Fotolia
CANTONE
12.10.17 - 14:220

Soli, divorziati: ecco i nuovi poveri del Ticino

In aumento le persone che scoprono di non poter pagare il riscaldamento, la fattura del dentista, l'affitto: i casi seguiti da Soccorso d'Inverno sono «più che raddoppiati»

LUGANO - Quattro anni fa erano un centinaio e già sembravano tanti. Oggi sono più di duecento. Per l'esattezza, 241: persone e nuclei familiari che alla fine hanno ceduto all'evidenza, hanno capito e ammesso di essere diventati poveri; hanno alzato il telefono e domandato aiuto. «C'è gente che si sfoga, si racconta, piange», dice e spiega Manuela Nünlist, direttrice di Soccorso d'Inverno Ticino, associazione che dà sostegno alle famiglie disagiate pagando per loro il conguaglio del riscaldamento, la fattura del dentista, le spese funerarie, una pigione.

Quei piccoli debiti che sembrano niente, finché un giorno si scopre che non si riescono a saldare. «Nella ricca Svizzera, la povertà cresce», riflette Manuela, che racconta di 347'941,70 franchi distruibuiti lo scorso anno, per lo più (43%) a persone che vivono sole, donne in prevalenza; a famiglie monoparentali (31%) oppure con figli (20%). Sussidio medio mille franchi, ma si arriva anche a 2'500, secondo i dati presentati questa mattina alla Camera di Commercio di Lugano quale resoconto delle attività svolte negli ultimi dodici mesi.

Le fatture pagate sono state 186; 143 le carte Coop e Otto's; 61 i pacchi di vestiti distribuiti, assieme a zainetti e accessori per la scuola, carte Tavolino magico, letti. Il Ticino che non ce la fa se ne accorge dalla piccole cose, che poi tende a nascondere con un po' di vergogna. «Non tutti si manifestano, in una società dove ormai ogni bambino ha un telefonino - riconosce il consigliere di Stato Paolo Beltraminelli - Il più delle volte è una povertà che non si nota, ma che esiste ed è in aumento. Uno stipendio insufficiente, un'improvvisa malattia, il divorzio, causa numero uno: aiutare nei momenti di difficoltà è un dovere di una società sempre più povera anche di rapporti umani». 

Fondata nel 1936, quando l'economia era prevalentemente contadina e l'inverno il momento peggiore da affrontare, Soccorso d'Inverno Ticino aiuta ormai ogni anno «fra 800 e 1000 persone», compresi bambini cui dà la possibilità di frequentare corsi sportivi o attività musicali. «È importante offrire anche a loro la facoltà di essere e sentirsi come gli altri», dice il neo eletto presidente Edo Bobbià.

«I miei figli non avrebbero potuto - confessa uno dei beneficiari, donna con figli che mantiene da sola - Avevo perso il lavoro, la nostra condizione economica già fraglie a un certo punto è precipitata. Grazie a una collaboratrice di Soccorso d'Inverno sono riuscita a superare l'imbarazzo che provavo nel dover chiedere aiuto». «Oggi la precarietà si estende su tutto l'arco dell'anno - conclude Bobbià - Dovremmo cambiare nome, ma la gente è troppo affezionata». 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Nicole Müller 1 mese fa su fb
Te ne vai davvero?
Marco Bottinelli 1 mese fa su fb
Ma se qui continuano ad aumentare,cassa malati,affitto,tasse etc ad un certo momento non ti rimane altro.Sai la pensione e l avs non aumentano ,in tailandia vivi benissimo.Pero è chiaro che non è facile,esserci come crew o viverci sono 2 cose completamente differenti.E la famiglia e amici ti mancano,la mentalita ecc ecc
Ludovico Keller 1 mese fa su fb
Come é ben noto le persone in Assistenza, sono coloro che hanno diritto a prestazioni da parte dell'Ufficio regionale del Sostegno Sociale e dell'inserimento, a tale ufficio si rivolgono coloro che, senza un'attività lavorativa o con un'attività lavorativa marginale chiedono l'applicazione del principoio costituzione secondo il quale ogni cittadino svizzero ha diritto ad un'esistenza decorosa. L'USSI eroga a questi soggetti delle prestazioni previste dalla vigente Legge sull'Assistenza e dalla vigente Laps e relativi regolamenti di attuazione. Chi riceve tali prestazioni, pertanto, non lavora e ha già terminato il periodo di disoccupazione.L'aumemto eponenziale delle famigli in Assistenza denota un dato inconfutabile: gli Uffici Regioni di Collocamento in Ticino non funzionano e non raggiungono gli obiettivi previsti dalla loro Legge istitutiva.Ben pochi Ticinesi sono stati ricollocati efficacemente nel mondo del lavoro tramite URC. Tali uffici garantiscono buoni stipendi ai collocatori e al personale di segreteria e erogano tramite le Casse disoccupazione lo stipendio agli aventi diritto. Nulla più. E' urgentissimo che il legislatore provveda ad una radicale riforma degli Uffici di collocamento, dando agli stessi, gli strumenti per collocare veramente i lavoratori in disoccupazione. E' altresì urgente che il legislatore interpreti in modo chiaro e autentico la volontà popolare espressa con referendum l'anno scorso, tramite l'emanazione di una norma che potrebbe essere costituita, per paradosso, da un articolo unico: "In Svizzera (nell'ambito del Territorio del Canton Ticino), non possono essere collocate al lavoro unità provenienta da altra Stato estero fino a ché non siano stati collocati al lavoro tutti i cittadini Svizzeri non occupati e collocabili". Questa é stata la volontà espressa dalla maggioranza dei Ticinesi aventi diritto al voto, i rappresentanti Ticinesi al l'Assemblea Federale e al Gran Consiglio diano immediatamente seguito con urgenti atti parlamentari a trasforamre la volontà del popolo in norma. Ecco, come molto semplicemente si può, fin da subito, risolvere il problema delle famiglie svizzere in assistenza. Ricordo che il lavora dà dignità all'uomo e che tutti i perniciosi accordi con i vari stati europei e la loro Unione debbono necessariamente essere rivisti e superati nell'ottica di dare innzitutto dignità al popolo svizzero.
Séverine Aguilar 1 mese fa su fb
Io sono arrivata al punto di fare un pratica per avere una curatrice per occuparsi delle mie 2pagette e il compensso del assitenza...ho provato anni a sopravivere nel sistema ...ma erro stuffa e lascio a lei i uffici.... che non ne potevo piu di sto peso
Paolo Bernasconi 1 mese fa su fb
Ho un lavoro non sono divorziato ma ho uno stipendio che nella nostra cara Svizzera è ridicolo
Ferdinand Kamberaj 1 mese fa su fb
Raga emigrare...cè poco da fare qui!...in Svizzera tedesca si vive molto meglio e più dignitosamente!
Lucilla Ferrara 1 mese fa su fb
Intanto però la gente continua ad eleggere quei partiti che questa situazione la creano: sono il liberismo selvaggio, il mercato senza regole un’economia senza etica e l’allergia ad uno Stato presente che hanno ridotto il Ticino ad una sorta di provincia cinese. Sgravi per i riccastri, tappeto d’oro ai russi palazzinari, vie preferenziali a speculatori e imprenditori sfruttatori mentre alla gente normale si chiede di tirare la cinghia. Quella stessa gente che però vota i campioni del liberismo...
Alex Cava 1 mese fa su fb
L'altro problema è che i votanti in maggioranza non sanno chi è responsabile di cosa, a meno di seguire con assiduità la politica... Una cortina fumogena capolavoro dei media e di certi giornalisti.
Elisabeth Brandinu 1 mese fa su fb
Popolo di pecoroni, non c'è proporzione tra stipendi e costo della vita , affitti alle stelle , casse malattia non sene parla in più tutte le tasse , la Bilag per guardare 2 canali due di una TV pure scadente , si paga 420 franchi il più caro al mondo , poi bar ristoranti , e tutti i generi alimentari con dei prezzi assurdi non proporzionati allo stipendio , e questo in attività lavorativa , quando poi uno arriva alla meritata pensione da suicidio , come fa uno a vivere in AVS. ?POI UN, altroPUNTO DOLENTE IL POPOLO DEGLI EMARGINATI , disoccupati e in assistenza , siamo più modesti , e non ci si illuda di essere i primi della classe
Marco Bottinelli 1 mese fa su fb
Io me ne vado in thailandia,anche se non ne ho voglia,ma la vivo bene.E posso perfino permettermi il dentista il quale in svizzera fra non molto è raggiungibile solo per asilanti
Rosy Bariffi 1 mese fa su fb
Boh! Sempre a lamentarsi e questo perche' non riusciamo piu' a vivere senza il superfluo
Lucrezia Novelli 1 mese fa su fb
cos'è per lei il superfluo?
Mike Magnoni 1 mese fa su fb
E questo, aimé, é solo l'inizio....
