CANADA
5 giorni0

Cinque anni in ostaggio dei talebani, tornano a casa

La famiglia Boyle è salita su un aereo della Pakistan International Airlines che li riporterà a casa dopo uno scalo a Londra

OTTAWA - Il canadese Joshua Boyle, la moglie americana Caitlan Coleman ed i loro tre figli hanno lasciato oggi il Pakistan diretti in Canada. Lo riferisce la tv Geo di Islamabad.

L'emittente cita fonti aeroportuali precisando che i cinque, liberati giorni fa dall'esercito pachistano dopo essere stati cinque anni in ostaggio dei talebani afghani, sono saliti su un aereo della Pakistan International Airlines che li riporterà a casa dopo uno scalo a Londra.

Ieri Boyle aveva respinto l'offerta di imbarcarsi con i suoi famigliari su un aereo americano che avrebbe fatto scalo nella base Usa di Bagram, in Afghanistan, a quanto sembra per timore di possibili conseguenze legate ad un suo precedente matrimonio con Zaynab Khadr, sorella di Omar Khadr, un detenuto di origine canadese che ha trascorso un decennio nel carcere di Guantanamo Bay, e figlia di un finanziatore di al-Qaida.

Boyle e Coleman furono sequestrati nella provincia centrale afghana di Maidan Wardak l'11 ottobre 2012, forse da un commando della Rete Haqqani, quando la donna era incinta del primo figlio. Durante i cinque anni di prigionia la coppia ha poi avuto altri due figli.

La loro liberazione da parte dell'esercito pachistano è avvenuta grazie ad una segnalazione dell'intelligence statunitense circa il trasferimento dei cinque ostaggi dall'Afghanistan al territorio tribale pachistano della Kurram Agency, l'11 ottobre scorso, esattamente cinque anni dopo il giorno del sequestro.

Commenti
 
Jnb 5 giorni fa su tio
No comment!
Frankeat 5 giorni fa su tio
Chissà che inghippi, doppigiochi, complotti politici e quant'altro ci sono dietro questa storia.
TOP NEWS Estero
Copyright &copy2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report