SAVOSA
11.12.17 - 16:240

La scelta del corso fitness

Continua il nostro viaggio di approfondimento del mondo dei corsi fitness e in questo caso nei cosiddetti corsi “Body & Mind”. Capiamo insieme come meglio scegliere i corsi fitness

 

SAVOSA - Corsi Body & Mind: la ginnastica posturale o “Postural School”

Ginnastica posturale o postural school, di cosa si tratta?

Molte volte l’errore più comune è quello di pensare che andare a fare una classe di ginnastica posturale o di “postural school” non sia una cosa interessante e che la sessione si limiti a dei “semplici” esercizi di stretching. Sicuramente siamo di fronte a un “preconcetto” determinato dalla scarsa o marginale conoscenza della disciplina e di tutte le sue sfaccettature.

Per prima cosa è opportuno fare un po’ di chiarezza e fissare dei punti chiave, attraverso i quali sarà più facile comprendere la valenza della disciplina e l’importanza di inserirla con regolarità nel programma di allenamento settimanale.

Cosa propone una sessione di ginnastica posturale? Quali sono i benefici?

La ginnastica posturale (o postural school) propone un insieme di esercizi volti a ristabilire l’equilibrio muscolare: in particolar modo, si tratta di una serie di movimenti, basati sul miglioramento della postura e sulla capacità di controllo del corpo, capaci di agire su zone del corpo rigide o affette da dolori.

Gli esercizi, che possono avere sia funzione di terapia che di prevenzione, hanno come scopo quello di rieducare il corpo umano a eseguire i movimenti in maniera corretta e ad assumere le giuste posture nella quotidianità.

Una “pratica” regolare di esercizi di ginnastica posturale porta ai seguenti benefici:

  • Miglioramento dell’elasticità muscolare e mobilità articolare, per mezzo di specifiche tecniche di allungamento muscolare (sia distrettuale che globale) e mobilizzazioni articolari in grado di prevenire ed eliminare retrazioni muscolari e contratture;
  • Miglioramento della forza e della resistenza muscolare a livello globale o localizzato;
  • Miglioramento della coordinazione muscolare grazie all’esecuzione di movimenti sempre più articolati;
  • Miglioramento della capacità e coordinazione respiratoria, cioè si impara a gestire e ad acquisire le corrette tecniche di respirazione ideali per ogni posizione del corpo e per ogni movimento che si deve eseguire;
  • Miglioramento della capacità di concentrazione e di rilassamento per diminuire lo stato di stress fisico e mentale;
  • Miglioramento della postura, dell’ equilibrio e del controllo del corpo nello spazio da fermi e in movimento.

Con la ginnastica posturale è, inoltre, possibile curare e prevenire attraverso lo stretching della muscolatura della schiena, le problematiche muscolo-scheletriche più comuni come lombalgie, sciatalgie, cervicalgie e intervenire su scoliosi e problemi artrosici. Da sottolineare inoltre gli effetti benefici a livello circolatorio su tutti i distretti muscolari e viscerali.

Come è strutturata una lezione di ginnastica posturale?

La premessa iniziale è che la postura è regolata da muscoli differenti da quelli che regolano il movimento. Questi muscoli, oltre ad avere solo funzioni di tipo posturale, sono anche ordinati da meccanismi neurologici diversi da quelli dinamici e per ottimizzare la loro funzione e, quindi, migliorare la coscienza e la qualità del movimento, devono essere sollecitati in modo diverso: l'esecuzione degli esercizi, sia che si assuma una particolare postura o si effettuino specifici movimenti, devono sempre ricercare il controllo della posizione del corpo. 

Gli esercizi posturali devono migliorare la percezione stessa del corpo ed insegnare la maniera giusta per usarlo per poi trasferire l’apprendimento nelle azioni e nelle situazioni di vita quotidiane, come ad esempio stare seduti in ufficio o in macchina o il sollevare pesi da terra.

Nell’esecuzione degli esercizi bisogna ricercare la qualità del movimento, quindi non è importante il numero di ripetizioni che si possono fare di un esercizio ma il controllo e la precisione nell’eseguirlo.

Durante l'esecuzione dell'esercizio, che va fatta lentamente, l'attenzione viene stimolata in maniera da poter percepire ogni sensazione utile a prendere coscienza del movimento: occorre prestare attenzione all'allineamento e alla posizione acquisita. Importante in tutto questo è il ruolo della respirazione, che deve essere regolare e continua, scandisce i tempi e le pause e deve essere localizzata; cioè bisogna sapere quali muscoli si possono utilizzare per respirare in base alla posizione o ai movimenti che gli facciamo assumere.

Le  lezioni possono essere individuali o di gruppo e le varie tecniche utilizzate vanno personalizzate in base alle esigenze e alle caratteristiche del singolo creando le corrette varianti di esecuzione degli esercizi.

Chi insegna ginnastica posturale?

Per avere dei benefici è importantissimo affidarsi a degli  specialisti e a dei professionisti preparati e con le adeguate conoscenze in modo tale che possano insegnare e strutturare delle lezioni con competenza, precisione e professionalità.

Il più delle volte figure come: fisioterapisti, fisiatri, massofisioterapisti, massoterapisti, chinesiologi, posturologi e osteopati sono quelle che si incaricano nei centri di riabilitazione, cliniche e centri fitness di alto livello di gestire le lezioni di ginnastica posturale.

Come iniziare, oppure come ricevere maggiori informazioni?

Se desiderate approfondire l’argomento e provare una lezione di ginnastica posturale, vi invitiamo a consultare il nostro palinsesto corsi (www.a-club.ch) e scegliere il giorno e la fascia oraria in cui vengono proposti i corsi di Postural School a voi più comodi. Per maggiori informazioni o per fissare un appuntamento per una lezione privata, potete contattarci inviando una mail a fitness@a-club.ch.

A cura di Brian Belloni

Laureato in Scienze Motorie, Massoterapista, Istruttore Fitness Centro A-CLUB, Savosa

Visita la pagina Facebook

ULTIME NOTIZIE Health, Fitness & Wellness
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report