Paolo Rossi 1 mese fa su fb
In una società COMPLETAMENTE FALLITA, la famiglia è solo un peso. Meglio una massa di schiavi che possono muoversi alle esigenze di un mercato di bottegai che hanno come modello solamente lo sfruttamento della manodopera per produrre profitto. In particolare è meglio evitare di fare figli, essi non sono apprezzati come forza futura che porta avanti un modo di vivere o di essere, in una società fallita non c'è nulla da portare avanti. Si sopravvive, anzi si galleggia nel mare di merda. Per chi fa le leggi e detiene il potere.i figli sono uno strumento di controllo degli individui, invece di farsi i cazzi suoi, lo stato si intromette sempre più nell' educazione dei figli, creando obblighi sempre più onerosi, La protezione dei figli non ha certo una valenza di amalgama della famiglia, ma è una mera creazione di privilegi per eletti membri di questa società che non riesce a dare più nulla ,non regalare diritti teorici che all'atto pratico non servono a un emerito cazzo. Tanto a fare figli ci pensano i boys degli spalancatori di frontiere, di cui, secondo sempre gli stessi rappresentanti di questa società fallita, questo paese ha assoluto bisogno. per pagare le nostre pensioni. Ovviamente tacendo sul fatto che dovremo lavorare fini a 70 anni per pagare quelle pensioni che questi immigrati sono qui per pagarci.
Luca Mangiafico 1 mese fa su fb
Giancarlo Mares
Giancarlo Mares 1 mese fa su fb
Ormai il Ticino è un caso perso per tutte le conseguenze che ha avuto, si sono tirati la zappa sui piedi da soli....
Marco Giuseppe Morelli 1 mese fa su fb
Bisogna essere più responsabili quando si pronuncia il famoso SI e sempre trovare il punto di incontro e parlare parlare non uno contro l' altro ma cercare di andare d' accordo.... Si perchè se non ricevi un salario più che buono il divorzio porta al fallimento totale... Ne ho visto di questi casi... Parlo anche per esperienza personale, oltre 50 anni di matrimonio e non sempre rose ma ce l' abbiamo fatta ... GRAZIE
Bogicevic Slavisa 1 mese fa su fb
Ticino e un cantone finito e falitu su molti aspetti.in primis politicamente, poi finanzialmente e economicamente. Il morale e sotto terra.
Katya Girasole 1 mese fa su fb
Lorenzo Gabriel 1 mese fa su fb
Siamo tutti quanti poveri tranne i politici 😂😂 lavoriamo per mantenere loro e basta 😳 lo stipendio va tutto in posta alla fine del mese, se ti rimane qualcosa ti devi pure accontentare 😂😂
Graziella Burgoni 1 mese fa su fb
E i pensionati? Lo sapete almeno che pensioni da fame che danno a chi ha lavorato una vita ? Perchè nessuno si ribella o indice un referendum? Da quanti anni le pensioni non aumentano . La maggioranza dei pensionati sopravvive grazie all'assistenza. Ma allora non sarebbe più giusto una pensione sufficiente ad arrivare alla fine del mese ?
Garage Bellinzona 1 mese fa su fb
Questo è un problema nato anche della scarsa informazione e previdenza di un tempo. Purtroppo molti nostri anziani hanno sono l'avs. Non hanno mai avuto, se non in minima parte, lpp e 3 pilastri. Non è un problema di facile risoluzione, cosa facciamo per aumentare la loro pensione? Aumentiamo le tasse, le imposte o decurtiamo ancora di più i salari aumentano l'aliquota avs?
Claudia Respini 1 mese fa su fb
Bisognerebbe anche avere uno stipendio che ti permetta di pagare un terzo pilastro. O un reddito sufficiente al secondo pilastro...non tutti possono permettersi una previdenza per la vecchiaia se non possono arrivare a fine mese!
Garage Bellinzona 1 mese fa su fb
Claudia Respini La soglia minima per entrare nel secondo pilastro è di 21150, significa ricevere uno stipendio lordo di 1700fr al mese, penso sia una soglia piuttosto bassa che la maggior parte della gente riesca a superare. Se non puoi accedere al secondo puoi sempre farti un 3 pilastro privato. Anche solo 100 o 50 fr al mese, se fatto con costanza, ti porteranno ad avere un bel capitale al momento della pensione.
Lucrezia Novelli 1 mese fa su fb
Garage Bellinzona un bel capitale al momento della pensione? faccia due conti e poi mi dice quale sarebbe il bel capitale
Graziella Burgoni 1 mese fa su fb
Io penso che intanto la pensione debba essere per tutti non inferiore ai 1500 franchi al mese . Che ugualmente piuttosto bassa . Eppure ci sono molti che prendono meno, specialmente le donne . Pagate meno in passato e nel presente , perciò sfruttate due volte !
Stephan Kesslinger 1 mese fa su fb
Adesso diamo la colpa ai divorzi?
Andreas Rossi 1 mese fa su fb
Non sono sposato...non ho figli...convivo e lavoriamo entrambi.. Facciamo una "bella vita" e le spese non sono un problema..si riesce pure a risparmiare qualcosa. Già la mia voglia di famiglia era a Zero.. Ora a leggere notizia e commenti,mi sento fortunato ad aver scelto questa strada..
