SUPSI
16.02.16 - 06:000

Alla SUPSI non mi sono mai sentita solo un “numero”

Intervista a Vera Alippi, diplomata Bachelor in Ergoterapia e vincitrice del Premio TalenThesis 2015

 

Chi sei?

Vera Alippi, ho 23 anni, vivo a Capolago e lo scorso anno mi sono diplomata al Bachelor of Science in Ergoterapia.

Cosa ricordi con più piacere del tuo periodo trascorso in SUPSI?

Oltre alla qualità dell’offerta formativa e all’efficiente apparato organizzativo, ciò che più ho apprezzato è il forte impegno da parte di tutti i professori ad infondere nello studente fiducia, valorizzandolo come persona ricca di doti e qualità. Mi piace esprimere questo concetto con la metafora: alla SUPSI non mi sono mai sentita solo un “numero”!

Che cosa rappresenta per te il talento?

Per me il talento consiste in una naturale inclinazione della persona, che tuttavia ha bisogno di essere coltivata con paziente lavoro e volontà, al fine di raggiungere gli obiettivi che ci si è prefissati. In altre parole non è sufficiente avere talento, ci vogliono anche costanza e determinazione!

Che professione svolgi attualmente?

Da ottobre 2015 sono fiera di essere assistente SUPSI al Progetto Ergoterapia nato tra il Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale e l’Ospedale Sociopsichiatrico Cantonale, che ha la finalità di implementare un servizio ergoterapico nelle due strutture stazionarie dell’ospedale.

Sogni per il futuro?

Nell’imminente vorrei anzitutto continuare con i miei studi intraprendendo un Master in Ergoterapia. Tra i tanti “sogni nel cassetto” c’è anche la voglia, un giorno, di iniziare un percorso attivo nell’area didattico-pedagogica per poter contribuire così alla formazione dei futuri colleghi ergoterapisti.

TOP NEWS Supsi
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report