LA SOLUZIONE
02.12.17 - 14:000

Ladylift, per tornare felici a letto

Un intervento laser-assistito per combattere l’atrofia vaginale

 

Un laser per ripristinare la salute sessuale delle donne, con benefici per la vita quotidiana e di coppia. È il ladylift, tecnica che può cancellare i sintomi dell’atrofia vaginale, un disturbo piuttosto comune tra le donne, causato dal passare del tempo e dall’improvviso calo ormonale a cui il gentil sesso va incontro con l’arrivo della menopausa. Parliamo di un trattamento di ringiovanimento vaginale che non ha niente a che fare con gli interventi di tipo estetico: serve, infatti, a migliorare un problema di salute.

Secchezza vaginale, prurito, bruciore e dolore durante i rapporti sessuali sono i sintomi più comuni dell’atrofia vaginale, ma possono sparire grazie al ladylift. Si tratta di una procedura laser-assistita dall’invasività minima, che non prevede incisioni o punti di sutura e la cui durata è di soli 30 minuti per seduta (solitamente unica, a meno che non si tratti di casi gravi). Non richiede anestesia, anche se la paziente può chiedere l’applicazione di una crema anestetica. Il ladylift stimola con delicatezza la produzione di collagene, migliorando lo stato della mucosa e dei tessuti vaginali, oltre a facilitarne l’idratazione.

Oltre all’atrofia vaginale, il ladylift può essere utilizzato anche per i casi di vagina dilatata causati da una perdita di tono della mucosa, qualora però il problema non riguardi la muscolatura locale o non si presenti un prolasso vaginale. Gli effetti collaterali sono minimi: parliamo di arrossamenti o lievi gonfiori che possono sparire anche poche ore dopo il trattamento. 

Visita Medijeunesse - La medicina estetica a Lugano     

 

ULTIME NOTIZIE Medicina Estetica
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report