Giorgio Forestieri 1 mese fa su fb
Ne parliamo fra trent'anni come sei stato fortunato ,
Andreas Rossi 1 mese fa su fb
Se uno deve fare famiglia nella speranza che in futuro,i figli,siano vicini per sostenerti nella vecchiaia...bè magra illusione! Di sicuro saranno quelli che decideranno per te di metterti in qualche ricovero per anziani...per non averti in mezzo alle palle e dover badare a te.😄😄
Lucrezia Novelli 1 mese fa su fb
Andreas Rossi si pero' se tutti ragionassero cosi a breve saremmo estinti
Andreas Rossi 1 mese fa su fb
Certo..non implica comunque che il mio pensiero sia sbagliato.. Sposarsi e fare figli non è obbligatorio.. non dimenticatevelo!!!
Agnese Sista Gamma 1 mese fa su fb
Io penso che il lavoro dovrebbe esserci per tutti che è una cosa dignitosa. Quando qualcuno perde il lavoro è terribile.
Fabien Collen 1 mese fa su fb
La conseguenza dei voti ai partiti borghesi
Romeo RS 1 mese fa su fb
e dire che adesso Ca$$i$ guadagna piu' di 440 mila frs all'anno, piu' di quanto Soccorso d'inverno Ticino da' in aiuto a queste 240 persone! speriamo che si ricordi di questa povera gente perche' e' grazie anche a lui se le Ca$$e Malati svizzere sono le piu' care del mondo!
Ulysse Golden 1 mese fa su fb
Dovevano pensarci prima di sposarsi.
Libero pensatore 1 mese fa su tio
Sono situazioni legate ad un'impostazione culturale, economica e politica liberista all'eccesso, dove chi più ha più riceve e chi meno ha meno riceve. Purtroppo a me pare che in questo cantone, ma più in generale in tutto il mondo occidentale, chi sta male spreca il suo voto scegliendo personaggi che non fanno altro che peggiorare le cose. Vedi Trump e compagnia cantante. Come società abbiamo quello che ci meritiamo perché siamo noi con le nostre scelte individuali a determinare queste dinamiche. L'affare cassa malati è solo un esempio di quanto affermo sopra.
Marco Galati 1 mese fa su fb
Io sono dell'opinnione che non si tratta di casi isolati, ma tanta gente si vergogna a fare vedere e dire che sono povero. Esistono tanti working-poor.
Ian Weiss 1 mese fa su fb
casi isolati come dice il plr vitta todo bien
Manuel Manny Pruiti 2 mesi fa su fb
Ma va? Buongiorno
Alex Cava 2 mesi fa su fb
Sono le logiche conseguenze dello strapotere liberale nel Cantone: sgravi fiscali ai ricchi, rubinetti chiusi per l'assistenza, mercato del lavoro selvaggio con stipendi a picco. Finché gli elettori crederanno a queste formule, la situazione non potrà che peggiorare. Speriamo almeno nei salari minimi!
Claudia Respini 2 mesi fa su fb
Ma no dai...”sono casi isolati” (cit.)
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Si giudica e si parla molto del'Italia dicendo che in confronto al Ticino è una m... Io nata e cresciuta in Ticino un anno e mezzo fa mi sono trasferita in Italia insieme a quello che ora è mio marito. Non è stata una scelta del tutto libera..non trovavamo lavoro nemmeno il più umile...percheeper ogni cosa chiedono diplomi ed esperienza! Qui ho trovato mille possibilità più di quelle avute nel paese di Origine. Alla fine i problemi che ci sono in Italia sono gli stessi in Ticino
Garage Bellinzona 2 mesi fa su fb
Come si fa a dire che l'italia ha gli stessi problemi del ticino. Non esageriamo dai.
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Forse perché ho potuto confrontarmi visto che per 25 anni ho vissuto nella mia Nazione di origine. .ed ora invece vivo in Italia. Non dovrebbe comunque essere un gruppo dove ognuno può scrivere la propria opinione? Facile parlare quando si ha un posto di lavoro sicuro o quasi...rispetto a quando non lo si ha!
Garage Bellinzona 2 mesi fa su fb
Claudia Fiore Certo ognuno può dire quello che vuole come io sostengo che il ticino abbia problemi ma non come quelli italiani. Guarda la sicurezza dello stato, il tasso di disoccupazione, la burocrazia, potrei continuare. Sono tutte cose che non si possono paragonare a mio avviso e sono problemi molto gravi in italia.
Rosy Bariffi 2 mesi fa su fb
Beh!vi auguro di non trovarvi mai senza un' entrata. Qui ci si puo' lamentare ma nessuno fa la fame. Lo stato aiuta poi sta' a noi fare il passo secondo la gamba. In italia ..sotto i ponti .
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Dici rosy Rosy Bariffi ? Peccato che se non hai lavoro..hai esaurito la disoccupazione e non entri in assistenza per vari motivi. ...nonostante ciò devi comunque continuare a pagare la cassa malati ..l'affitto ecc!!!
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Quando ero qui ma avevo ancora la Residenza in Svizzera ..sai quanti soldi di risparmio sono usciti perché dovevo continuare a pagare varie cose, assicurazioni su sempre in Svizzera? Comunque prima di sparare sedenze bisognerebbe provare a vivere in entrambe le Nazioni e poi magari in base alla propia esperienza sparare delle opinioni!
Garage Bellinzona 2 mesi fa su fb
Claudia Fiore mi sembra più che logico, puoi abitare dove ti pare ma se la tua residenza rimane in svizzera devi continuare a pagare tasse, cassa malati, ecc. Funziona così ovunque. Prova li dove sei ora a non avere un lavoro e finire la disoccupazione, dopo vediamo se c'è assistenza, ecc..
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Garage Bellinzona e Rosy Bariffi io ho solo espresso la mia opinione in base alla mia esperienza. Ma sembra che qua non si possa dire nulla perché poi ci sono persone come voi che devono subito dare sendenze
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Io so solo che da quando sono qui ho avuto molte più possibilità lavorative rispetto a quando ero su. Spero non vi troverete mai in una situazione dove non avete lavoro..disoccupazione e diritto al assistenza per motivi vari... e nessuno dietro non che possa aiutarvi economicamente ...perché a quel punto non rimani ferma sperando che qualcosa cambi...ma ti dai una mossa e cerchi una soluzione! Non è che io e mio marito ci siamo svegliati una mattina impazziti nel voelr lasciare tutto cosi! Ora so solo che sono qui trovando la mia felicità!
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
Garage Bellinzona l'Italia del nord ha molti meno problemi del Ticino, a Milano trovi immediatamente lavoro mentre qui non si riesce proprio.
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
Garage Bellinzona certamente non si puo' paragonare la sicurezza di grandi città con un fortissimo tasso d'immigrazione clandestina con la sicurezza di paesi. Se attraversa il confine e per esempio va a Menaggio noterà che anche li non ci sono gravi problemi di sicurezza. Per quanto riguarda la burocrazia lasciamo perdere, qui si risolve tutto facendo precetti anche per 30 chf...magari ci sono persone già in difficoltà e alla spese vengono aggiunte spese, senza contare che anche qui ormai l'assistenza è un'utopia
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
Rosy Bariffi non vedo molti italiano sotto i ponti. Certo se parliamo di clandestini sono d'accordo ma le ricordo che non spetta solo agli italiani mantenerli. Prima si pensa al benessere dei propri cittadini
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
Garage Bellinzona perchè con l'assistenza che danno ora in Svizzera secondo lei una famiglia puo' vivere? oppure quando una persona è in disoccupazione secondo lei l'aiutano a trovare lavoro? no, a loro interessa mandare i disoccupati a fare quei corsi assurdi a cucire le bamboline o a mettere le pile negli orologi dove c'è gente laureata che deve sentirsi umiliata dalla sartina di turno, senza contare l'umiliazione continua che subisce anche da quelle persone che come lavoro dovrebbero aiutarti a reinserirti e trovare lavoro
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Finalmente qualcuno che ragiona e dice cose sensate Lucrezia Novelli
Sergio Lorenzon 2 mesi fa su fb
...e tutti gli altri navigano nell'oro????? A me non sembra...è dura x tutte le famiglie!!!
Moscato Elisa 2 mesi fa su fb
Il dentista ormai è diventato un lusso!!
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
sino a quando le casse malati ti rispondono che non pagano le cure per le cariein quanto ti vengono perchè ti lavi poco...ho detto tutto
Gabriela Martinez 2 mesi fa su fb
È normale , costa tutto troppo ! Per non parlare dei dentisti o dottori e altro , è assurdo che uno deve vivere per lavorare qui!
Mami Bi 2 mesi fa su fb
Che tristezza!! Dove andremo a finire 😔
Jenna Boule 2 mesi fa su fb
e lo si scopre solo ora? Sono anni che è così. Divorziati e penalizzati.
Fiorella Frioni 2 mesi fa su fb
Mio figlio messo sul lastrico da un moglie con mani bucate e parecchio furba ,tre figli piccoli che bisogna mantenere, il padre che saltuariamente lavora,e meno male che posso aiutarlo ha mangiare .la separazione il male più grande,senza colpa lui ,con tantissima lei ,per lei L assistenza ,per lui un calcio al deretano ,anche queste bazzecole è uno schiaffo a chi veramente è povero in tutti i sensi .
Laura Riccardi 2 mesi fa su fb
La situazione è critica.. però ho conosciuto persone sepatate x finta.. ragazze madri col compagno in casa.. sono queste situazioni che pesano su chi soffre realmente un bisogno.. scusate lo sfogo: che schifo!
