iStock
La data di scadenza non descrive il momento esatto in cui il prodotto deperisce ma fornisce un’indicazione generale entro il quale il prodotto va preferibilmente consumato
+9
#NOISIAMOILFUTURO
25.08.20 - 10:270

Molti alimenti si conservano più a lungo di quanto pensiamo

Gettare gli alimenti nella spazzatura subito dopo la data di scadenza è uno spreco inutile. Quanto a lungo si conservano uova, formaggio, pasta e pane?

Secondo l'associazione Foodwaste.ch, in Svizzera ogni giorno vengono gettati nella spazzatura 320 grammi di alimenti commestibili pro capite che corrispondono quasi a un intero pasto! Gli alimenti gettati nei rifiuti generano costi supplementari per miliardi di franchi e pesano inutilmente sui bilanci familiari e sul clima. Lo spreco alimentare ha conseguenze devastanti sull’ambiente. La produzione di alimenti è responsabile di circa il 30 per cento dell’impatto ambientale a livello mondiale. Gettando alimenti perfettamente integri nella spazzatura, vengono utilizzate inutilmente o gettate via risorse limitate come acqua, suolo e vettori energetici fossili. Al contempo, la domanda sul mercato, che aumenta a causa dello spreco, restringe l’offerta di alimenti. Tutto ciò mentre la sicurezza alimentare di molte persone non è garantita.

Uno dei motivi per cui in Svizzera e in tanti altri Paesi industrializzati vengono gettati così tanti alimenti è la mancanza di pianificazione. Spesso compriamo semplicemente troppo. Prima della spesa settimanale dovremmo quindi chiederci quante volte mangeremo a casa e quante persone saranno presenti, cosa abbiamo già in frigorifero e come combinare il cibo già presente in casa con i prodotti freschi che vogliamo acquistare. Un piano dei pasti e una corrispondente lista della spesa aiutano a fare la spesa in maniera più consapevole. Gli alimenti non dovrebbero inoltre essere valutati solo sulla base della data di scadenza poiché questa non descrive il momento esatto in cui il prodotto deperisce ma fornisce un’indicazione generale entro il quale il prodotto va preferibilmente consumato. Fino a questa data il produttore può garantire che il prodotto, se conservato correttamente, manterrà intatte le caratteristiche come sapore, odore, consistenza, proprietà nutrizionali e colore.

Utilizzate i cinque sensi per valutare un alimento

Invece di gettare un alimento nella spazzatura subito dopo la data di scadenza, dovremmo osservarlo, annusarlo e infine assaggiarlo. Il formaggio non presenta tracce di muffa? Nel latte non si sono formati grumi? L’insalata un po’ appassita è davvero immangiabile? Spesso gli alimenti possono essere consumati anche oltre la data di scadenza senza rischi per la salute o variazioni nel sapore. Pasta e riso ad esempio possono essere consumati senza problemi anche molti mesi dopo la data di scadenza. Lo stesso vale anche per i ravioli e rösti in scatola. Nella galleria di immagini qui sopra troverete una panoramica per capire quanto a lungo possono essere conservati determinati alimenti.

 

#NOISIAMOILFUTURO
Il movimento nazionale #NOISIAMOILFUTURO è sostenuto da rinomate imprese svizzere e da SvizzeraEnergia. L’obiettivo è invogliare la popolazione svizzera ad organizzare le proprie giornate in maniera più efficiente dal punto di vista energetico e ad impegnarsi attivamente per i temi dell’energia e della protezione del clima. In qualità di partner media, 20 Minuti sostiene #NOISIAMOILFUTURO con approfondimenti, reportage e quiz.

iStock
Guarda tutte le 13 immagini
ULTIME NOTIZIE #NOISIAMOILFUTURO
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile