IL CONSIGLIO
20.11.17 - 17:190

Una casa a prova di gatto

Come rendere il proprio appartamento sicuro per il micio

 

Meno scalmanati dei cani, i gatti possono comunque essere molto vivaci. Quando sono ancora dei cuccioli e si ritrovano magari soli in casa possono combinare pasticci e finire per mettersi nei guai da soli. Per evitare problemi, dunque, è bene organizzare la propria casa affinché sia “a prova di gatto”. La prima regola è lasciare ben chiuse le finestre: i gatti amano i davanzali, specie quelli soleggiati, ma spesso rischiano di finire di sotto.

Proprio come in una casa con un bambino, bisogna stare attenti a non rendere accessibili il fornello della cucina o, peggio ancora, la piastra elettrica. Occhio anche a quando si utilizza il ferro da stiro, così come ai liquidi tossici o a non lasciare a terra piccoli oggetti che potrebbero essere ingeriti. Un gatto da appartamento, inoltre, deve essere portato fuori casa con molta cautela: i pericoli all’esterno sono molteplici e non parliamo solo delle automobili in strada, ma anche di altri felini che potrebbero passargli delle malattie.

Infine un fattore spesso sottovalutato: le piante di casa. Bisogna fare attenzione a non possederne di velenose per il gatto: il micio, infatti, potrebbe mangiarne le foglie. Per evitarlo si può spruzzare un po’ di succo di limone (diluito con acqua), un ingrediente che i gatti non amano. Tra le piante tossiche per i gatti ci sono i tulipani, le azalee, il vischio, le stelle di Natale, i ciclamini, gli oleandri e le ortensie.  

 

ULTIME NOTIZIE Amico Animale
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report