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
si chieda come mai le persone arrivano a questi stratagemmi.
Laura Riccardi 2 mesi fa su fb
Perchè sono disoneste...
Fetije Ibraj 2 mesi fa su fb
E normale che la poverta aumenta, affiti tropo alti, assigurazione aumenta, cibo aumenta, ma la paga sempre piu bassa! Come si fa a vivere, bisognia cambiare la legge su questi punti, diminuire i prezzi di tutto, visto che la paga e piu bassa!
Mariella Betti Matesanz 2 mesi fa su fb
Che palle questi discorsi! Ma cambierà mai qualcosa? Vedo solo peggioramenti ...
Fiorella Borzi 2 mesi fa su fb
Dopo ci chiedono xkè facciamo la spesa in Italia....
Christine Vedova Gianpietro Zappa 2 mesi fa su fb
Anche le vedove ... !!!
interceptors 2 mesi fa su tio
Comunque, famiglie monoparentali e non che non ce la fanno a pagare la spesa o la cassa malati, ma il cell di ultima generazione ce l'hanno....sempre più simili ai talian, l'apparenza è tutto!! Qualche hanno fa in una trasmissione su RSI, c'era una persona che diceva che non ce la faceva ad arrivare a fine mese, pagare la cassa malati, l'affitto, ecc. e avevo notato che aveva un bel divano di pelle bianco (che io mi sarei sognato) e un iPhone 5 (io avevo ancora un 3) sul tavolino di sala....ah, dimenticavo: io pagavo cassa malati e affitto tutti i mesi..
Mag 2 mesi fa su tio
@interceptors Forse usano i soldi che sarebbero destinati al premio di cassa malati per comprare l'ultimo modello di cellulare?
Sarà 2 mesi fa su tio
@Mag Forse ce n'è qualcuno che preferisce utilizzare i soldi del premio per altre cose ma è diventato un luogo comune, moltissimi non ce la fanno proprio. Una famiglia con due figli, se non riceve sussidi, paga 1'200 o più di premio.
interceptors 2 mesi fa su tio
@Sarà Non dico che tutti siano così, ma ce ne sono molti! Esperienza personale, la sorella di mia moglie ha sposato un turco, che lavora in fabbrica e hanno 2 figli. È stato lui a dirmi che i soldi servono prima per le cose che LUI pensa siano prioritarie, e se alla fine del mese non ce la fa a pagare quello che rimane chiede aiuti, "siamo in svizzera no?" mi dice..e mi confessa che tutto il suo "entourage" la pensa così. È stato lui a darmi la dritta del pronto soccorso in caso di influenza, così da non pagare nulla.. Io sono sposato ho 2 figli non ho sussidi di nessun genere e pago 780.- al mese di cassa malati (con franchigia massima per adulti).
Lucia Lourenço 2 mesi fa su fb
Purtroppo é vero, soprattutto all'inizio
patrick28 2 mesi fa su tio
La verità è che l'economia va bene. Certo se guadagno poco, faccio 3 figli e mi divorzio, questi sono fatti personali e non da scaricare sulla società ! Prima di sposarsi e fare figli PENSARE ! Basta pagare per gli altri !!!
Equalizer 2 mesi fa su tio
@patrick28 Wow, scritto da un sobillatore di masse come te, mi lascia senza parole.
interceptors 2 mesi fa su tio
Ma non vi siete chiesti il perché noi facciamo il ragionamento del non fare figli, per riuscire a sopravvivere, e invece gli immigrati ne fanno 2 all'anno?? Tra pochi anni saranno più di noi...i guai che abbiamo oggi, sembreranno barzellette!
Monello 2 mesi fa su tio
@interceptors ...Saggie parole !
Moreno Rubbi 2 mesi fa su fb
Ecco quando si dice che c'è gente prima da aiutare in Ticino/Svizzera che in altri paesi........
Pisto 2 mesi fa su tio
Curzio, ahh sì per loro (e a loro...) va sempre tutto bene !
Antonella-michele Patullo 2 mesi fa su fb
Sì sta alla finestra tanto arriva l'assistenza.
Monica Gottardi 2 mesi fa su fb
Casi isolati sono le parole che ha detto Vitta se non erro, per la disoccupazione in Ticino.....e ora io dico sicuramente"casi isolati" anche questi dei divorziati, delle famiglie, per il Ticino,e certi nostri politici saranno sempre casi isolati.....con le loro paghe non avranno sicuramente problemi!!!!
Roberto Barboni 2 mesi fa su fb
Probabilmente lo ha detto anche il Beltra per il caso Argo1! 😂😂😂
Roberto Barboni 2 mesi fa su fb
... e il Gobbi per la storiaccia dei permessi facili!
Monica Gottardi 2 mesi fa su fb
Appunto!!!
Desi Moro 2 mesi fa su fb
LaSimo Premoli 2 mesi fa su fb
Casi isolati ...sono d'accordo!!! Certo la cassa malati 🤷🏻‍♀️🤷🏻‍♀️🤷🏻‍♀️
Frediana Piria 2 mesi fa su fb
La spesa maggiore che incide in una famiglia é senz'altro il costo troppo elevato della cassa malati e i continui loro aumenti !!
Pisto 2 mesi fa su tio
Curzio, stai scherzando vero ? A me risulta esattamente l'opposto di quello che asserisci tu !
curzio 2 mesi fa su tio
@Pisto Tutto vero quello che dico! Se non ci credi, chiedi conferma al Rico Maggi dell'IRE, al Beltrasereno o al Vitta.
Mag 2 mesi fa su tio
@curzio TI dimentichi della SECO. Articolo del 10.10.2017 - "La percentuale di senza lavoro nel nostro Cantone si attesta al 3.1%. Nel Paese è invece del 3%. Il capo della direzione del lavoro alla SECO: «Dati incoraggianti»"
Sarà 2 mesi fa su tio
@Mag Il 3,1% ha ancora diritto alla disoccupazione, una percentuale non nota di disoccupati riceve l'assistenza. Credo che siamo l'unico paese a calcolare il tasso di disoccupazione tenendo conto solo di quelli che hanno ancora diritto alla rendita di disoccupazione.
Mag 2 mesi fa su tio
@Sarà Questo significa due cose: le persone in assistenza non sono considerate disoccupate perché il termine "disoccupato" viene e inteso (immoralmente) solo nel senso giuridico: chi gode del regine di disoccupazione. Oppure vuol dire che chi cade in assistenza lo fa per scelta e quindi non può essere incluso nelle statistiche della disoccupazione. Non vedo altri motivi lessicali per non includere nelle statistiche di disoccupazione le persone in assistenza.
Mag 2 mesi fa su tio
@Mag " ... chi cade in assistenza lo fa per scelta" secondo loro
Sarà 2 mesi fa su tio
@Mag E' ingiusto dire che chi è in assistenza lo è per scelta, non vengono calcolati tra i disoccupati per rendere meno grave la situazione economica. Del resto le statistiche del Cantone dicono chiaramente che c'è stato un aumento esponenziale di persone in assistenza, come sono in aumento che pur lavorando non ce la fanno.
Luchino Wild 2 mesi fa su fb
Non vuol dire assolutamente nulla "casi isolati" o meno, che siano 1, 50 o 5000 persone in una società che si ritiene "intelligente, evoluta", in cui moltissime persone predicano altruismo, solidarietà ma vivono nella più completa tranquillità (vizi, vacanze, case quà e là, auto, moto, scuole e mille mila studi, materialismo e superfluo, ecc)... ecco che non dovrebbero essercene di casi del genere!! Il problema é che troppi "ganasano" ma poi guai a toccargli il borsino o il cellulare ultimo modello per l'intera famiglia!! È peggio predicare bene e razzolare male che ammettere che non si vogliono toccare le proprie sicurezze, anche se esagerate, per aiutare effettivamente il prossimo. Poi quelli che criticano, inoltre, le persone in determinate situazioni... sono quelli che non conosco assolutamente certe situazioni. Non tutti sono fortunati, non tutti crescono in determinate famiglie, ambienti e nella società di casa nostra se si parte da certe situazioni (famiglie discutibili, ecc), le possibilità per vivere in maniera dignitosa e seguire qualche proprio progetto, studio, ecc.. sono già bloccate prima ancora di iniziare. Ci vuole poco in giovane età per arrivare ad un punto di non ritorno per quanto riguarda certe cose e da lì poi é quasi impossibile rimettersi in ordine. Ma alla società, al governo, ecc diciamo chiaramente che fà comodo mantenere certe situazioni, certe differenze tra stati sociali. Lo si vede da tutta la burocrazia, leggi e regolette che vengono imposte a tutti, come se la società fosse composta da persone con situazioni tutte uguali. Cosa che chiaramente é inesistente. Dagli stipendi di certe persone, cosa fanno dovrebbe essere indifferente se si vuole parlare di altruismo, ecc... Chiaramente parlo di condizioni e situazioni "difficoltose" venutesi a creare per motivi estranei alle persone stesse, problemi causati da certe situazioni a cui quelle persone non possono far altro che seguirne la linea per vivere nella maniera più dignitosa possibile. Non di quei casi in cui persone in difficoltà si mettono ancora più in difficoltà per tradizioni, mode o per approfittare di determinati aiuti. Società "falsa" e "ganasa".... che dà importanza al superfluo, predica solidarietà ma senza moderare il futile, vizio a favore del vivere "tutti" più o meno tranquilli. Bla, bla....
