricità utilizzata nel vostro Comune.

La Svizzera occupa una delle ultime posizioni a livello europeo per quanto riguarda la costruzione di centrali elettriche solari ed eoliche. Se parliamo invece di utilizzo di elettricità proveniente da fonti rinnovabili, il nostro Paese guadagna decisamente posizioni: circa tre quarti dell’elettricità consumata in Svizzera provengono da fonti rinnovabili e quasi il 66 per cento da centrali idriche.

Il quadro si presenta tuttavia in maniera molto differente se diamo uno sguardo più ravvicinato a livello comunale. Proprio a questo scopo nel 2017 è stato creato lo strumento online «Paesaggio dell’elettricità Svizzera» (mynewenergy.ch). Questa mappa online dell’elettricità fornisce informazioni dettagliate su quanto sia verde la copertura elettrica di un determinato Comune assegnando un voto che va da 1 a 6.

Differenze importanti tra Comuni

Per la nuova fase di valutazione, i criteri sono stati inaspriti. Il semplice collegamento alla rete elettrica rinnovabile non basta per ottenere un posto tra i primi della classe. Ci sono molti altri fattori ambientali che hanno un ruolo importante: com’è ad esempio il livello di protezione delle acque sotterranee nelle centrali elettriche più vecchie? Quale impatto ambientale generano la costruzione e la manutenzione degli impianti? A quanto ammonta la percentuale di elettricità ricavata da energia solare, biomassa e centrali idriche indigene?

Le differenze tra Comuni sono considerevoli: ad esempio, alcuni Comuni vicino ad Olten sono attualmente tra i peggio classificati. Poiché la provenienza dell’elettricità non può essere tracciata con precisione, molta della loro energia è classificata come elettricità grigia. Gunzgen, Hägendorf e i Comuni circostanti hanno quindi ricevuto una valutazione di 2,3.

Tuttavia, anche quando la provenienza dell’elettricità è trasparente non significa necessariamente che le note saranno migliori. Moltissimi Comuni svizzeri, sparsi per tutta la mappa, hanno ricevuto un’insufficienza poiché la maggior parte della loro energia proviene da centrali atomiche.

Aumenta la pressione sui fornitori di energia

Il titolo di Comune migliore, con una valutazione di 5,5, va a Vilters-Wangs nel Sarganserland dove l’elettricità proviene da un impianto di proprietà del Comune.
Anche le grandi città non sono messe male; la nota migliore se l’aggiudica attualmente Zurigo con un 5.

Un ruolo importante nella valutazione è svolto dai fornitori di elettricità: i consumatori privati possono avere un influsso solo limitato sul mix di energia che utilizzano. Se il fornitore di elettricità impiega energia proveniente da centrali atomiche nel suo portfolio, questo genera automaticamente una valutazione inferiore per il Comune.

In vista della pianificata apertura del mercato dell’energia, la pressione sui fornitori di elettricità dovrebbe aumentare. Per questo esiste già ad esempio uno strumento online che rivela i mix di elettricità dei differenti fornitori: l’etichettatura dell’elettricità dell’Associazione delle aziende elettriche svizzere.

«Paesaggio dell’elettricità Svizzera»
Lo strumento online «Paesaggio dell’elettricità Svizzera» è stato creato nel 2017 dal WWF in collaborazione con MyNewEnergy e SvizzeraEnergia. Per gli anni tra il 2020 e il 2022, i criteri di valutazione sono stati modificati. La valutazione verde è assegnata solo a quei fornitori di elettricità che propongono un mix elettrico derivante principalmente da energia solare, eolica o da biomassa. «Paesaggio dell’elettricità Svizzera» mira a rendere accessibili i dati sulla qualità dell’energia elettrica a tutti i consumatori e ad acuire la consapevolezza verso le fonti di energia rinnovabili.

Screenshot
Ingrandisci l'immagine
ULTIME NOTIZIE #NOISIAMOILFUTURO
FOTO
MONDO SOMMERSO
1 gior
Cambiamenti climatici e città sott’acqua
Le decisioni che prendiamo oggi influenzeranno l’aumento del livello dei mari nei prossimi decenni.
Innovazione & energia
4 gior
I pannelli solari non devono più essere brutti e neri
3S Solar Plus produce moduli efficienti e decorativi.
Innovazione & energia
1 sett
Estraiamo decisamente troppo carbone dal sottosuolo
Proteggere il clima estraendo meno risorse.
Innovazione & energia
1 sett
Benzina adatta per tutti i motori prodotta con luce solare e aria
Uno spin-off dell’ETH ha sviluppato una tecnologia per produrre carburante sintetico a partire dalla luce solare.
Risanamento Energetico
2 sett
Aumentano i prezzi di nafta e gas: quali sono le alternative?
Riscaldamenti alternativi per ridurre costi ed emissioni
Lifestyle
2 sett
Creare cibo dall’aria
Solar Food produce proteine a partire dalla CO2
Lifestyle
3 sett
L’impresa svizzera che rivoluziona il commercio mondiale
Utili condivisi, preordini e prodotti di stagione.
Lifestyle
3 sett
Semplici consigli per risparmiare elettricità (e denaro)
Ridurre i consumi per ridurre anche la bolletta
Formazione & consulenza
4 sett
«Luci, motore, azione!» per l’ambiente
Il festival «Films for the Earth» mostra i migliori documentari sul consumo, l’agricoltura sostenibile e l’alimentazione
Innovazione & energia
1 mese
La metà di noi si sente in colpa prendendo l’aereo
L’ultima edizione del barometro della clientela sul tema dell’energia mostra che la consapevolezza ambientale aumenta.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile