REGNO UNITO
20.02.17 - 16:000

Molestie sessuali a Uber: «Indagine urgente»

Un'ingegnere accusa i suoi superiori, il ceo: «Per chi si comporta in questo modo non c'è posto»

LONDRA - Un'indagine urgente, per far luce sulle accuse di molestie sessuali alle quali il suo nome adesso è associato. Non c'è pace per Uber, periodicamente presa di mira dai tassisti che lamentano di concorrenza sleale, ultimo caso gli scorsi giorni a Roma. Ma stavolta la colpa potrebbe essere più grave: come aver annoverato fra i suoi uomini chi si è reso responsabile di atteggiamenti discriminatori, minacce e perfino molestie verso una ex dipendente. 

Susan Fowler, ingegnere inglese che ha prestato le proprie competenze a Uber fino allo scorso dicembre, ha circoscritto lo sfogo al proprio blog, in un post pubblicato due giorni fa. Ma il clamore non è comunque mancato. «Tutto questo è orrendo e contro il credo di Uber», ha dichiarato l'amministratore delegato Travis Kalanick. «Una cosa del genere è la prima volta che accade: per questo ho dato mandato a Liane Hornsey, nuovo direttore delle risorse umane, di indagare con urgenza». 

«Uber è il posto di lavoro di tutti: e non c'è posto per chi si comporta in questo modo», ha concluso. 

 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
uber
molestie
molestie sessuali
indagine
indagine urgente
TOP NEWS Finanza
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report