Rosanna de Zan 2 mesi fa su fb
Non solo in Tocino....
Brigitte Gill 2 mesi fa su fb
Monica Gottardi 2 mesi fa su fb
Casi isolati anche questi sicuramente! Noi siamo in 4 e tra casse malati,dentista, e tutte le spese che ci sono in una famiglia e' durissima.!!!!Purtroppo non sono solo i divorziati ma tutti ad avere problemi
Marcel Baier 2 mesi fa su fb
Condivido
Agnese Sista Gamma 2 mesi fa su fb
Vero, anche chi ha ha salario abbastanza alto e ha famiglia fa fatica. In piu se tuo figlio vuole fare una scuola magari privata, non puoi togliere un cts dalle tasse. Anch'io devo dilazionare le fatture del riscaldamento e tasse ecc. Ma si va avanti senza chiedere niente, risparmiare impossibile.
Monica Gottardi 2 mesi fa su fb
Risparmiare neanche a parlarne....i nostri politici possono parlare bla bla bla....tanto loro con la paga che prendono hanno i piedi molto al caldo!!!!!
Goran Jankov 2 mesi fa su fb
Gente egoista, mentalitá egoista, è perquello il sistema malato, che fin da piccoli viene messo in testa a essere egoisti, questi sono i risultati vivono soli o con i cani e gatti.
Mery Valnegri 2 mesi fa su fb
Cassa malati
curzio 2 mesi fa su tio
Sono solo percezioni, l'economia va alla grande, i posti di lavoro sono disponibili in abbondanza, gli stipendi sono più che dignitosi, la disoccupazione è ai minimi storici...
zendesk 2 mesi fa su tio
@curzio io percepisco solo del sarcasmo in quello che dici.. almeno spero..
curzio 2 mesi fa su tio
@zendesk Forse io, quando dico certe cose, sono sarcastico. Il Beltra, il Vitta e il Rico dell'IRE sono seri!
Veronica Sala 2 mesi fa su fb
Che vita ...
Roberto Barboni 2 mesi fa su fb
Casi isolati!
Edith Dadò 2 mesi fa su fb
Ti assicuro che nn sn isolati...
Barbara Prestigiacomo 2 mesi fa su fb
Isolati perché abbandonati a se stessi?
Gabriele Soldini 2 mesi fa su fb
Macchè isolati ce ne sono parecchi purtroppo 😔
Roberto Barboni 2 mesi fa su fb
Edith Dadò in governo dicono questo!!!
Roberto Barboni 2 mesi fa su fb
Gabriele Soldini eppure i comunicati stampa di Bellinzona.......
Andrea Sassella 2 mesi fa su fb
Tristezza...
Antonella Salvatore Caito-Calamia 2 mesi fa su fb
Ma no anche chi ha una famiglia sulle spalle noi siamo in 5 e dura arrivare fine mese ma di piu sono le casse malatie e dentista cari
Laura Riccardi 2 mesi fa su fb
Scusa ma se i bimbi appena nati li metti con l'opzione dentista sulla cassa malati nn paghi..
Claudia Fiore 2 mesi fa su fb
Si è quanto paghi di cassa malati al mese...
Lucrezia Novelli 2 mesi fa su fb
Laura Riccardi paghi comunque almeno la franchigia del 20% sugli apparecchi e del 40 su estrazioni, otturazioni ecc ecc. senza contare che a questo punto oltre alla base già cara hai anche il costo delle complementari. Il rimborso massimo poi (per apparecchi ortodontici) è di circa 6000 chf all'anno. Se calcoliamo i costi per mettere un apparecchio ci sono persone che nonostante le complementari non possono permetterselo!
Cleofe 2 mesi fa su tio
uno - non sposarsi due - non fare figli tre - non fare figli anche se sposati quatto - non fare figli anche se non sposati
Cleofe 2 mesi fa su tio
@Cleofe il quatto con la R magari. ma sempre senza fare figli :-)
MIM 2 mesi fa su tio
@Cleofe Da come sta andando il mondo, tasseranno chi non avrà figli ;-)
Lore62 2 mesi fa su tio
@Cleofe ...hai descritto la futura estinzione del genere umano... XD
Pepperos 2 mesi fa su tio
@MIM Già viene fatto! Pago aliquota del 40% superiore ad un coppia sposata.
GI 2 mesi fa su tio
@MIM Quelli senza figli.....già pagano di più a parità di stipendio....non potendo usufruire delle deduzioni
Sarà 2 mesi fa su tio
@GI I figli costano più delle deduzioni concesse...
Potrebbe interessarti anche ... (beta)
Tags
ticino
inverno
soccorso
soccorso inverno
poveri
figli
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report